Street food

Calzoni fritti siciliani, il tutorial


Calzoni fritti siciliani, il tutorial - La Cassata Celiaca

Calzoni fritti siciliani, il tutorial – La Cassata Celiaca

Insalatiera Easy Life Design
Ingredienti:
500 gr. farina di grano duro
250/300 gr. acqua
25 gr. lievito di birra fresco
2 cucchiaini zucchero
2  cucchiaini sale
40 gr. strutto
olio di semi per friggere
per il ripieno:
prosciutto cotto
mozzarella
Tempo di preparazione: 40 min.
[separator type=”space”]
Buon inizio settimana.
Oggi ripropongo una ricetta postata oltre 3 anni fa (di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia!), a cui ho aggiornato la foto e per la quale ho girato un brevissimo tutorial.
Perchè? perchè io, nella mia ignoranza, ero convinta che tutti sapessero cosa sono i calzoni fritti, come si preparassero e, peggio ancora, ero convinta che si trovassero nei bar di tutta Italia……shhhhhh non commentate 😉
Vi lascio il video e vi auguro un buon appetito.
A presto.
 [separator type=”space”]

You Might Also Like

29 Comments

  • Reply
    Stefania - Food for the Soul
    24 giugno 2013 at 11:30

    cara Sonia, si trovano nel Salento (non per niente siamo mezzi imparentati con il Regno delle Due Sicilie)… L'impasto sembra spettacolare dalla foto, vado a guardare subito il video, i calzoni così mi mancano tanto qui a Roma ed è un secolo che ho voglia di provare a farli!

  • Reply
    Mariabianca
    24 giugno 2013 at 11:55

    Chisti si chi sunno na meraviglia!!!!!!!!!!!!!!!

  • Reply
    Anonimo
    24 giugno 2013 at 12:19

    Ciao ,ti faccio una domanda che in effetti non ha niente a che fare con i calzoni,, che peraltro sono una favola, a casa mia si preparano la notte di Natale. Tu prepari anche il pane glutinoso, ma poi come pulisci il forno per cucinare per esempio quello senza? perchè da quando abbiamo scoperto la celiachia di mia figlia, mi viene una paura per il contagio. grazie per tutte le ricette, soprattutto per la frolla salata fatta senza glutine buonissima ciao Cinzia

  • Reply
    Rosalba Lombardi
    24 giugno 2013 at 13:25

    ma perchè non è così? Ero convinta anch'io che li conoscessero tutti! Complimenti per tutorial e per i calzoni ne vorrei subito uno :)Bacio

  • Reply
    LaTata Debora
    24 giugno 2013 at 13:37

    ma che bello questo video! che voce sensual 😛 adoro i calzoni, ma non li friggo mai.. che fo?? mi butto a mare e con due bracciate sono li da te? 😛

  • Reply
    CaterinaMotta CakeLover
    24 giugno 2013 at 14:46

    Ma lo sai che non ne avevo mai visto la preparazione???? Per me è un?anteprima Mondiale!!!! Sbavo solo a guardare il monitor…
    Qui a Catania si chiamano Calzoni Siciliani o Pizza Siciliana ed è rigorosamente ripiena di Tuma e Acciughe!!!! Ma la trovi solo in pochissimi, selezionati posti… 🙁

  • Reply
    CaterinaMotta CakeLover
    24 giugno 2013 at 14:49

    PS. Merci pour la traduction 😉

  • Reply
    Piovonopolpette
    24 giugno 2013 at 15:20

    Sono forse simili ai panzerotti pugliese? La foto mi fa venire una fame!!! Buonissimi!!!

  • Reply
    Sonia
    24 giugno 2013 at 15:36

    Stefania, giusto! garzie per essere passata, buona serata. ciao

    Mariabianca, ahhahaha t'arriscriasti? grazie assai :-X

    Cinzia, in caso di forno statico non c'è "svolazzo" di farina, se fosse ventilato magari avrei qualche timore. Di solito non metto mai a contatto con la teglia, oppure ho teglie apposite (tipo per la pizza) che uso solo per le pizze glutinose, ma anche in questo caso è un pò superfluo perchè le lavo bene e pulisco sempre tutto e allontano tutto ciò che potrebbe essere "infarinato" nei dintorni. Per questa ragione non impasto mai sul piano ma in ciotola, sto molto attenta quando infarino le cose a non farlo con troppa veemenza, ho mattarelli appositi e distinti. E' solo questione di accortezza, poichè la cucina la uso solo io (compreso tutto ciò che le ruota attorno) so di non contaminare, ma se cucinassero altri che non sono celiaci non starei così tranquilla. ciao. Sonia

    Rosalba, cara mia a quanto pare no! mia sorella sta al nord e spesso mi faccio raccontare cosa non c'è nei bar di lì e spesso rimago basita, do per scontato un sacco di cose…ma lì molte non ci sono, come ad es le brioche con gelato… e io te ne offrirei con piacere, grazie mille e baci anche a te

    Tata, ti piacquero? ma che bracciate! accendi il forno e friggi che ogni tanto se pò fà! grazie mille

    Caterina, cioè nel senso che a CT non li avete? ma non ci credo!! e li avete con tuma e acciughe? devono essere uno spettacolo!! le voglio provare, magari in versione mini da appetizer, grazie per l'info! merci à toi pour l'avoir lu..bises

    Piovonopolpette, probabilmente si, non mi ricordo adesso come siano…grazie mille, ciauuu

  • Reply
    Mirtilla
    24 giugno 2013 at 15:42

    mamma mia quanto sono buoni!!

    • Reply
      Sonia
      24 giugno 2013 at 16:00

      grazie mille!

  • Reply
    Stefania
    24 giugno 2013 at 16:24

    Peffavore puoi sglutinarmene uno che me lo pappo in un sol boccone? 😉
    Tu sei specializzata nella rosticceria e dovresti divulgare questa sana abitudine anche qui al norde!
    Comunque qui trovi anche le brioches nelle gelaterie, spessissimo ben confezionate, che differenza vuoi che ci sia con quelle con il tuppo sfornate. ogni mattina?!
    Bacissimi

  • Reply
    Giovanna Bianco
    24 giugno 2013 at 17:33

    Golosissimi, allungherei la mano molto volentieri, Grazie per la ricetta.

  • Reply
    Damiana
    24 giugno 2013 at 18:06

    Ed ora ho pure la preparazione in diretta,non posso più rimandare!Che darei per un calzoncino?Forse anche i miei orecchini nuovi e ho detto tutto!Un abbraccio cara e grazie!

  • Reply
    Sonia
    24 giugno 2013 at 18:09

    Stefania, già li avevo fatti GF..ti ricordi? sono buonissimi anche GF…si infatti a che pro usare le brioche col tuppo se ne hai di belle industriali?? 😉 ha ha ha grazie gioia, bascetti :-X

    Giovanna, grazie a te carissima e auguroni!

    Damiana, ha ha ha non rimandare più, goditi gli orecchini e friggi un paio di calzoni! grazie mille e un abbraccio anche a te

  • Reply
    Italians Do Eat Better
    24 giugno 2013 at 19:18

    Che meraviglia! Ricetta copiata! 😉

  • Reply
    faustidda
    25 giugno 2013 at 12:48

    … tanto per farmi venire le tentazioni persino dopo pranzo!
    Un abbraccio!!!
    :))

  • Reply
    Valentina - La Pozione Segreta
    25 giugno 2013 at 13:25

    Fantastici!

  • Reply
    Sonia
    25 giugno 2013 at 19:33

    Italians, più sicilians di così nun se pò!! grazie e un abbraccio anche a te

    Faustì, ahhahahh mea culpa! grazie e baci

    Vale, questi tu li conosci vero? 😉 grazie :-X

  • Reply
    Stefania - Food for the Soul
    26 giugno 2013 at 6:57

    ciao Sonia, ho un dubbio: si possono congelare senza problemi? La mia paura è che se si mettono nell'olio da congelati, la mozzarella rischia di rimanere fredda oppure se si lasciano scongelare magari la pasta diventa troppo mollicciosa/appiccicosa. Consigli?

    • Reply
      Sonia
      26 giugno 2013 at 12:34

      Stefania, bella domanda! mai fatto ahimè… se proprio dovessi provare, farei così: farei i calzoni, li infarinerei bene li congelerei subito, ben staccati l'uno dall'altro. Poi li toglierei dal freezer e li friggerei appena sono, non dico scongelati, ma quasi. Se usi la mozzarella quella classica in busta da 100 con l'acqua di conservazione, molto probabilmente avrai il problema dell'acquetta nel calzone e il rischio che si apra. Se usi la mozzarella a blocco, quella da 400 gr. questo problema non lo avrai. Un'altra cosa che proverei è quella di friggere i calzoni e congelarli da freddi, poi scongelarli e passarli in forno (non microonde) perchè tornino croccanti. Forse comunque opterei più per la seconda, perchè male che vada non tornano più tanto croccanti (anche se in effetti non devono esserlo, anzi devono essere morbidi); invece se, come temi tu, scongelandosi la pasta diventa molliccia la cosa è irreversibile…

    • Reply
      Stefania - Food for the Soul
      26 giugno 2013 at 12:43

      grazie Sonia 🙂 mi sa che dovrò fare delle prove. In effetti i calzoni si trovano (giù in Puglia) surgelati … ma ovviamente parliamo di prodotti industriali o semi-artigianali, non so se utilizzano ingredienti particolari ai fini del congelamento. Io ho finora provato a congelare senza problemi i rustici leccesi di pasta sfoglia (tutto ok se si ha l'accortezza di infilarli nel forno da freddo, in modo che mentre il forno arriva a temperatura il rustico ha tempo di scongelarsi senza che si scotti troppo l'esterno lasciando ghiacciato il ripieno). Ho provato anche con le arancine e i supplì e bisogna scongelare un po' prima perché buttandoli direttamente nell'olio si rischia di avere il cubotto di mozzarella ghiacciato (ah, quante volte mi è successo nelle pizzerie di bassa lega!)… Però con quelli il problema non sussiste, perché il pangrattato e l'uovo all'esterno permettono di "tenerlo" bene mentre viene scongelato. Per i calzoni bisognerà provare. Il tuo suggerimento di infarinarli bene sicuramente ha un senso. Per la mozzarella, anche usando quella classica in genere la lascio scolare bene per un po' in frigo oppure la uso quando non è freschissima (dopo 2-3 gg)… In questo senso, i consigli della nonna napoletana per la mozzarella in carrozza sono sempre validi (e spero che lei, dovunque sia ora, possa sorridere vedendomi applicarli). Grazie cara e scusami se sono sempre un po' logorroica! <3 In conclusione, farò prima la prova a congelarli da crudi ben infarinati e poi la seconda che hai detto! Un bacione, e grazie ancora!

    • Reply
      Sonia
      26 giugno 2013 at 15:54

      anche io faccio così con le arancine, anzi le scongelo del tutto e le ripasso velocemente nel pangrattato. La tecnica della mozzarella la conoscevo ma non ho mai osato provare perchè se mi si aprono in frittura sono guai 😉 e non ho mai fatto la mozzarella in carrozza, devo copiare i consigli di tua nonna mi sa 🙂 non sei affatto logorroica, il blog serve a questo. bacio anche a te

    • Reply
      Stefania - Food for the Soul
      1 luglio 2013 at 16:01

      Sonia, di quelli che ho fatto ne ho congelati alcuni. Quando li scongelerò ti saprò dire se dovessero succedere eventuali disastri ahahaha 🙂 Un abbraccio grande!

  • Reply
    Silvia Palazzolo
    27 giugno 2013 at 18:03

    Ciao Sonia!
    Come sempre le tue ricette sono così curate che il risultato è da manuale!
    Calzoni perfetti…sto sbavando!
    La cosa grave è che essendo a dieta per adesso la tua ricetta rimane bella e conservata 🙁

  • Reply
    laika jackson
    13 febbraio 2014 at 15:24

    che aspetto meraviglioso.. non capisco però come mai nel video la ricetta è leggermente diversa riguardo lo zucchero, il sale e lo strutto. quale devo seguire?

  • Reply
    Sonia
    13 febbraio 2014 at 16:45

    Silvia, caspita mi era sfuggito il tuo commento!! scusami tanto! grazie mille!!

    Laika, grazie mille! perché io faccio ad occhio, mentre qui riporto le dosi da manuale. Però, a seconda della farina che uso, può essere necessario mettere più o meno acqua etc… segui quella scritta e per la quantità di acqua valuta tu a seconda della farina che stai usando.

  • Reply
    Maddalena Laschi
    3 marzo 2014 at 15:04

    Ciao Sonia, grazie mille di aver pensato di partecipare al mio contest, mi fa molto piacere.
    Le ricette sono molto belle e potrebbero andare bene entrambe, ma nel post devono essere presenti gli ingredienti ed il procedimento, poi la video ricetta è una bellissima idea, ma deve essere un cosa in più, diciamo che il post dev' essere tradizionale, in quanto i giudici si devono basare su criteri di valutazione uguali per tutte le ricette dei blog partecipanti.
    Detto questo, mi farebbe molto piacere se tu potessi modificare le tue ricette, mantenendo anche il video e le foto, ma scrivendo le dosi e i passaggi della preparazione, altrimenti non ti posso inserire in gara.
    Sono certa della tua comprensione, grazie mille
    Maddalena

  • Reply
    Street food, la mattonella ma senza glutine - La Cassata Celiaca
    3 aprile 2017 at 18:37

    […] la pasta per rosticceria la trovate qui con glutine e trovate anche la video ricetta dei calzoni fritti altra tipico street food; io oggi mi sono cimentata nella versione senza glutine e che dire? […]

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.