Dolci

Cheesecake senza glutine alla pesca

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Cheesecake senza glutine con mascarpone, pesche e nocciole caramellate

Cheesecake senza glutine alla pesca - La Cassata Celiaca

Cheesecake senza glutine alla pesca – La Cassata Celiaca

La cheesecake senza glutine alla pesca è una torta fresca e colorata, facilissima e alla portata di tutti.

Dovevo usare del mascarpone in scadenza e non mi andava di rifare il tiramisù, quindi ho optato per qualcosa di semplice e veloce.

Mi piacciono molto le cheesecake, ciò di cui non sono molto fan è la base di biscotti.

Cheesecake senza glutine alla pesca - La Cassata Celiaca

Cheesecake senza glutine alla pesca – La Cassata Celiaca

Basta sbagliare la scelta dei biscotti ed ecco che ci si ritrova con la base molto più croccante della crema.

Mi è successo molte volte.

A volte afferro il primo pacco di biscotti che ho in casa, oppure l’unico di cui dispongo e inizio a preparare, quindi la sorpresina è dietro l’angolo.

Stavolta ero messa anche peggio, non avevo neanche l’ombra di biscotti senza glutine confezionati.

Cheesecake senza glutine alla pesca - La Cassata Celiaca

Cheesecake senza glutine alla pesca – La Cassata Celiaca

Ho scelto la via più rapida, anche se mi ha fatto accendere il forno, ma io ho ottimizzato il lavoro e con una fava ho preso due piccioni.

Con lo stessa magnifica pasta frolla senza mix commerciali, ho preparato la base per questo dolce e le basi per il dolcetto della settimana prossima, non altrettanto fresco, ma molto goloso e tanto gradito.

Il dolce è proprio buono, al taglio c’è uniformità tra la base e la crema e lo trovo davvero perfetto.

Felice settimana, enjoy!


Cheesecake senza glutine alla pesca - La Cassata Celiaca

Ingredienti per uno stampo da 18 cm

per la pasta frolla:

80 g farina di riso finissima*

35 g fecola *

35 g farina di miglio *

2 g xantano

60 g zucchero

50 g burro

1 uovo

per la crema:

200 g mascarpone

60 g zucchero

5 g gelatina alimentare in fogli *

100 g panna

per la finitura:

pesca

gelatina alimentare a freddo *

nocciole caramellate

scorza di un limone bio

  • gli ingredienti contrassegnati con “*” devono essere certificati gluten free

 

Procedimento

Prepara la frolla (se vuoi puoi guardare questo video, la frolla è la stessa).

Preleva la parte che ti serve per creare un disco spesso un centimetro da posizionare sul fondo dello stampo.

Il resto della frolla la puoi usare per cuoccere dei biscotti o delle crostatine.

Bucherella la frolla con i rebbi di una forchetta e sistema lo stampo in frigo per 30 minuti, oppure in freezer per 15 minuti.

Accendi il forno a 180° e cuoci la frolla per circa 18 minuti.

Lascia che la frolla raffreddi nello stampo.

Una volta che la frolla sarà fredda, puoi iniziare a preparare la crema.

Metti in ammollo con acqua molto fredda la gelatina.

Versa lo zucchero e la scorza di limone in un tritatutto e mixa bene.

Versa il mascarpone e lo zucchero con il limone in una ciotola e lavora il tutto con le fruste elettriche, giusto il tempo che si amalgami bene e diventi una cremina.

Monta la panna ed uniscila delicatamente, con una frusta manuale, al mascarpone.

Preleva 3 o 4 cucchiaino di crema e scaldala in microonde.

Strizza benissimo la gelatina e inseriscila nella crema calda.

Mescola benissimo in modo che la gelatina si sciolga ed uniscila alla crema fredda.

Mescola con la frusta in modo da incorporare bene la gelatina al composto.

Riprendi lo stampo con la frolla fredda.

Sistema attorno ai bordi una striscia di acetato (oppure della carta da forno).

Versa la crema all’interno dello stampo e lisciala bene con il dorso di un cucchiaio.

Sistema lo stampo in frigo per circa 6 ore, in modo che la crema rassodi per bene.

Nel frattempo, se vuoi, puoi preparare le nocciole caramellate seguendo questo video.

Dovrai mettere da parte qualche nocciola caramellata intera e il resto potrai frullarlo come vedi nel video.

In questa ricetta il pralinato non ti servirà, ma potrebbe servirti la settimana prossima se ti piacerà il dolcetto che ti offrirò.

Quando la crema al tatto risulterà ben soda, procedi con l’affettare finemente la pesca.

Pennella con la gelatina a freddo tutte le fettine di pesca e pennella anche la superficie del dolce.

Sistema le fette di pesca sul dolce e decora la parte centrale con le nocciole schiacciate.

https://www.youtube.com/watch?v=RwjXwd3cw7w

Consigli

Se vuoi puoi usare i biscotti confezionati e procedere con la base classica seguendo questa ricetta.

Se non ti piace il mascarpone, puoi usare un qualsiasi formaggio spalmabile.

Puoi omettere la scorza di limone ed usare della vaniglia.

Usa qualsiasi frutto tu preferisca, basta che non rilasci troppo liquido.

Il caramello è nemico dell’umidità e anche la frutta, benché sia protetta dalla gelatina, perde di freschezza dopo 24 ore.

Quindi, se vuoi, puoi preparare in anticipo di un giorno il dolce, ma decorarlo lo stesso giorno in cui dovrai consumarlo.

Per evitare che la decorazione si deteriori l’indomani, puoi usare frutti di bosco e nocciole non caramellate ma solo tostate.

La ricetta della crema è tratta dalla mitica Simona che ringrazio sempre!

 

 

 

 

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.