Non categorizzato

Polenta con fonduta e carciofi


Ingredienti per 4 persone:
4 carciofi
280 g farina di mais bianca per polenta (per me farina di mais gialla senza glutine Nutrifree)
1680 g acqua (6 volte la quantità di farina, seguendo le indicazioni sulla confezione)
80 g latte
80 g panna fresca
40 g parmigiano grattugiato
40 g pecorino siciliano grattugiato
pepe
1 limone
1 cucchiaio di prezzemolo e menta fresca tritati
1 spicchio aglio
sale
Tempo di preparazione: 30′

Buon venerdì e buon #GFFD!
Di tanto in tanto registro qualche trasmissione di “La buona cucina di Adelaide” su Gambero Rosso channel e di solito la cucina semplice, verace e buona della chef Adelaide Michelini mi piace sempre.
Come questo piatto decisamente lontano dalla cultura siciliana. 
Io ho una mamma che viene dal freddo, per lei la polenta è cosa di tutti i giorni quindi è un piatto che mi è familiare, ce lo faceva spesso quando eravamo piccoli, poi siamo andati a studiare fuori ma l’abitudine è rimasta.
Quindi quando ho visto questa ricetta e gli ingredienti necessari mi son detta che mi sarebbe piaciuta e così è stato!
Ricetta facilissima, sapori bilanciati alla perfezione e senza glutine(se scegliete una farina per polenta certificata gluten free, senza contaminazioni).
Ricetta che va dritto filato nella raccolta sempre più vasta e più bella di GFFD!
Buon fine settimana.
Preparazione:
– Far bollire l’acqua, versare a pioggia la farina per polenta, abbassare la fiamma e girando di tanto in tanto cuocere la farina per il tempo indicato sulla confezione, nella mia 30′.
– Aggiustare di sale pochi minuti prima della fine della cottura.
– Pulire i carciofi, togliere la barba interna, le foglie più dure e tagliarli a quarti, immergendoli in acqua e limone per non farli annerire.
– Fare un trito con prezemolo, menta e aglio.
– Versare circa 500 ml di acqua in una casseruola, immergere i carciofi e il trito e portarli a cottura.
– In una casseruola versare il latte e la panna e quando raggiungono il bollore, versare poco a poco i formaggi grattugiati lontano dalla fiamma.
– Aggiustare di pepe e rimettere sul fuoco bassissimo perché i formaggi fondano per bene, mescolando con la frusta.
– Servire versando in un piatto di portata la polenta, versare la fonduta, guarnire con i carciofi e spolverare con del prezzemolo tritato.

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply
    Stefania
    20 Febbraio 2015 at 6:58

    Anche io ho una mamma che viene dal freddo e ha importato le sue abitudini alimentari in Sicilia "all conditions gear", comprese la polenta e la minestrina calda fumante ad agosto, vuoi vedere che è la stessa?! Ahahah 😀
    Comunque adesso ci sta tutto un piatto così nutriente e saporito, me gusta mucho l'abbinamento con la fonduta e i carciofi!
    Besitos

  • Reply
    Erica Di Paolo
    20 Febbraio 2015 at 7:38

    Mamma mia, solo a guardare questo piattino mi viene da allungare una forchetta e servirmi ^_^
    Molto elegante, molto avvolgente, molto delicata, ma anche di carattere. Complimenti!

  • Reply
    Mariana
    20 Febbraio 2015 at 15:44

    Ma questa vostra mamma che viene dal freddo,me la fatte conoscere? la minestrina calda calda ad agosto,si può anche raffreddare!!! buona la polenta in qualsiasi maniera,complimenti per l'idea!!!! baci baci

  • Reply
    lacassataceliaca
    20 Febbraio 2015 at 15:50

    Stefania, ma perché tua mamma è nordica come la mia?? ha ahahahahah!! MUORO! besitos a te chérie!!

    Enrica, grazie mille carissima, buon fine settimana

    Mariana, non per offenderti… ma la mia mamma (non so quella di Stefania) è una che si fa desiderare… non lo so se vuole conoscerti……tu a volte fai piccolissimi errori di pronuncia e lei si sente offesa nel profondo da chi non parla bene la nostra lingua 😀 ahhahahahaha!!! la minestrina calda ad agosto mi sfuggìi…forse ero già scappata via ai tempi! però giustamente le cose calde si possono raffreddare, come non pensarci prima!! grazie e baciuzzi!!

  • Reply
    Ketty Valenti
    20 Febbraio 2015 at 16:18

    Ultimamente quando vedo fondute mi sciolgo anch'io,sarà sto freddo ma effettivamente sono una coccola non solo per il palato ma fanno anche da scaldacuore….buonissima!
    Z&C

  • Reply
    fimère .b
    20 Febbraio 2015 at 19:19

    un plat appétissant plein de saveurs
    bonne soirée

  • Reply
    spuntiespuntini senza glutine
    20 Febbraio 2015 at 21:58

    bella assai questa ricetta…gustosa!! 😉

  • Reply
    Quattro Mani e Una Cucina (by Ire+Ele)
    21 Febbraio 2015 at 12:39

    Che bontà! Assolutamente da provare per me che amo la polenta!
    Sai se si può preparare anche partendo dalla polenta in panetto? (io la compro ogni volta che vado in Veneto, visto che a Palermo non si trova)
    A presto 🙂

  • Reply
    lacassataceliaca
    21 Febbraio 2015 at 15:03

    Ketty, ma di fatto le fondute di qualunque genere sono davvero buonissime, peccato che ne faccia poche io…coccoliamoci così! grazie e bacioni

    Fimère, merci et très bon samendi!

    Spuntine, vi piacque? felice io!! baciuzzi

    Ire+Ele, benvenute! grazie mille! bella domanda! la polenta in panetto è molto soda, la si affetta…questo piatto invece vuole che la polenta sia morbida, colante, un poco si rassoda intipidendo, ma la si deve prendere a cucchiaiate con la fondta, quindi così a caldo ti direi di no, ma se ci fosse un poco per ammorbidirla rendendola più fluida sarebbe perfetto! Oppure ancora, alternativa non meno golosa….la si taglia a fette spesse, le si rosola, si coprono le fette con carciofi e fonduta e voilà! a presto!

  • Reply
    Michele Torazza
    22 Febbraio 2015 at 21:11

    Buonissima la polenta con la fonduta Sonia! La adoro specialmente quando fuori è freddo (e se nevica pure, ancora meglio)! L'aggiunta dei carciofi mi incuriosisce; la proverò senz'altro!
    Buona serata! Alla prossima!

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.