Non categorizzato

Chicken Tikka Masala



Ingredienti per 4 persone:

250 g riso basmati
curry Ariosto
400 g petto di pollo
2 cipollotti (io 1 cipolla)
olio d’oliva
garam masala
paprika
1 cucchiaio zenzero fresco
Aglio e peperoncino Ariosto
1 bustina zafferano Ariosto
pepe 
sale
4 cucchiai concentrato di pomodoro
125 ml yogurt (mia aggiunta)
200 ml panna fresca
prezzemolo
aglio

Tempo di preparazione: 20 min.


Che dire di questo piatto? Favoloso! e l’indomani è ancora più buono!
Giorni fa ho rivisto una puntata di La mia cucina fresca (credo) di Lorraine Pascale e poiché avevo praticamente tutte le spezie (tranne la senape in polvere) e il pollo, ho deciso di provarla.
Lei specifica che in fondo con le spezie ci si può sbizzarrire e si possono usare quelle che si hanno, quindi ho modificato leggermente la varietà di spezie usate e ho aggiunto dello yogurt magro alla preparazione.
La carne rimane tenerissima anche dopo il riposo di una notte in frigo, nell’insieme è un piatto magnificamente speziato, buono, veloce e facile. 
Perfetto come piatto unico, sarà adottato con somma gioia nella mia cucina.
Buona giornata e a presto.

Preparazione:

– Versare in una casseruola il riso, coprire con acqua bollente coprendo il riso di circa due dita (io ho pesato il doppio di acqua), aggiungere curry a piacere (io 2 cucchiani) e un poco di sale.
– Coprire e lasciare cuocere con la tecnica dell’assorbimento, senza dover mescolare.
– Nel frattempo lavare, asciugare e tagliare a cubetti il petto di pollo.
– Soffriggere uno spicchio d’aglio in una casseruola con dell’olio d’oliva e quando sfrigola aggiungere il pollo.
– Rosolarlo velocemente, togliere lo spicchio d’aglio, aggiungere la cipolla tritata e lasciare soffriggere pochi minuti.
–  Aggiungere le spezie a piacere, diluire con panna e yogurt, aggiungere il concentrato di pomodoro, mescolare e lasciare cuocere circa una decina di minuti.
– Sgranare il riso con i rebbi della forchetta e servire il riso coprendolo con il pollo, la salsa e del prezzemolo fresco tritato.

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    Katia D G
    8 Ottobre 2014 at 6:26

    Adoro il basmati e la cottura per assorbimento! Non appena la salute ci permetterà di riutilizzare curry, paprika e peperoncino la tua ricetta sarà adottata con gioia anche in casa mia. Grazie per le tue chiarissime spiegazioni. Assabbenedica

  • Reply
    Natalia
    8 Ottobre 2014 at 9:12

    Che bella ricetta, poi Lorraine Pascale mi piace tantissimo.
    Baci.

  • Reply
    Angela Dolcinboutique
    8 Ottobre 2014 at 9:23

    O Sonia, hai preparato uno dei piatti che amo di più in assoluto. L'ho scoperto a Londra qualche anno fa per caso e adesso ogni tanto me lo devo fare perchè è fantastico. Voglio provare questa ricetta, sarà sicuramente una delizia! Un bacione cara!

  • Reply
    Stefania
    8 Ottobre 2014 at 12:16

    Eccolo qui il tuo pranzetto di domenica scorsa!
    Ricercato e profumato, lo immagino 😉
    "Internescional" sei tu 😛
    Smack

  • Reply
    lacassataceliaca
    8 Ottobre 2014 at 15:17

    Katia, ahahahah assabanadica puru a tia!! ma lo sai che da noi si dice ancora? mitica Katiù! ciccia, io ti auguro di assaporare tutte le spezie che puoi e di scialarti con ogni ben di Dio quanto prima! grazie tesoro e bacioni

    Natalia, si ho preso vari spunti da lei, è bravissima! baci a te

    Angela, ma dai!! pecacto per me non averlo provato prima, tempo sprecato che recupererò facendolo spesso! grazie tesoro e bacioni

    Stefania, seeeee vero è!! m'arricriavu! bascetti e grazie!

  • Reply
    Mariabianca
    8 Ottobre 2014 at 17:51

    Ricetta copiata subito…impazzisco per il garam masala.
    Ti adoro!

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    9 Ottobre 2014 at 15:59

    ho un libro della pascal e non mi aveva convinto del tutto, a leggerti mi sto ricredendo!
    bellissimo questo pollo indianeggiate, dev'essere davvero buono

  • Reply
    Betty
    9 Ottobre 2014 at 21:33

    particolare e sicuramente buonissimo questo piatto 😛
    baci

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.