Piatto unico

Quiche lorraine, siculo-calabrese

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Quiche lorraine, siculo-calabrese - La Cassata Celiaca

Quiche lorraine, siculo-calabrese – La Cassata Celiaca

 

Buon inizio settimana,

oggi contrariamente a quello che faccio di solito, vi offro una ricetta salata, la quiche lorraine ma senza glutine.

La mia idea iniziale era una ricetta tradizionale del sud della Francia di una semplicità estrema ma che è sicuramente molto golosa.

Questa ricetta  io l’ho preparato 3 volte, due volte con la sfoglia senza glutine fatta in casa e la terza con quella senza glutine già confezionata: un triplo fallimento!

Che delusione!

Il bello della ricetta è la sfogliatura che gonfia, ma con la nostra sfoglia  è rimasta una ciabatta secca e triste che è finita nell’immondizia.

Ricetta accantonata, riproverò quando troverò la buona volontà di rifare la pasta sfoglia.

Questa sfoglia ha un buon sapore, non trasuda grassi in cottura ed è venduta già stesa e arrotolata.

Sono comunque rimasta in Francia, paese che mi porto nel cuore.

La ricetta è stata presa qui e da me contaminata con un prodotto tipico calabrese, la ‘nduja e uno tipico siciliano (uno dei tanti in verità, per entrambe le regioni), il pomodoro secco sott’olio.

Una quiche lorraine piccante con qualche nota dolciastra è il frutto della mia contaminazione.

L’indomani è molto, ma molto più buona.

Grazie per essere passati, buona giornata e a presto.


Quiche lorraine, siculo-calabrese - La Cassata Celiaca

Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia (per me senza glutine Senzaltro)

2 uova

200 g panna fresca

170 g latte

100 g pancetta a cubetti (per me senza glutine)

50 g ‘nduja

100 g Gruyère râpé

noce moscata

sale

pepe

5 pomodori secchi sott’olio

 

Procedimento

Soffriggere i cubetti di pancetta e tenere da parte.

Mescolare le uova con la panna, il latte, la noce moscata, il pepe, un pizzico di sale e incorporare il formaggio râpé.

Ritagliare un disco di pasta sfoglia e adagiarlo in una teglia da 20 cm, creando un bordo alto due dita.

Bucherellare il fondo e i bordi con i rebbi di una forchetta.

Sul fondo distribuire la pancetta, la ‘nduja spezzettata, i pomodori a pezzi piccoli e versare con delicatezza il composto di uova e panna.

Cuocere a 250° per circa 40′ facendo attenzione che non bruci in superficie.

Introdurre uno stuzzicadenti al centro e se esce pulito la quiche è cotta.

Lasciare intiepidire e servire.

E’ ottima anche fredda.

Quiche lorraine, siculo-calabrese - La Cassata Celiaca

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

24 Comments

  • Reply
    Memole
    28 Ottobre 2013 at 9:09

    Gustosissima!!!

    • Reply
      CMRicette (Calogero Mira)
      28 Ottobre 2013 at 10:12

      Sì, gustosissima questa ricetta della quiche lorraine siculo-calabrese e con ingredienti senza glutine.

  • Reply
    Vaty ♪
    28 Ottobre 2013 at 9:32

    Sonia! vengo su questo post perchè apparso nella mia blogroll poichè sei tra i miei "lovely friends" e vedo della partecipazione (e intanto mi arriva la tua notifica!).
    Vogliamo parlare di esperimenti falliti?? ancora??? iihihiihi, ne so qualcosa e tu pure 😉
    Questa quiche deve essere super saporita: pancetta, formaggio e 'nduya! che contaminazione dei sapori.
    grazie Tesoro, grazie davvero! so che ci tenevi tantissimo e per me questa ricetta vuole dire tanto.
    la foto pure è molto suggestiva quindi, fossi in te, altro che ansia prestazione, sarei fiera di me stessa!
    ti abbraccio e ti auguro una felice settimana Soniuzza mia :*

  • Reply
    Katia D G
    28 Ottobre 2013 at 11:00

    Questa ricetta è proprio nelle mie corde. Avendo poco tempo a disposizione, ne sforno almeno una a settimana. Con la 'nduja sarà ancora più intrigante ma,avendo dei bambini, ho dovuto a malincuore far fuori quella che stazionava da un bel po' nel mio frigo. Per fortuna che ci sono i pomodori secchi! Le tue ricette sono sempre realizzate con il cuore. E si vede. Sempre. Baciuzzi

  • Reply
    annaferna
    28 Ottobre 2013 at 11:01

    Tesoro!!!
    Ma succede a tutte che qualcosa vada storto! non fartene un cruccio anche se immagino la rabbia del momento 🙁
    Però hai rimediato in maniera egregia e sono sicura che la dolcissima nostra Vaty <3 saprà apprezzare.
    un grande bacio

  • Reply
    franci
    28 Ottobre 2013 at 11:24

    Sfiziosissima contaminazione direi!

  • Reply
    Any
    28 Ottobre 2013 at 12:29

    Ero passata prima, ma non è stato possibile commentare il tuo post. La mia connessione oggi fa capricci.
    Io adoro le torte salate quindi questa tua versione dev'essere buonissima. Mai provato con la 'nduja.
    Ciao, a presto!

    • Reply
      Sonia
      28 Ottobre 2013 at 12:32

      ciao Any, grazie mille! un abbraccio

  • Reply
    Sonia
    28 Ottobre 2013 at 12:31

    Memole, grazie mille!

    Calogero, grazie mille anche a te

    Vaty, tu sei una creatura dolcissima e tanto gentile, ci tenevo molto a partecipare, ma avrei potuto fare di più…proverò la prossima ricetta sperando che sia più degna. grazie di cuore e bacioni!

    Katia, grazie tesoro! no, coi bimbi non è il caso…è piccantina in effetti…grazie mille per essere passata, è un onore a maggior ragione perchè so che hai un gran da fare, baciuzzi!

    Annaferna, altrochè!! mi è passata, penso alla prossima ricetta che potrei fare per la Vaty, grazie ciccia e bacioni

    Franci, grazie mille carissima, felice giornata. Baciiii

  • Reply
    Daniela
    28 Ottobre 2013 at 13:10

    Sono sempre alla ricerca di torte salate con ripieni diversi, questa è molto gustosa 🙂

  • Reply
    Betty
    28 Ottobre 2013 at 17:18

    bel contest e bella la tua ricetta, hai reso perfettamente l'idea 😉
    brava!
    buona settimana.

  • Reply
    Federica Simoni
    28 Ottobre 2013 at 20:02

    Mi piace tantissimo questa quiche, bella ricca e corposa!! buona settimana!

  • Reply
    Stefania
    28 Ottobre 2013 at 20:31

    Squisito mix di sapori, hai fatto un gran bel viaggio culinario!!!
    Terrò le dita incrociate per te, riconosco di essere un poco di parte 😉
    Baci

  • Reply
    CoCò
    28 Ottobre 2013 at 21:40

    Da buona calabrese già il titolo mi ha attratta ed eccomi qua ad ammirare questa meraviglia

  • Reply
    Mariabianca
    28 Ottobre 2013 at 22:06

    Si,mi piace questa ricetta siculo-calabrese…meglio di quella francese.
    Brava come sempre,un abbraccio.

  • Reply
    Giovanna
    29 Ottobre 2013 at 11:10

    Che buona la tua versione siculo calabrese, mi hai fatto venire una fame! Un bacione

  • Reply
    Anna Lisa
    29 Ottobre 2013 at 12:05

    Madonna che spettacolo!!!
    Io la pasta sfoglia non la uso mai, mai, mai 🙁

  • Reply
    conunpocodizucchero Elena
    29 Ottobre 2013 at 15:26

    mamma mia! tu sì che le hai dato pepe!!!!! che figata! 😀

  • Reply
    Sonia
    29 Ottobre 2013 at 15:48

    Daniela, allora questa ti piacerebbe se ti piace il piccantino….ciauuuu

    Betty, grazie carissima! bacioni e buona settimana anche a te

    Federica, grazie mille! un bacione grande

    Stefania, hi hi hi grazie! baciuzzi

    Cocò, ho reso onore alle vostre prelibatezze anche se in piccolo, grazie mille!!

    Mariabianca, non lo dirò a loro…ma è molto meglio della versione base! grazie e baciuzzi

    Giovanna, grazie carissima! un bacione grosso e a presto

    Anna Lisa, ah no? io non spesso ma ti dirò che questa mi è piaciuta, non butta grasso in cottura e ha un buon sapore…grazie ciccina!

    Elena, grazie tesoro!! bacioni

  • Reply
    Claudia Bonera
    29 Ottobre 2013 at 20:24

    Ciao, arrivo da te grazie al contest "Contaminazioni" al quale anch'io partecipo. Complimenti per il tuo blog, mi sono unita ai tuoi lettori e mi piacerebbe tanto che tu facessi altrettanto.
    A presto, Claudia
    http://www.lacucinadistagione.blogspot.it/

  • Reply
    Sonia
    29 Ottobre 2013 at 20:45

    Ciao Claudia, grazie mille passo con piacere.buona serata.

  • Reply
    Valentina - La Pozione Segreta
    4 Novembre 2013 at 11:25

    Golosissima!

  • Reply
    Mariana
    4 Novembre 2013 at 17:13

    Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii….questa la farò sicuro anche perche le cose piccanti mi piaciono assai!!!!!!!!!!!! poi ti dirò come è vwenyta la mia,sicuramente non così buona come la tua!!!!

  • Reply
    Sonia
    4 Novembre 2013 at 20:03

    Vale, grazie mille!!

    Mariana, questa ti piace di sicurissimo! ma mangiala l'indomani oppure dopo parecchie ore, è ancora più buona! grazie e baciiiii

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.