crostate/ Dolci

Crostata tiramisù al cacao senza glutine

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Crostata tiramisù senza glutine e senza mix commerciali

Crostata tiramisù al cacao senza glutine- La Cassata Celiaca

Crostata tiramisù al cacao senza glutine- La Cassata Celiaca

La crostata tiramisù al cacao è un dolce a dir poco goloso e ricco con cui è impossibile non fare il bis.

Ho trovato la ricetta dalla bravissima Damiana, potete leggere la sua ricetta qui, e ho deciso che l’avrei fatta prima o poi.

La settimana scorsa l’ho preparata e, benché il sapore fosse strepitoso, la crostata non era affatto bella.

Avevo commesso due errori abbastanza gravi.

Uno è stato la scelta sbagliata dello stampo.

Crostata tiramisù al cacao senza glutine- La Cassata Celiaca

Crostata tiramisù al cacao senza glutine- La Cassata Celiaca

Volevo fare metà dose e quindi ho preso uno stampo da 16 cm, che ahimè, ha i bordi un poco più bassi di quanto fosse necessario.

Il secondo è stata la scelta errata del mix senza glutine: ho usato un mix per dolci che ha reso quasi impossibile lavorare la frolla.

La frolla era così morbida da non poter essere stesa quasi nemmeno con le mani, nonostante il riposo in frigo di due ore.

La frolla si è gonfiata tanto, così tanto da spaccarsi e da cadere dallo stampo durante la cottura.

Complici di questo scempio, i bordi bassi dello stampo, che non ha contenuto la crema che in cottura tende a gonfiare, quindi dal vetro dello sportello del forno io vedevo la crema fuoriscire e cadere sulla placca.

Per evitare di cestinare il tutto senza neanche assaggiare, proprio appena ho tirato fuori dal forno la crostata, mentre era ancora calda e morbida, l’ho ricomposta e ho aspettato che si freddasse.

Crostata tiramisù al cacao senza glutine- La Cassata Celiaca

Crostata tiramisù al cacao senza glutine- La Cassata Celiaca

Poi l’ho sistemata in frigo una notte.

Una volta assaggiata ho capito che era troppo buona per non rifarla con tutti i santi crismi ed eccomi qui!

Stavolta ho fatto le dosi giuste, nello stampo giusto e con il solito mix per frolla senza miscele commerciali che è sempre prestazionale.

La superficie del dolce da una parte si è rotta, ho rotto il coperchio io quando l’ho sistemato sulla crema.

A parte questo, con la frolla è stata tutta un’altra storia.

La crostata è buonissima, anche troppo. Benchè sia ricca, si gusta fredda ed è fantastica sia per la colazione che per la merenda.

Grazie mille Dami!

Felice settimana, enjoy!


Crostata tiramisù al cacao senza glutine- La Cassata Celiaca

Ingredienti per uno stampo da 20 cm

per la frolla:

160 g farina di riso finissima*

fecola*  70 g

maizena* 70 g

farina di miglio 70 g (oppure di sorgo)*

4 g xantano

50 g cacao amaro (certficato gluten free)

150 g zucchero

160 g burro

2 uova medie

6 g lievito per dolci (certificato gluten free)

*tutti gli ingredienti devono essere certificati gluten free

Per la farcitura:

250 g mascarpone

2 uova medie

100 g zucchero

7 savoiardi senza glutine

caffè espresso non zuccherato

Nocciolata Rigoni di Asiago

 

Procedimento

Prepara la frolla.

Versa tutti gli ingredienti, eccetto le uova, in un mixer (oppure lo puoi fare a mano) e miscela.

Unisci un uovo alla volta e miscela.

Quando la frolla si ammasserà da un lato della ciotola, togliala dal mixer e lavorala brevemente sulla spianatoia in modo da renderla liscia ed omogenea.

Con poco più della metà della frolla, fodera lo stampo (meglio se uno con fondo amovibile), premenedo bene in modo da farla aderire bene anche ai bordi.

Livella i bordi, rimuovendo l’eccedenza e bucherella fondo e bordi con i rebbi di una forchetta.

Con la frolla rimasta crea un disco del diametro dello stampo, sarà il coperchio della crostata.

Sistema il disco su pellicola, poggialo su di un piatto e sistema in frigo sia il disco che lo stampo.

Lascia raffreddare per almeno un’ora.

Trascorso questo tempo, accendi il forno a 180°.

Prepara la crema al mascarpone,versando le uova e lo zucchero in una ciotola.

Montali benissimo con una frusta in modo che siano ben gonfie.

Unisci il mascarpone e monta con la frusta a bassa velocità quel tanto che basta per amalgamare il formaggio e rimuovere i grumi.

Tira fuori lo stampo e il coperchio dal frigo.

Versa un poco di crema nello stampo.

Bagna rapidamente metà dei savoiardi nel caffè freddo e sistemali sulla crema.

Versa un altro poco di crema e copri anche questa con i restanti savoiardi bagnati nel caffè.

Versa la crema rimanente e distribuisci dei fiocchetti di Nocciolata qui e lì sulla superficie.

Sistema il coperchio (la pellicola ti aiuterà a capovolgere la frolla sul dolce senza toccarla con le mani) sulla crostata, premi bene tutto attorno ai bordi e inforna per 30 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, tira fuori la crostata dal forno, aspetta qualche ora che sia del tutto fredda e rimuovi il cerchio apribile.

Spolverizza di zucchero a velo e servila.

Crostata tiramisù al cacao senza glutine- La Cassata Celiaca

 

Consigli

Se non hai uno stampo dai bordi molto alti, puoi fare solo uno strato di savoiardi, oppure puoi rialzare i bordi con della carta da forno.

Ti rimarrà poca frolla con cui potresti cuocere dei biscottini.

Se volessi ottenere una forma perfetta, potresti capovolgere la crostata una volta fredda: in questo caso però dovrai mettere la nocciolata sul fondo dello stampo e poi procedere con la crema e i biscotti.

Ti consiglio di gustare il dolce freddo, quindi tienilo in frigo anche 6 ore o più.

La crostata va conservata sempre in frigo e consumata nel giro di un paio di giorni al massimo.

In caso tu volessi usare un mix commerciale per frolla o per dolci, ti consiglio di versare il secondo uovo poco per volta, in modo da valutare se sia o meno eccessivo e di mettere un po’ meno lievito, ne basterebbero 4 grammi.

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    Damiana
    17 Giugno 2019 at 14:01

    Sonia a me quella crepa,rende perfettamente l’idea,della genuinità di questa torta.Mi sembra di assaporare quellacrosticina friabile e delicata e del ripieno che dire!Guarda Sonia,adesso con le tue dritte,questo dolce diventa davvero una garanzia!Grazie cara,lo hai reso accessibile a tutti💗

    • Reply
      lacassataceliaca
      17 Giugno 2019 at 15:58

      mihhh Damiana, hai ragione! Grazie a quella crepa ho rubato un pezzetto prima che rafreddasse e ho verificato che stavolta era quella buona! Putroppo per noi celiaci non è così facile indovinare sempre il mix da usare per le varie ricette ma sono felice di avere reso onore a questa tua meraviglia! Grazie davvero <3

  • Reply
    Marina Riccitelli
    23 Giugno 2019 at 11:00

    Questa crostata ha un aspetto davvero invitante! Sono alla ricerca di un dolce senza glutine da portare in ufficio, è per un compleanno e la festeggiata adora il tiramisu, dunque sarebbe l’ideale! Ma ho paura di sbagliare qualcosa e soprattutto ho paura del trasporto in metro!!! Mi rileggo bene la ricetta e mi organizzo!! Grazie Sonia le tue creazioni senza glutine sono paradisiache e soprattutto utilissime!!

    • Reply
      lacassataceliaca
      23 Giugno 2019 at 12:44

      ciao Marina e grazie mlle! Questa crostata è facilmente trasportabile, la cosa utile sarebbe avere un frigo in ufficio in modo che tu possa riporla lì appena arrivi e poi consumarla fredda qualche ora dopo. Se fa troppo caldo ovviamente. Un bacio e grazie ancora!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.