crostate/ Dolci

Orange tart senza glutine

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Orange tart con frolla bicolore senza mix e arance rosse di Sicilia

Orange tart senza glutine - La Cassata Celiaca

Orange tart senza glutine – La Cassata Celiaca

Questa Orange tart altro non è che una crostata a base di pasta frolla bicolore, senza mix commerciali, composta di arance rosse di Sicilia e namelaka all’arancia.

Ci vuole più a descriverla che a farla!

Tutto nasce dalle magnifiche arance rosse biologiche che mi ha portato mia mamma qualche giorno fa.

Volevo usarle per intero, compresa la scorza e ho costruito tutto il dolce attorno a questa idea.

Orange tart senza glutine - La Cassata Celiaca

Orange tart senza glutine – La Cassata Celiaca

Non sapevo bene con quale crema rifinire il dolce e poi mi sono ricordata della namelaka, una crema senza uova che rende benissimo ed è setosa e squisita.

Ho trovato la namelaka all’arancia qui e devo dire che è spettacolare.

Per quanto riguarda la frolla…. nella mia mente volevo fare una sorta di frolla bicolore, inserendo dei fiorellini e delle foglioline, ma il risultato finale è piuttosto naif, da asilo nido insomma.

Però ammetto che mi piace lo stesso, non è da wow, ma è grazioso.

Orange tart senza glutine - La Cassata Celiaca

Orange tart senza glutine – La Cassata Celiaca

Lo stesso giorno ho preparato anche un’altra crostata al cioccolato (devo anche accontentare palati diversi dal mio) e ho fatto un’altra decorazione bicolore che vi mostrerò la settimana prossima.

Io non sono molto fan dell’abbinamento arancia-cioccolato, ma vi assicuro che, se siete come me, con questa crostata cambierete idea.

È favolosa, scioglievole, cremosa e le arance rosse, benché asprigne, ci stanno un incanto perché vengono smorzate dalla dolcezza della crema.

Felice settimana, enjoy!


Orange tart senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti per una crostata da 18 cm

per la pasta frolla:

80 g farina di riso integrale finissima (certificata gluten free)

80 g farina di riso finissima (certificata gluten free)

70 g fecola di patate (certificata gluten free)

70 g farina di teff (o di miglio, quinoa etc.. certificata gluten free)

2 g xantano

100 g zucchero semolato

100 g burro

2 uova

10 g cacao amaro (certificato gluten free)

un pizzico di sale

per la composta di arance:

350 g arance bio

150 g zucchero

per la namelaka all’arancia:

240 g panna fresca

200 g cioccolato bianco (certificato gluten free)

120 g latte

70 g succo di arancia

8 g zucchero

5 g gelatina in fogli (certificata gluten free)

scorza di un’arancia bio grattugiata

per la finitura:

20 g cioccolato fondente grattugiato (certificato gluten free)

scorza di arancia bio tritata

 

Procedimento

Il giorno prima prepara la namelaka.

Metti la gelatina in ammollo con acqua fredda.

Versa in una ciotola il cioccolato bianco sminuzzato e la scorza di arancia grattugiata.

Versa in un pentolino lo zucchero, il latte e 40 g di panna.

Portali a bollore e poi versali nella ciotola con il cioccolato bianco.

Aspetta un paio di minuti e poi mescola in modo da far sciogliere il cioccolato.

Unisci la gelatina ben strizzata e miscela con un mixer ad immersione.

Unisci il succo di arancia ed infine i 200 g di panna rimasta.

Miscela con il minipimer, copri con pellicola a contatto della crema e riponi la crema in frigo per almeno 12 ore.

Orange tart senza glutine - La Cassata Celiaca

Namelaka all’arancia – La Cassata Celiaca

Prepara la pasta frolla.

Se vuoi puoi usare un mixer così ti sbrighi subito, altrimenti puoi preparae la frolla a mano.

Versa nella ciotola nel mixer tutte le farine e lo xantano, aggiungi anche lo zucchero e il burro a cubetti.

Miscela per bene finché non otterrai un composto simile a sabbia bagnata.

Aggiungi un uovo per volta e miscela ancora, infine unisci la scorza grattugiata dell’arancia.

Pesa la frolla ottenuta e dividila in due parti.

Rimetti nella ciotola del mixer una parte ed aggiungi il cacao amaro.

Miscela ancora per qualche secondo.

Stendi la frolla bianca e ritaglia una striscia di circa 3 cm di altezza, sarà quella che metterai sul bordo dello stampo (ti consiglio uno stampo apribile).

Prendi un poco di frolla al cacao ed appiattiscila.

Con degli stampini, ritaglia dei fiorellini e delle foglioline sulle strisce di frolla bianca, a distanza regolare.

Con gli stessi stampini, ritaglia altrettante foglie e fiori dalla frolla al cacao e inseriscile nella frolla bianca.

Tutto questo è facoltativo, puoi semplicemente fare delle strisce di frolla senza questi inserti.

Stendi la frolla al cacao e ritaglia un disco di 18 cm che metterai sul fondo dello stampo.

Bucherella il fondo di frolla e riponi tutto in frigo, sia il fondo che le strisce, per circa 20 minuti.

Avvolgi le due frolle rimaste  in pellicola e riponile in frigo per circa 3 giorni, oppure congelale per un prossimo dolce.

Scalda il forno a 180°.

Riprendi le frolle dal frigo e sistema la striscia di frolla bianca sui bordi dello stampo.

Copri il fondo con della carta da forno e riempila di ceci secchi, o fagioli secchi, oppure pietre dal fondo liscio o sfere di cottura in ceramica.

Cuoci la frolla in bianco per 15 minuti, poi tira fuori lo stampo dal forno, rimuovi le pietre di cottura e la carta da forno e inforna nuovamente per altri 10 0 12 minuti.

Lascia totalmente raffreddare e poi rimuovi lo stampo.

Orange tart senza glutine - La Cassata Celiaca

Pasta frolla bicolore senza glutine – La Cassata Celiaca

Prepara la composta di arance.

Lava e asciuga le arance bio.

Tagliale a cubetti e versale in casseruola insieme allo zucchero.

Mescola a lascia riposare per circa 10 minuti.

Cuoci le arance, mescolando ogni tanto, per circa 20/25 minuti a fiamma moderata.

Spegni la fiamma e frulla le arance.

Quando la composta sarà tiepida, versala sul fondo di frolla.

Orange tart senza glutine - La Cassata Celiaca

Composta di arance – La Cassata Celiaca

Decora la crostata.

L’indomani, riprendi la namelaka dal frigo e lavorala con la frusta affinché torni liscia e cremosa.

Versala in una sacca da pasticceria e decora il dolce come preferisci.

Termina la decorazione con cioccolato tritato tutto intorno al bordo (serve anche a mascherare le imperfezioni) e della scorza di arancia tritata al coltello.

 

Consigli

La namelaka e la composta sono perfette per uno stampo di queste dimensioni, invece ti avanzerà metà della frolla che potrai anche congelare, se vuoi.

Se vuoi usare dei mix commerciali, puoi usare qualsiasi mix per frolla senza glutine.

Se lo preferisci, puoi usare solo pasta frolla al cacao per creare il tuo fondo di frolla.

Io di solito preparo questo mix con il miglio, stavolta non ne avevo e ho usato il teff, che è più forte come sapore e credo  abbia fatto diventare la frolla anche più croccante.

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.