Dolci/ Prodotti da forno

Brioche alla crema di nocciole senza glutine

Brioche con crema alle nocciole senza glutine -La Cassata Celiaca

Brioche con crema alle nocciole senza glutine -La Cassata Celiaca

Brioche con crema alle nocciole senza glutine -La Cassata Celiaca

Brioche con crema alle nocciole senza glutine -La Cassata Celiaca

Brioche con crema alle nocciole senza glutine -La Cassata Celiaca

Brioche con crema alle nocciole senza glutine -La Cassata Celiaca

Buon venerdì e buon #gffd!

Siamo arrivati alla sfida conclusiva del contest della Confraternita della pizza in collaborazione con Molino Polselli e Forni F1.La sfida “Non c’è spiga che tenga” prevedeva che si preparassero 4 prodotti con la miscela senza glutine Polselli; abbiamo iniziato col pane, poi siamo passati alla pizza, alla focaccia e infine il lievitato dolce, nel mio caso questa Brioche alla crema di nocciole senza glutine.

Nessuno problema riscontrato nemmeno in questo caso, buona la prima!

Brioche sofficissima, profumata e buona. Ho ecceduto con la Nocciolata Rigoni di Asiago e la pasta si è lievemente spaccata, ma come si può resistere a tanta bontà?

La ricetta va dritta alla raccolta del #GFFD e le vostre?

GFFD

Vi auguro un felice fine settimana!

Con questa ricetta partecipo al contest della Confraternita della Pizza in collaborazione con Molino Polselli e Forni F1

 

 

[separator type=”thin”]

 

Preparazione:
Cottura:
Tempo totale:
[separator type=”space”]
Ingredienti:
  • 250 g Miscela per pizza senza glutine Polselli
  • 150 g latte
  • 40 g zucchero
  • 25 g sciroppo di glucosio
  • 50 g uova
  • 6 g lievito di birra fresco
  • 5 g sale
  • 40 g burro
  • Nocciolata Rigoni di Asiago
  • 1 tuorlo per la pennellatura
Istruzioni:

Versare la miscela, lo zucchero, il lievito sbriciolato e lo sciroppo di glucosio nella ciotola dell’impastatrice.

Azionarla con l’accessorio foglia e versare intanto l’uovo, mescolando a basse velocità.

Unire poco per volta il latte e solo alla fine il burro a pomata e il sale.

Ottenuta una pasta omogenea, liscia e morbida, trasferirla in una ciotola unta d’olio, coprirla e lasciare lievitare fino al raddoppio.

Adagiare la pasta lievitata su un piano leggermente infarinato, infarinarla un poco anche sulla superficie e stenderla con le mani in un rettangolo non troppo sottile, ma regolare.

Tagliare la metà della pasta a strisce e spalmare sull’altra metà la Nocciolata, lasciando un cm di bordo libero.

Con cura arrotolare la brioche in modo che le strisce siano sulla parte superiore e la parte della chiusura poggi sul piano.

Spostare il filone ottenuto su carta da forno e chiuderlo a anello, sigillando bene le due estremità.

Scaldare il forno a 200°, pennellare la superficie della brioche con il tuorlo battuto e cuocere per circa 20′.

Brioche con crema alle nocciole senza glutine -La Cassata Celiaca

Brioche con crema alle nocciole senza glutine -La Cassata Celiaca

 

You Might Also Like

17 Comments

  • Reply
    Leti - Senza è buono
    2 ottobre 2015 at 14:46

    Questa brioche è commovente… sembra uguale a quelle con il glutine…è l’ennesima conferma delle tue mani d’oro che sono capaci di trasformare l’impossibile in una meraviglia dalla dolcezza infinita… foto fantastiche! Il rischio è sempre il solito: addentare lo schermo!!!! 😉 Bravissima! Baci, Leti

    • Reply
      Sonia
      3 ottobre 2015 at 15:49

      Letiiiiii, mi fai sempre commuovere tu! grazie mille! se mordi lo schermo ti rifondo i danni. ha ha ha bacioni grandi

  • Reply
    Stefania FornoStar
    2 ottobre 2015 at 15:58

    TU non sei umana, ammettilo!!! Non riuscirò mai ad eguagliare i tuoi risultati!

    • Reply
      Sonia
      3 ottobre 2015 at 15:50

      Stefania, ma quando mai! si che puoi e anche di più! grazie mille!

  • Reply
    Rita
    2 ottobre 2015 at 16:04

    Io non le faccio così belle nemmeno con il glutine 😛

    Un abbraccio

    • Reply
      Sonia
      3 ottobre 2015 at 15:54

      Rita, ha ha ha ma non ci credo! grazie mille cara

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    2 ottobre 2015 at 16:19

    che spettacolo, un bel trancio lo mangerei volentieri a merenda!!!!!Baci Sabry

    • Reply
      Sonia
      3 ottobre 2015 at 15:55

      Sabry, grazie cara! anche due tranci se vuoi! baci a te

  • Reply
    lagaiaceliaca
    2 ottobre 2015 at 17:06

    o madonna mia sonia! ti è venuta meravigliosa!
    sono davvero molto colpita, l’interno si capisce a occhio che è venuto morbidissimo.
    non ho parole e vorrei essere lì
    brava! brava! brava!

    • Reply
      Sonia
      3 ottobre 2015 at 16:19

      Gaia, come commossa! grazie infinite, di cuore!!

  • Reply
    Stefania
    2 ottobre 2015 at 23:07

    Oh my god!!!
    La voglio domani per colazione! Vista l’ora e sperando che non ve la siate già spazzolata tutta potrei cercare un last second per Palermo… Tutto a spese tue perché colpa tua fu se sono in preda ad un attacco incontrollabile di acquolina in bocca e mi è passato pure il sonno!
    Che altra farina più comune si potrebbe usare? E con che cosa sostituire lo sciroppo di glucosio?
    Nell’eventualità che non ne sia rimasta più traccia, potrei, forse, eventualmente provvedere io…
    Baciiii

    • Reply
      Sonia
      3 ottobre 2015 at 16:20

      Stefania, ha ha ha mi sento responsabile, sappilo! allora: la sempiterna Molino Dallagiovanna per dolci lievitati, oppure…cerca nel blog ..c’è una ricetta di treccia di brioche in cui avevo usato mix di Olga e usa quello, sostituisci il glucosio con miele dal sapore delicato e voilà! bascetti e grazie!

  • Reply
    lagaiaceliaca
    3 ottobre 2015 at 1:46

    Ah! Ero già venuta? È che ti è venuta così bene che ogni tanto passo a rimirarla…

    • Reply
      Sonia
      3 ottobre 2015 at 16:31

      Gaia, ha ha ha!!!! muoro!

  • Reply
    Silvia
    3 ottobre 2015 at 12:57

    Dolcezza ho appena girato il tuo super sito alla mia vicina di casa che ha il bimbo celiaco. Queste brioches sono super!!

    • Reply
      Sonia
      3 ottobre 2015 at 16:31

      Silvietta, ma grazie tesoro! dolce tu!

  • Reply
    Ketty Valenti
    4 ottobre 2015 at 21:41

    Favolosa,perfetta a colazione e comunque a tutte le ore,ma quanto ne sai tu tesoro sei una fatina ai fornelli,brava!!!!

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.