Dessert/ Dolci

Simil Grisbì senza glutine

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Simil Grisbì senza glutine

Simil Grisbì senza glutine - La Cassata Celiaca

Simil Grisbì senza glutine – La Cassata Celiaca

Buon dolce lunedì!

Da 12 anni non mangio più Grisbì, non ricordo affatto che sapore abbiano, o meglio ho un vago ricordo ma che potrebbe essere falsato; sta di fatto che desidero rifarli da anni e che finalmente mi sono decisa.

Ho cercato su internet e ho trovato moltissime ricette ma che si somigliano praticamente tutte, quindi ho optato per questa qui presa dal blog Pausa Caffè.

Di fatto sono biscotti di frolla al cacao e farciti con crema di nocciole, il vero segreto è la qualità della frolla, il quid sta tutto lì.

Questi sono molto ma molto buoni, ma la frolla (chiaramente nella versione mia senza glutine, non posso giudicare la ricetta originale con glutine) non è esattamente come dovrebbe essere.

Dal mio punto di vista sarebbe meglio se fosse più setosa e mantenesse un aspetto liscio, mentre qui tende a spaccare perché molto burrosa e fa un mucchio di crepe sulla superficie.

Simil Grisbì senza glutine - La Cassata Celiaca

Simil Grisbì senza glutine – La Cassata Celiaca

Ho dovuto perdere moltissimo tempo di dare ai biscotti un aspetto liscio, ma ne è valsa la pena.

Non sono come i Grisbì, la frolla non è friabile e non ha il sapore che hanno i biscotti originali (questo mi dice la regia che continua a mangiare la versione originale e fa un paragone diretto), ma mi dicono che sono parecchio buoni, quindi non sono piaciuti solo a me e questo mi consola perché io sono di manica larga nei miei giudizi sul cibo.

Provateli, mi piacerebbe avere la vostra impressione.

Felice settimana.

Enjoy!

 


Simil Grisbì senza glutine - La Cassata CeliacaIngredienti

200 g burro

400 g Mix senza glutine per frolle Molino Dallagiovanna
140 g zucchero a velo senza glutine
1uovo
2tuorli d’uovo
40g  cacao amaro senza glutine
1cucchiaino di lievito per dolci senza glutine

 

Procedimento
Prepara la frolla al cacao. Versa la farina, il lievito, lo zucchero, il cacao e il burro a tocchetti nella ciotola del mixer.

Miscela  tutto finché non sembra sabbia bagnata.

Unisci l’uovo e i tuorli e aziona di nuovo il mixer finché la pasta non si ammassa tutta da un lato.

Trasferisci la pasta sulla spianatoia e lavorala con le mani finché non ottieni un impasto liscio.

Avvolgilo in pellicola e conservalo in frigo per 30′.

Trascorso questo lasso di tempo, rilavora la pasta sulla spianatoia e stendila con il mattarello ad uno spessore di poco meno di mezzo centimetro.

Ritaglia dei dischetti di 7 cm.

Adagia al centro un cucchiaino di crema di nocciole (tenuta in frigo perché indurisca e non sia cremosa).

Adagia sul dischetto un secondo dischetto di 7 cm.

Premi leggermente e ritaglia con un coppapasta di 5 cm.

Togli l’eccesso di pasta e compatta bene i bordi perché siano sigillati, premendo leggermente il biscotti con i palmi delle mani per dargli una forma regolare e togliere eventuali crepe sulla pasta.

Riponilo su un piatto e continua così per tutta la frolla, rimpastando i vari ritagli di pasta.

Si otterranno circa 30 pezzi.

Adagiali su un piatto e riponili in frigo 30′.

Scalda il forno a 180°, trasferisci i biscottini su una placca foderata da carta da forno e cuoceli per 10′.

Falli raffreddare su una gratella.

Sono ottimi appena freddi, ma ancora più buoni l’indomani.

Conservali fuori dal frigo, in una scatola di latta.

 Tappetino in silicone Guardini

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

17 Comments

  • Reply
    Simona
    18 Luglio 2016 at 11:34

    Sei unica!!! Da buona celiaca cerco di non farmi mancare nulla ma i Grisbì no! 😉
    Chapeau!!!

    • Reply
      Sonia
      19 Luglio 2016 at 18:47

      ma grazie mille!!! onoratissima!

  • Reply
    Stefania
    18 Luglio 2016 at 13:25

    I Grisbìììì!!!! Avevo una vera e propria dipendenza per questi biscotti ripieni… Ne divoravo intere confezioni in un battito di ciglia. Erano gli anno d’oro, quando tutto quello che mangiavo magicamente si volatilizzava senza lasciare tracce sul mio fisico…
    Adesso li mangerei il giorno dello strappo, sempre una confezione intera però!
    Sembrano tali e quali agli originali ma puoi comunque perfezionarli!
    Baci

    • Reply
      Sonia
      19 Luglio 2016 at 18:48

      ha ha aha me lo ricordo! tranquilla…. se rifai queste dosi non c’è il rischio… te ne vengono trenta e se ne mangi trenta in una volta sola festeggi al pronto soccorso 😀 grazie mille e bacini!

  • Reply
    Ketty Valenti
    18 Luglio 2016 at 18:23

    Sonia io li trovo stupefacenti altro che crepe e spacchi vari,sono una favolaaa.E’ da un sacchissimo di tempo che non ne mangio ma me li ricordo accipicchia,sono stragolsi e come ti dicevo ogni valta al Super li guardo e passo avanti,ma prima o poi mi cimento anch’io.
    baciuzzi

    • Reply
      Sonia
      19 Luglio 2016 at 18:51

      Si Ketty anche io guardo e passo avanti, peccato non sapere il sapore di quelli alla crema di limone, ma penso che li proverò pure 😀 è che ho messo in prima fila quelli perfetti, i difettosi sono finiti nella mia pancia per l’assaggio … ahahahahah! grazie mille e baciotti!

  • Reply
    roberta morasco
    19 Luglio 2016 at 18:00

    Che golosià Sonia!!
    E sono bellissimi!

    • Reply
      Sonia
      19 Luglio 2016 at 18:52

      grazie infinite Roby!!

  • Reply
    Emanuela
    19 Luglio 2016 at 18:02

    Ciao! io adoro questi biscottini altro che ciliegie uno tira l’altro *_* per me ti sono usciti perfetti 🙂

    • Reply
      Sonia
      19 Luglio 2016 at 18:53

      ehhh quando ho capito dove stava il segreto per il loro lifting gliel’ho fatto! ahahah! grazie davvero, se un tesoro!

  • Reply
    Italians Do Eat Better
    20 Luglio 2016 at 12:56

    Sono bellissimi e sicuramente molto buoni, da fare assolutamente! Un abbraccio

    • Reply
      Sonia
      21 Agosto 2016 at 21:08

      grazie cara! un bacione

  • Reply
    Panino con panelle e crocché senza glutine
    22 Luglio 2016 at 7:03

    […] torna lo stesso discorso dell’altro giorno: non è che a me celiaca mi smorca la fame di panino con le panelle, mi alzo dalla poltrona e me lo […]

  • Reply
    Rita
    4 Dicembre 2016 at 1:02

    Bravissima ?se ti va dai un occhiata alla mia ricetta nel blog, la faccio da tempo , infatti la mia ricetta era presente nel mio vecchio e primo blog del 2013,che ho dovuto eliminare per i troppi virus entrati al tempo … se ti va quí ho postato anche su YouTube https://youtu.be/-9xrTEAA-bA
    Complimenti e buona domenica

  • Reply
    Claudia Magistro
    9 Giugno 2019 at 7:25

    Non li mangio da un tempo inenarrabile. Mi ricordano un periodo lontanissimo, di quando ero ggggggiovane ahahahahahah. Comunque, sostengo sempre che preparare qualcosa in casa acquisisca un valore altissimo, somigli o meno all’originale importa poco, l’importante è che sia buono e pieno d’amore.
    Tu ci riesci sempre
    Ti abbraccio
    Cla

    • Reply
      lacassataceliaca
      9 Giugno 2019 at 11:57

      che duci sei! grazie mille! e comunque… per la cronaca.. mangiare grisbì anche a 50 anni mantiene ciovanissime 😀 baciuzzi Claudiù <3

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.