Piatto unico/ Prodotti da forno

Tiella di Gaeta senza glutine

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Tiella di Gaeta senza glutine - La Cassata Celiaca

Tiella di Gaeta senza glutine – La Cassata Celiaca

Finalmente!

Ma se vi dico che ho salvato questa ricetta due anni e mezzo fa mi credete? Da allora la guardo, la rimiro e mi dico: s’ha da fa! Tiella di Gaeta ma nella mia versione senza glutine e senza lattosio.

Ho visto questa ricetta da Pasquale e l’ho trovata favolosa.

Lui l’ha preparata con lievito madre, per un risultato più morbido. Io mi sono organizzata male, ho calcolato male i tempi e  soprattutto non ho ricordato di rinfrescare il lievito madre.

Tiella di Gaeta senza glutine - La Cassata Celiaca

Tant pis pour moi! Ma ho fatto in modo da poter sfornare lo stesso la mia tiella usando il lievito di birra (poco) e quindi diminuendo i tempi di lievitazione.

In 6 ore di lavoro, escludendo la cottura del polpo da farsi il giorno precedente, ho servito in tavola la tiella cotta.

Ho usato una miscela di farine senza glutine che conosco molto bene e so dare risultati ottimi in termini di lievitazione e sofficità, oltre che di sapore.

Il fatto che fosse anche priva di lattosio (eh si, le nostre miscele spesso sono addizionate di proteine del latte o di latte in polvere ahimè) non può che essere un valore aggiunto.

Tiella di Gaeta senza glutine - La Cassata Celiaca

L’attesa ha ripagato, la tiella è straordinariamente buona. Il ripieno è squisito e la pasta morbidissima.

Come dice Pasquale, va mangiata a quarti e senza aiuto di forchette,l’olio di condimento deve scendere fino ai gomiti!

Enjoy!


Tiella di Gaeta senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti

200 g acqua

250 g farina per pizza senza glutine e senza lattosio Le farine dei nostri sacchi

6 g lievito di birra fresco

2 cucchiai olio d’oliva

6 g sale

600 g polpo fresco

20 pomodorini

15 olive nere denocciolate

prezzemolo tritato

insaporitore aglio e peperoncino Ariosto

olio d’oliva

1 cucchiaino miele

 

Procedimento
Impasto

Miscela l’acqua, il lievito e il miele.

Unisci la farina e impasta per bene finché l’acqua è stata incorporata.

Aggiungi il sale e l’olio e impasta affinché tutto sia ben amalgamato.

Riponi l’impasto in una ciotola infarinata e lascia che lieviti per almeno 4/5 ore.

Ripieno

La sera precedente.

Pulisci il polpo, lavalo per bene sotto acqua corrente ed evisceralo, togliendo anche il becco e gli occhi.

Metti una pentola con dell’acqua sul fuoco e quando bolle, aggiungi il polpo.

Copri con un coperchio e lascia cuocere per circa 45 minuti, controllando che l’acqua non evapori.

Spegni la fiamma e lascia il polpo nell’acqua di cottura per 20′.

Metti il polpo scolato dall’acqua in un contenitore e, quando sarà freddo, riponilo in frigo.

L’indomani mattina, dopo avere impastato prepara il ripieno.

Lava i pomodorini.

Scalda dell’olio in casseruola e fai cuocere a fiamma vivace i pomodorini tagliati a spicchi per circa 5′.

Insaporisci con dell’insaporitore aglio e peperoncino, unisci del prezzemolo tritato, le olive tagliate a pezzi e infine il polpo tagliato a pezzetti piccoli.

Mescola bene il tutto, spegni la fiamma e fai raffreddare il ripieno.

Finitura

Riponi la pasta lievitata su un piano leggermente infarinato.

Dividilo in due parti e stendi la prima parte su carta da forno in un disco sottile il più possibile, facendo attenzione che non si buchi.

Adagia il disco con tutta la carta da forno su una teglia tonda da 20 cm.

Riempi il disco di pasta con il ripieno ormai freddo e livellalo, coprendo tutta la superficie.

Stendi la rimanente parte di impasto in un altro disco e adagialo sul ripieno.

Ripiega i bordi, sigillandoli.

Lascia lievitare circa un’ora.

Pennella la superficie con olio d’oliva, punzecchia la superficie coi rebbi di una forchetta (io l’ho scordato!) e inforna a 200° per circa 30′.

Tiella di Gaeta senza glutine - La Cassata Celiaca

Consigli

Se variate la marca di miscele senza glutine, fate attenzione alla quantità di acqua.

L’impasto deve risultare morbido, ma ancora tale da poter essere maneggiato.

Se volete usare lievito madre senza glutine, aggiungetene 60 grammi rinfrescato e aspettate almeno il doppio del tempo perché lieviti, oppure riponetelo in frigo tutta la notte e poi riportatelo a temperatura ambiente e lasciate che lieviti fino al raddoppio.

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply
    Stefania
    17 novembre 2016 at 12:08

    Spettacolo!
    Fai sempre dei piatti irresistibili ma per i lievitati ho sempre un debole…
    Bacetti

    • Reply
      lacassataceliaca
      18 novembre 2016 at 17:37

      questo te lo faccio, tu “appresentati” e ti apparecchio la tavola 😀 baciiiiiiii

  • Reply
    Ketty Valenti
    17 novembre 2016 at 16:39

    Che dire è una favola, tu sei grandiosa, fantasiosa e queste ricette lo dimostrano e io svengo…? Che goduria!

    • Reply
      lacassataceliaca
      18 novembre 2016 at 17:38

      mihhhh grazie di cuore giuiuzza bedda!! mi fai felice, baciuzzi

  • Reply
    Giovanna
    18 novembre 2016 at 9:23

    Ma perché, mi chiedo perché, vengo a vedere ‘ste delizie a quest’ora? Sonia è golosissima!!! Un bacio

    • Reply
      lacassataceliaca
      18 novembre 2016 at 17:40

      ahahhaahah ma pure io l’avrei mangiata a colazione! grazie di cuore! baci

  • Reply
    Arancine di Gaeta senza glutine - La Cassata Celiaca
    2 dicembre 2016 at 9:01

    […] giorno, in attesa di avere la mia famiglia a pranzo, ho deciso di preparare loro la Tiella di Gaeta che tanto è piaciuta sui miei […]

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.