crostate/ Dolci

Crostata al gelo di anguria

Cet article est disponible en: Français (Francese)

 

Crostata al gelo di melone - La Cassata Celiaca

Crostata al gelo di melone – La Cassata Celiaca

Buon dolce lunedì!

L’altro giorno ero in macchina con mio marito e parlando del più e del meno, non so come, l’argomento è caduto sul “gelo di mellone” (non è un errore di ortografia! A Palermo l’anguria la chiamano non sono melone, ma anche con due elle …”mellone”!) e su come l’avessi assaggiato solo una volta in pasticceria e non mi fosse affatto piaciuto. Lo ritenevo un dolce stucchevole e sgradevole.

Mio marito che non ama le consistenze budinose la pensava come me, ma mi ha anche detto che sua mamma sosteneva che fatto in casa fosse decisamente più buono.

Allora ho pensato che per il bene del mio repertorio gastronomico e in nome della sperimentazione  sglutinata avrei dovuto farlo in casa, ma in versione crostata, come esiste in tutte le pasticcerie del palermitano.

Quando si tratta di tradizione siciliana, anzi palermitana, due blogger mi vengono in mente: Enza e Mimma, dei punti di riferimento per me; ma mi sono ricordata della crostata che Mimma aveva pubblicato l’anno scorso e sono andata a colpo sicuro.

Ho solo dovuto modificare la frolla per renderla gluten free e, a parte i fiori di gelsomino che non avevo, tutto il resto è rimasto quasi uguale, dico quasi perché non ho fatto la griglia di frolla sulla torta.

Ho messo la torta nel forno e, data la lunga cottura, sono uscita a fare una passeggiata dimenticando però di avvisare mio marito che c’era qualcosa in cottura.

Mentre ero fuori mi blocco con orrore in mezzo alla strada e telefono trafelata a mio marito chiedendogli di dare un’occhiata al timer; lui mi avvisa che era già scaduto il tempo e io gli chiedo di controllare la crostata.

Crostata al gelo di melone - La Cassata Celiaca

Crostata al gelo di melone – La Cassata Celiaca

– “Che colore ha?”

– “Rosso vivo”.

– “Ah si? e i bordi che colore sono?”

– ” Molto scuri, molto…”

– ” Cavolo!! Bruciati?”

– “Non so se siano bruciati, ma sono molto scuri”

– ” La superficie com’è?”

– ” Ha delle crepe?!

– “Coooooosaaaa? Delle crepe?! Oddio!!! L’ho rovinata!!”

– “No …ma guarda che a volte le ho viste anche così con le crepe quelle più grandi.. in pasticceria” (amore di marito!)

– “Verovero?? Occhei …ti prego …con grandissima cautela e senza farla tremolare ….esci la crostata e la metti sulla macchina a gas? stai attento a non bruciarti e a non farla ondeggiare… chessò se la crema è ancora liquida!”

– “Ma perché mi devi dare ste responsabiltà?!”

– ” No, no tutto occhei! andrà bene, altrimenti la butto perché si finisce di bruciare!”

Mentre avveniva la conversazione telefonica ho messo la turbina alle infradito e sono arrivata a casa stravolta, accaldata e terrorizzata!

Manco il tempo di posare le chiavi di casa che mi catapulto in cucina a esaminare la torta.

Eh si! Decisamente troppo cotta! ma porca paletta! che faccio? La butto? Ma no!

Crostata al gelo di melone - La Cassata Celiaca

Crostata al gelo di melone – La Cassata Celiaca

Aspetto che si freddi e la metto in frigo, domani se ne parla …la decoro, scatto le foto e la assaggio, se è buona va sul blog, altrimenti amen.

Storia di una crostata salva per miracolo.

La mia opinione sul gelo di “mellone” è cambiata: fatto in casa è altra cosa.

La crostata benché abbronzatissima è molto, ma molto buona. Il cioccolato che non capisco cosa ci azzeccasse nel contesto ci sta benissimo, idem la cannella.

Un insieme di sapori abbronzati e golosissimi, per nulla stucchevole.

La mia opinione sul termine “mellone” resta sempre la stessa però….

Mimma: GRAZIE!

Uellà… sono stata logorroica oggi eh!

Buona settimana.


Crostata al gelo di melone - La Cassata CeliacaIngredienti

per la frolla:

200 g farina (per me Preparato per frolla senza glutine Molino Dallagiovanna)

100 g burro

100 g zucchero semolato

2 tuorli (per me 3)

scorza di un limone bio

un pizzico di sale

per il gelo di anguria:

500 ml succo di anguria

zucchero

60 g amido (per me di mais senza glutine)

una bacca di vaniglia

1/2  cucchiaino di cannella in polvere

per la decorazione:

pistacchi in granella

gocce di cioccolato fondente (senza glutine)

100 g cioccolato fondente (per me senza glutine)

gelatina alimentare spray a freddo Fabbri

 

Procedimento

Preparare la frolla: versare la farina, lo zucchero, la scorza di limone nel mixer.

Sabbiare e poi aggiungere un tuorlo alla volta.

Ottenuta la frolla, avvolgerla in pellicola e mettere in frigo 1h.

Stendere la frolla e foderare uno stampo da 22 cm ricoperto da carta forno.

Bucherellare il fondo e i bordi e rimettere in frigo.

Preparare la crema: pulire l’anguria, togliere i semi e frullarla.

Filtrare il succo e con una piccola parte diluire la maizena.

Versare tutto il succo compreso quello con maizena in casseruola, aggiungere dello zucchero se serve e cuocere a fiamma bassissima mescolando di continuo.

Quando inizia a bollire, aggiungere cannella e vaniglia e cuocere per 1′.

Lasciare raffreddare mescolando di tanto in tanto.

Far fondere il cioccolato e ricoprire il fondo e i bordi della crostata spalmandolo uniformemente.

Versare la crema di anguria fredda.

Cuocere a 180° per 45′-50′ secondo il forno.

Lasciare raffreddare, smodellare, pennellare con della gelatina alimentare a freddo (facoltativo) e decorare con le gocce di cioccolato e i pistacchi in granella.

Conservare in frigo.

 
 
Crostata al gelo di melone - La Cassata Celiaca

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    Stefania
    29 Giugno 2015 at 6:27

    Grazie a tuo marito nonché mio cognato per aver salvato siffatta crostata! E grazie anche al turbo delle tue infradito!
    Ma perché non conoscevo il gelo di mellone?! Boh… Ma penso che questa crostata mi piacerà, così com'è bella abbronzata!
    Bellissime foto, bellissima scenografia e bellissima luce eterea, mi sa che ho più di qualcosa da imparare da te 😉
    Baciii

  • Reply
    Manuela e Silvia
    29 Giugno 2015 at 6:37

    Ciao! perfetto…dopo le scorpacciate di anguria fresca, questa ci sembra un'ottima pensata per quella che rimane! Semplicisisma davvero ma anche molto particolare per il sapore! La proveremo di certo 🙂

  • Reply
    paola
    29 Giugno 2015 at 6:50

    Me lo ripeto ogni anno ma poi rimando perché qui l'anguria vola la divoriamo fresca bellissima la tua crostata,buona giornata

  • Reply
    Senza è buono
    29 Giugno 2015 at 12:06

    Io non vedo questa meraviglia affatto "abbronzata" ma irresistibile! Avevo letto del gelo, ma non ho mai provato a realizzarlo, anche perchè l'anguria non è un frutto che amo particolarmente…ma credo che sotto questa forma, potrebbe piacermi parecchio! 😉 Adoro leggerti, Sonia! Ti ho immaginata tutta tranquilla per le strade della tua meravigliosa città assolata e poi agitata per la crostata in forno! Sai quante volte è capitato anche a me?! L'importante è aver salvato questo capolavoro! Un bacio grande grande! Bravissima come sempre!

  • Reply
    Mimma Morana
    30 Giugno 2015 at 16:28

    Mia cara!!!! GRAZIE A TE!!!!!! hai dato una nuova connotazione a questo dolce classico palermitano , rendendolo , anche , gluten free!!! grazie per la tua stima!! sono davvero onorata che tu abbia sperimentato una mia preparazione!! sono strafelice che ti sia piaciuta…ma su questo non avrei mai avuto dubbi. Per quanto riguarda il gelsomino, quando la rifarai, ti consiglio di metterlo perchè esalta il profumo dell'anguria. La cioccolata ….di certo serve ad isolare la frolla dal gelo di mellone e non farla permeare dall'umidità della crema e poi…ci sta, anche se si tratta di un dolce alla frutta. La ricetta , ovviamente, non mia ma della nostra tradizione. grazie mia cara e complimenti!!! sei sempre impeccabile…anche quando dimentichi la torta nel forno!!!!

  • Reply
    Annalisa - Lemon Blu
    30 Giugno 2015 at 21:51

    Adoro questo dolce (beh da una siciliana non c'erano dubbi!) però sai che non l'ho mai cucinato? è nella lista delle mille cose da fare.. magari con una bella versione gluten free come la tua!
    Bravissima come sempre!

  • Reply
    Glutenfree ely
    1 Luglio 2015 at 17:52

    Sai che non conoscevo il gelo di mellone?! Questa crostata deve essere buonissima e non troppo dolce come piace a me! Slurp!

  • Reply
    lacassataceliaca
    2 Luglio 2015 at 16:42

    Stefania, ha ha ha!! mitica! me ne hanno prenotato due…mah sperèm! lo sai che sono na babbiona quando si tratta di portare dolci ad altri e non solo tu lo sai! mi son rovinata la reputazione! hihihi magari te la faccio assaggiare st'estate! baciuzzi e grazie

    Manuela e Silvia, grazie ragazze! un abbraccio

    paola, grazie carissima! ma si…va fatta così di colpo…se uno ci pensa su magari non fa nulla, come succede spesso a me! un bacio e grazie

    Leti, ha ha ha ancora ci penso e rido!! mai camminato così veloce! ha ha ha …allora….a me l'idea dell'anguria cotta faceva un pò senso, ma in effetti questa crema con il sapore dell'anguria non c'azzecca molto, quindi andrebbe provata, magari prima solo come crema…solo 4 ingredienti…prova…grazie tesoro e bacioni

    Mimma, ma grazie!! come ti dicevo, l'onore è tutto mio! si la cioccolata ci sta una meraviglia davvero! il gelsomino non saprei dove reperirlo ma poi ti chiedo lumi e la rifaccio di sicuro! me ne hanno chieste due 😉 grazie ancora e un bacione grande

    Annalisa, ma grazie mille!! eh si…ce tocca da provà…per il blog eh..mica per ingordigia! ha ha ha grazie mille e un abbraccio

    Ely, ben detto, non è troppo dolce….l'ho mangiata da sola in un giorno e pensato che mi sarei sentita male…invece ero fresca come una rosa!! ahahah…grazie mille e un bacio

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.