Antipasti/ Carnevale/ Finger food

Sfincette salate senza glutine

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Sfincette salate farcite con crema di formaggio e tonno

Sfincette salate senza glutine - La Cassata Celiaca

Sfincette salate senza glutine – La Cassata Celiaca

Le sfincette salate sono una variante della versione dolce e stra conosciuta qui in Sicilia.

Ogni anno nel periodo di Carnevale, ma soprattutto per San Giuseppe (la festa del papà) è doveroso friggere sfince e sfincette.

Qui vi avevo offerto la versione con crema di nocciole e, trattandosi di una base neutra, non ci sono problemi nel variarla a piacimento.

Sfincette salate senza glutine - La Cassata Celiaca

Sfincette salate senza glutine – La Cassata Celiaca

Ho fritto le sfincette dolci, ma siccome siamo solo in due e benché avessi dimezzato le dosi, la quantità di sfincette cotte era davvero eccessiva persino per una golosa come me, pertanto ho scelto di farcirle con una velocissima crema di formaggio spalmabile e tonno.

Invece di passarle nello zucchero, le ho passate nel formaggio grattugiato ed ecco pronti dei deliziosi bocconcini come antipasto.

Con una fava, due piccioni.

Sfincette salate senza glutine - La Cassata Celiaca

Sfincette salate senza glutine – La Cassata Celiaca

Possono essere servite sia come antipasto che come finger food, ma io ne ho mangiate talmente tante che ne ho fatto un pranzo.

Ma questa è un’altra storia.

La base di fatto è una pasta bignè, quindi potete usare il mix o la combinazione di farine e amidi che usate di solito, senza dover nemmeno aggiungere addensanti come lo xantano perché non servono.

Come ogni fritto, va consumato in breve tempo, ma non nego di averne mangiato qualcuno anche l’indomani ed era altrettanto buono, basta avere l’accortezza di farcirlo solo al momento di consumarlo.

Enjoy!


Sfincette salate senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti

50 g Mix per dolci fritti Molino Dallagiovanna senza glutine

65 g acqua

18 g burro

2 uova

un pizzico di sale

olio per friggere

formaggio spalmabile (certificato gluten free)

tonno in scatola

pepe

formaggio grattugiato

 

Procedimento

Per la preparazione della pasta bignè puoi guardare questo video.

Versa in una casseruola l’acqua, il burro a pezzetti, un pizzico di sale e porta a bollore.

Allontana la casseruola dal fuoco, versa il mix, rimetti sul fuoco e mescola con un cucchiaio di legno, lasciando cuocere il roux (il composto) per qualche minutino.

Versa l’impasto in una ciotola, allargalo con il cucchiaio in modo che intiepidisca un poco e poi incorpora un uovo alla volta con le fruste elettriche.

Una volta ottenuto un impasto morbido ma che non cola, scalda abbondante olio in una casseruola dal bordo alto.

Preleva con due cucchiaini poco impasto alla volta e versalo nell’olio caldo (non eccesisvamente caldo, deve stare attorno ai 170° al massimo).

Non esagerare con le quantità perché le sfincette gonfiano a dismisura, quindi non avrebbero spazio in casseruola per cuocere bene.

Man mano che le sfincette sono gonfie e colorite, prelevale con una schiumaiola e sistemale su carta assorbente.

Continua allo stesso modo fino alla fine dell’impasto.

Una volta cotte tutte, passale nel formaggio grattuggiato.

In una ciotola versa il formaggio, aggiungi il tonno sgocciolato e del pepe e mescola, riducendo il tonno in crema.

Versa la farcia in una sacca da pasticceria munita di beccuccio tondo piccolo e farcisci le sfincette, infilzandole  con il beccuccio.

Le sfince all’interno  sono vuote, quindi potrai farcirle con generosità, ma non eccedere perché si spaccherebbero.

 

Consigli

Non sono in grado di dire quante sfince otterrai con queste quantità perché dipende moltissimo dalla taglia che farai tu.

Sicuramente non ne otterrai meno di 20 o 25 piccole.

Non posso nemmeno specificare la quantità di formaggio e tonno perché anche quello dipende da quante sfincette vorrai farcire.

Per quelle che vedi in foto (che sono circa 12 piccole)  ho usato 200 g di formaggio e una scatoletta di tonno.

Se la farcia fosse troppo soda, puoi ammorbidirla con pochissimo latte.

Puoi variare la farcia secondo i tuoi gusti personali.

Anche a parità di mix usato, è possibile che tu debba valutare se aggiungere un pochino di uovo in più o aggiungere di meno: questo dipende dalla temperatura ambientale, dal tasso di umidità o, se cambi mix, dal tipo di miscela usata.

Ad ogni modo, nel video ti mostro che tipo di consistenza dovrà avere l’impasto.

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.