Non categorizzato

Un’insolita anguria (senza glutine)


Ingredienti:
400 g Miscela per pane senza glutine Nutrifree
10 g lievito di birra fresco
300 g acqua
1 cucchiaino miele Mielbio Rigoni di Asiago
2 cucchiai olio d’oliva
1 cucchiaino sale
coloranti alimentari in polvere senza glutine
uvetta

Tempo di preparazione: 30′

Buon venerdì e buon GFFD!
Non prendetevela con me! Vi do il numero di mia mamma e le chiedete perché mi sfida con queste preparazioni. Lei vede i video sul web, se li salva e mi dice “perché non guardi questo video? è facilissimo da fare….”, io mi sento punzecchiata e rispondo a colpi di panificazione.
Detto questo…… lo so che per l’anguria siamo fuori stagione, lo so che fa freddo e piove spesso, ma proprio in virtù di queste considerazioni non è bello portare a tavola un pane così allegro?
Per favore non ditemi che avete remore per i coloranti, nei dolci si nel pane no? ah ecco……
Pane sofficissimo, davvero molto, l’uvetta dona quella nota dolce in sottofondo che io ho arricchito con dell’ottima confettura Rigoni di Asiago.
La preparazione è proprio facile, il mio pane ha lievitato troppo e si è spaccato sulla sommità, un pò mi è dispiaciuto.
Bene, basta chiacchiere! Lo avete visto il nuovo libro? E’ un vero bijou!!

Mentre passate a lasciare le vostre ricette per il GFFD, date un’occhiata al libro e anche alle bellissime ricette che ci avete mandato.
Io partecipo con questa bizzarra anguria e la offro anche anche alle mitiche ragazze di Panissimo Sandra e Barbara che organizzano questa bellissima raccolta ospitata per questo mese da Sandra.

****************
Passiamo un attimo ad altro: voi lo sapete che c’è un gruppo Facebook che si chiama le Blogalline e che annovera moltissime blogger sparse in tutta Italia e all’estero che sta facendo furore, no? anche io ne faccio parte, benché io sia semi-silente, benché io non abbia mai partecipato ai raduni, benché io non sia molto presente con le mie storie di vita, insomma non sono un membro attivo del gruppo, ma sono lì, le seguo, le leggo e partecipo virtualmente a gioie e dolori, a risate e scambi e a volte sembra proprio di conoscerle nonostante non le abbia mai viste. 
Una di loro, anzi UNA di loro è proprio Vaty, ragazza talmente dolce che non si riesce a credere che lo sia in maniera genuina, eppure lo è; tanto generosa e disponibile che pare incredibile, eppure lo è; non c’è volta che qualcuno le chieda aiuti, consigli, addirittura un punto d’appoggio per chi è in zona e lei rifiuti, mai una volta. Ha sempre una parola gentile per tutti e ha una figlia che è un vero angioletto, furbissima però, ma se uno la vede ne rimane incantato. Vaty sta organizzando un giveaway per il suo nuovo bellissimo blog e io partecipo, sedendomi a tavola con loro mentre guardo il visino della bimba che mangia una fettona di questo pane colorato, sarei proprio curiosa di sapere cosa direbbe.
Un mondo di auguri a te cara Vaty.
************
Buon fine settimana e a prestissimo!

Preparazione:
– Versare l’acqua, il miele e il lievito in una ciotola e versare gradatamente anche la farina, mescolando.
– Una volta bene amalgamata, versare il sale e l’olio.
– Ottenuto un impasto omogeneo e liscio, coprirlo e lasciarlo lievitare per 45′.
– Pesare la pasta e dividerla in tre porzioni, una più grossa di circa 200 g e due più piccole di circa 100 g ciascuna e colorarle con i coloranti alimentari in polvere (usare dei guanti usa e getta), colorando di rosso il pezzo più grande al quale verrà aggiunta anche una manciata di uva passa; e di verde l’altro pezzo più piccolo, lasciando il terzo pezzo di colore bianco.
– Infarinare leggermente la spianatoia e dare una forma cilindrica alla pasta rossa.
– Stendere in un rettangolo la pasta bianca, pennellarla con acqua e avvolgervi quella rossa, sigillandola per bene.
– Ripetere l’operazione con la pasta verde.
– Riporre il cilindro così ottenuto in uno stampo da plumcake e farlo lievitare ancora 45′.
– Cuocere a 200° per circa 35′-40′.

You Might Also Like

18 Comments

  • Reply
    sississima
    19 Dicembre 2014 at 10:04

    accipicchia quant'è bello questo pane!! Sei davvero creativa, un abbraccio SILVIA

  • Reply
    Claudia Magistro
    19 Dicembre 2014 at 10:27

    sei strepitosa amicuzza bedda
    :*
    un plauso anche alla mamà che ti stuzzica ghghghgh
    lov
    Cla

  • Reply
    Mariana
    19 Dicembre 2014 at 13:41

    Eccola…ma da adesso in avanti,devo avere paura ad uscire di casa?la prossima volta ti sfiderò in forma anonima!!!! comunque,complimenti, ti è venuto bene e vedrai che la prossima volta,verrà meglio. Bacioni

  • Reply
    paola
    19 Dicembre 2014 at 13:45

    bellissimo,complimneti anche io vorei partecipare a quel contest,mi piaceva lo stampo ma penso che tu abbia buone possibilità di vincere,complimenti

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    19 Dicembre 2014 at 17:29

    certo che sei capace di inventarti delle cose incredibili, sonia!!!!

  • Reply
    lacassataceliaca
    19 Dicembre 2014 at 17:46

    Silvia, grazie carissima, un abbraccio!

    Claudia, hihihi grazie bedda mè, baciuzzi!

    Mariana, che tutti sappiano ecco!! ha ha ha ok, sfidami in forma anonima dai…. grazie mille e bascetti!

    Paola, grazie carissima! ti dirò che è più il piacere di partecipare che l'effettivo desiderio di vincere, amo le sfide e poi mi faceva piacere dedicare il post a Vaty, bacioni

    Gaia, noooo io niente ho inventato, ho solo umilmente copiato…ma grazie cara!

  • Reply
    Giovanna
    19 Dicembre 2014 at 18:09

    Ma che bell'idea! La tua anguria è davvero originalissima, bravissima! Un bacio

  • Reply
    Mary Di Gioia
    19 Dicembre 2014 at 18:16

    strepitoso e raccontato da te sembra facilissimo.Grazie per le foto passo passo 😉
    un bacione grandissimo e Buone Feste <3

  • Reply
    Vaty ♪
    19 Dicembre 2014 at 18:29

    ODDIO TESOROOOO eccomi finalmente!! vedo questa insolita anguria e penso che ogni volta ci stupisci con queste creazioni e peraltro anche glutenfree! sei bravissima Soni, ma veramente tanto tanto <3
    quanto a noi.. che dire.. che non ho parole.. che sei troppo duci e tenera e che spesso con monica zacchia parliamo di te, della tua bravura e dolcezza e del fatto che sarebbe bellissimo incontrarti un giorno. io lo spero veramente, sai? non so così come mi descrivi, perché ho anch'io i miei mille difetti ma se c'è una cosa che amo di questo gruppo sono le persone meravigliose come te <3
    grazie di cuore tesoro. ti inserisco nella list apartecièanti al pià presto <3

  • Reply
    La table lorraine d'Amélie
    19 Dicembre 2014 at 18:54

    C'est juste magnifique et cela donne envie de passer à table pour le petit déjeuner. Bravo pour toutes ces merveilles. Bises.
    Joyeux Noël ♥

  • Reply
    lacassataceliaca
    19 Dicembre 2014 at 19:21

    Giovanna, grazie tesoro, detto da te è un onore! bacioni

    Mary, ma è facilissimo credimi sulla parola! grazie mille, bacioni e buone feste anche a te!

    Vaty, ma quanto sei carina?!? già Monica è sicula ad honorem, tu con la frase "troppu duci" hai conquistato mezza Sicilia, non resta che riuscire a vederci e siamo a posto! Avrai anche mille difetti, ma hai un modo di fare che miete vittime! grazie mille di tutte le cose belle che mi hai scritto, sei duci duci anche tu! E un bacione grandissimo a te e alla principessina!

  • Reply
    spuntiespuntini senza glutine
    19 Dicembre 2014 at 20:42

    Strabiliante!! Chissà che sapore…a noi i coloranti non fanno tanta simpatia…ma ci fidiamo di te!!

  • Reply
    Letizia-Senza è buono
    20 Dicembre 2014 at 9:06

    E brava la tua mamma (mitica!!!): ti propone piccole sfide che tu, brava come sei, riesci sempre a vincere!!!! Adoro questo pane, così colorato…mi fa venire allegria e mi ricorda l'estate, il sole, il caldo…(qui fa un freddo…)!!!! Tu pensa che non amo molto l'anguria ma questa me la sbranerei!!! Bravissimissima!!! 🙂 Baciotti

  • Reply
    Mariabianca
    20 Dicembre 2014 at 13:05

    Il tuo pane e' talmente bello che sembra peccato mangiarlo….bravissima!!!!
    Auguri a te ( te li avevo già fatti gli auguri?)

  • Reply
    Nadji K.
    20 Dicembre 2014 at 18:58

    Un pain très original. Bravo!!!! Quoi de mieux que ces couleurs estivales, même dans un pain, pour nous remonter le moral face à cette grisaille hivernale.
    A bientôt et très bonnes fêtes.

  • Reply
    Ketty Valenti
    20 Dicembre 2014 at 20:44

    Ma pensa te che genialata,è veramente un'idea troppo troppo carina,come ti dicevo su facebook.Complimentissimi.
    Ti auguro buonissime feste Soniuz a te e ai tuoi familiari,t.v.b.
    Z&C

  • Reply
    Stefania
    21 Dicembre 2014 at 8:00

    Ahahah che forte! Complimenti a te e a chi ti ha lanciato questa sfida bislacca 🙂
    Bisous

  • Reply
    lacassataceliaca
    21 Dicembre 2014 at 19:18

    Spuntine, si, si per questo pane se può soprassedè…fidatevi! grazieeeee!!

    Leti, intanto grazie mille!!! anche da parte di mia mamma. Domani ce n'è un'altra cosina carina e poi visto che ti piace il sole..stay tuned! bacioni!!

    Mariabianca, no, no, quali piccatu?? mi lu mangiavu! ha ha ha grazie carissima, mille auguri e bacioni!

    Nadji, tu as tout à fais raison! chez vous c'est bine pire qu'en Sicile…mais si un pain peut nous remonter le moral j'en préparerais chaque jour! Joyeux Noël et à bientôt

    Ketty, grazie tesoro bellissimo! un mondo di auguroni anche a te e alla tua famiglia, baciotti!!

    Sterfania, ha ha ha quella che mi ha lanciato sta sfida ha al 50% lo stesso sangue tuo! E domani ce n'è un'altra! baciuzzi e grazie mille!!

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.