Focacce/ Piatto unico

Pagnotte di Santa Chiara (senza glutine)

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Pagnotte di Santa Chiara (senza glutine) - La Cassata Celiaca

Pagnotte di Santa Chiara (senza glutine) – La Cassata Celiaca

 

Buon mercoledì.

Oggi ringrazio Alessandra per questa buonissima ricetta che non conoscevo.

Trattasi di una ricetta campana preparata appunto in occasione della festa di Santa Chiara; appena ho visto le sue foto e letto la ricetta mi è subito piaciuta.

Questa è il secondo tentativo che faccio.

Nel primo mi sono attenuta alla ricetta originale di Alessandra (che vi invito a leggere), usando la patata lessa e due farine invece che tre di sopra: il sapore è venuto ottimo, molto morbide ma la forma e il colore della pagnottina cotta mi hanno delusa molto.

La pasta non era abbastanza soffice ed elastica per permettermi una chiusura carina come la sua e le pagnottine, benché unte con olio prima di essere infornate, sono rimaste bianche e questa è una cosa davvero sgradevole per me.

Un giorno ho deciso di preparare la scorta di pane per la settimana e ho rinfrescato il lievito madre.

Pagnotte di Santa Chiara (senza glutine) - La Cassata Celiaca

Pagnotte di Santa Chiara (senza glutine) – La Cassata Celiaca

Ho fatto l’impasto alle 8.30 del mattino e poiché a casa mia c’era ancora molto caldo, alle 12 era più che raddoppiato.

Oltretutto aveva un aspetto davvero molto bello e lì per lì ho deciso di preparare le pagnottine un’altra volta (e non solo per sostituire le foto orrende del primo tentativo, davvero tremende!).

Stavolta tutto è andato bene la pasta era perfetta e mi ha permesso di ottenere un risultato fantastico; molto buona la pasta, sofficissima, colorita e a lunga conservazione grazie al lievito madre.

Decisamente un’ottima alternativa alla pizza.

Io ho fatto delle pagnotte da 130 g l’una, ne ho fatte 3 e con il resto ho fatto un meraviglioso filone di pane.

Con questa quantità ne vengono almeno 8 o 9, vale la pena fare maggiore quantità di impasto visto che la lievitazione naturale si prolunga e poi panificare.


Pagnotte di Santa Chiara (senza glutine) - La Cassata Celiaca

Ingredienti per la versione senza glutine

250 g farina senza glutine Mix B Schaer

125 g farina senza glutine Aglutèn per pane e pizza

125 g farina senza glutine Preparato per pane e pizza Molino Dallagiovanna

200 g lievito madre senza glutine

420 g acqua

8 g sale

25 g olio d’oliva (o lo strutto)

1 cucchiaino miele

per il condimento:

pomodori (per me 6 grossi piccadilly)

alici (per me sott’olio)

olio d’oliva

insaporitore per sughi al pomodoro Ariosto

origano

prezzemolo

 

Procedimento

In una ciotola versare l’acqua e sciogliere al suo interno il lievito madre e il miele.

 Versare a poco a poco le farine e cominciare ad impastare (io a mano).

Una volta ottenuto un impasto omogeneo, aggiungere olio (o strutto) e sale ed impastare fino ad assorbimento degli ingredienti.

Coprire e lasciare raddoppiare.

Nel frattempo lavare, asciugare e tagliare a pezzetti i pomodori.

Scaldare dell’olio d’oliva in una casseruola, aggiungere i pomodori, condire con l’insaporitore e il prezzemolo tritato e lasciare cuocere una decina di minuti.

Dividere la pasta lievitata in  8 o 9 bocconcini di circa 130 g l’uno.

Formare delle palline lisce e appiattirle con le mani in dischi non troppo spessi.

Farcirle con  le acciughe, parte dei pomodori cotti e tiepidi e chiuderle a fagottino, pressando un poco perché si sigillino.

Disporle su una teglia foderata da carta forno, oliare la superficie (altrimenti quasi tutte le nostre farine rimangono bianche anche dopo la cottura) e cuocere a 200°/220° per circa 20′, 25′ (per me 25′).

Sfornare, condire la sommità con altro pomodoro, acciughe e dell’origano e servire.

Pagnotte di Santa Chiara (senza glutine) - La Cassata Celiaca
Pagnotte di Santa Chiara (senza glutine) - La Cassata Celiaca

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

19 Comments

  • Reply
    Stefania
    19 Settembre 2014 at 5:46

    Sono appetitosissime!!!
    Mi piacciono gli scambi regionali!
    Si possono fare anche mignon da mangiare come aperitivo.
    Baciii

  • Reply
    paola
    19 Settembre 2014 at 12:09

    golosissimi,da fare,grazie

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    19 Settembre 2014 at 12:32

    che voglia di piombare al volo da te! queste pagnottine farcite sono di un invitante da impazzire.
    sempre cose bellissime sonia, sono entusiasta!

  • Reply
    Stefania FornoStar Oliveri
    19 Settembre 2014 at 14:15

    Ma non è che rende tutto più facile questa farina che non riesco a trovare? O forse è solo la tua estrema bravura e la mia estrema imperizia a rendermi tutto più difficile!
    Che meraviglia, il mio pargolo celiaco, ma non solo lui, sarebbe felice di mangiarle!

  • Reply
    lacassataceliaca
    19 Settembre 2014 at 16:33

    Stefania, sono troppo buoni!!! mignons no però…troppo piccoli vuol dire troppo impasto e poco condimento ma di queste dimensioni di un panino si…grazie e bascetti!!

    Paola, grazie mille, baci

    Gaia, troppo buona sei!! grazie mille e bacioni

    Stefania/Forno, no, no anzi in questo caso vedi che l'ho messa insieme ad altre? proprio in questa ricetta la puoi sostituire con altre farine, tipo Le farine dei nostri sacchi a due passi da te….faglieli al piccolo, si leccherà le dita!

  • Reply
    Ale Titti
    19 Settembre 2014 at 18:30

    Bravissima Sonia, e grazie per aver provato la mia ricetta!!!!! Ti sono venute benissimo! Un abbraccio!!!!

  • Reply
    lacassataceliaca
    20 Settembre 2014 at 17:18

    onoratissima che ti piacciano, grazie a te! un abbraccio

  • Reply
    spuntiespuntini senza glutine
    20 Settembre 2014 at 17:49

    Come si suol dire da queste parti davanti a cotanta bontà: "" Beddra matri"!!! Una goduria!!

  • Reply
    Daniela
    20 Settembre 2014 at 19:47

    Caspita che meraviglia 🙂
    Ottime, non le conoscevo, mettono appetito a guardarle.
    Un bacio e buona domenica.

  • Reply
    Ketty Valenti
    20 Settembre 2014 at 20:21

    Ma che simpatiche queste pagnottelle belle tonde e ghiottarelle,mi sembra di rivedermi nella forma hi hi hi !!
    non le conoscevo e da te si impara sempre!
    Z&C

  • Reply
    franci
    21 Settembre 2014 at 8:55

    Non conoscevo questa ricetta. una vera e propria leccornia!

  • Reply
    lacassataceliaca
    21 Settembre 2014 at 15:20

    Spuntine, ha ha ha grazie fanciulle! baci

    Daniela, grazie carissima! un bacio e buona domenica

    Ketty, immagino….ma che dici!!tu sei bellissima!! grazie cara, bacioni

    Franci, grazie mille e buona domenica

  • Reply
    Glutenfree ely
    21 Settembre 2014 at 16:47

    Appena riuscirò a fare il lievito madre saranno la prima ricetta!!! Ne posso immaginare già il sapore… buonissimo!!! Complimenti! ely

    • Reply
      lacassataceliaca
      21 Settembre 2014 at 17:51

      grazie mille Ely, un abbraccio!

  • Reply
    Petite Cuillère
    22 Settembre 2014 at 4:45

    Elles ont vraiment l'air excellente ! Tièdes, ça doit être un délice 🙂

    Belle semaine !

  • Reply
    Mary Di Gioia
    22 Settembre 2014 at 17:55

    da fare assolutamente con il lievito di birra..purtroppo il mio lm è defunto e di rifare un'altro non ho il tempo.a presto <3

  • Reply
    lacassataceliaca
    23 Settembre 2014 at 16:55

    Petite Cuillère, en effet ils sont vraiment superbes! pour moi tièdes et froides je les adore! Merci et belle semaine à toi aussi

    Mary, ma si, lievito di birra va ben lo stesso! grazie cara! baci

  • Reply
    sandra pilacchi
    24 Settembre 2014 at 20:45

    ormai non te lo dico più: sei una maga del senza glutine!
    bellissima l'idea dei panini riieni: piace un sacco anche a me! ringraziamo Santa Chiara!!!
    baci
    Sandra

    • Reply
      lacassataceliaca
      25 Settembre 2014 at 9:35

      grazie mille!!! è sempre un piacere…bacioni

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.