Non categorizzato

Balocchi di Gianluca Aresu ma senza glutine



Ingredienti:
per la frolla sablée:
150 g burro
75 g zucchero a velo (senza glutine)
12,5 g tuorlo
225 g farina (per me senza glutine mix per dolci Le Farine dei nostri sacchi)
vaniglia
un pizzico di sale
per la frolla sablée al cacao:
150 g burro
75 g zucchero a velo (senza glutine)
12,5 g tuorlo
200 g farina (per me senza glutine mix per dolci Le Farine dei nostri sacchi)
25 g cacao amaro (per me senza glutine)
un pizzico di sale
per la ganache alla nocciola:
250 g cioccolato al latte (per me senza glutine)
75 g pasta di nocciola (per me senza glutine)
13 g burro di cacao
60 g burro 
Tempo di preparazione: 1h
Buon dolce lunedì!
Anche stavolta eccomi qui con un dolcetto, ma non il solito dolcetto della domenica, quanto un biscotto farcito che tutti noi conosciamo e che può accompagnare ognuna delle mattine di questa settimana senza grandi sensi di colpa…un paio di biscotti che possono mai fare?
Ricetta di Gianluca Aresu vista nella trasmissione televisiva 50 sfumature di cioccolato che ho registrato parecchi mesi fa e che mi sono finalmente decisa a preparare. 
Per trovare il burro di cacao ho girato tutti i negozi del grosso paese in cui vivo e di sabato pomeriggio, proprio mentre la città era in delirio per la riqualificazione del Palermo in serie A, alla fine l’ho trovato nel negozio che ho a due passi da casa e che avevo lisciato di brutto! 
Solo per questo merito una medaglia al valore e anche per la faticaccia fatta con la frolla. La ricetta di Aresu è perfetta ma infelice è stata la scelta della farina senza glutine, secondo me e che, essendo in scadenza, ho deciso di far fuori in questa maniera. 
Il mix ha una granulometria a mio avviso sbagliata per una frolla, per le torte può anche andare ma per la frolla è troppo spessa, somiglia molto alla farina di riso per semolino, ma può anche darsi che io sia la causa delle seccature, magari avevo le mani eccessivamente calde, non saprei. 
Sta di fatto che la prima infornata della versione bianca non l’ho potuta usare perché la frolla non ha tenuto la forma e si è allargata sulla teglia unendosi. Ho aggiunto un poco di farina e l’ho rimessa in frigo per tutta la notte. Quella al cacao invece ha dato più soddisfazioni, conservando la forma un po’ di più. 
Entrambe le versioni sono estremamente friabili, per ore dopo la cottura è impossibile anche solo sfiorarle senza frantumarle, per cui con la ganache già pronta ero convinta che avrei dovuto ripiegare su un’altra ricetta per poterla usare…. invece….. l’indomani mattina, dopo 12 ore di frigo, ho fatto i biscotti con la frolla tenuta da parte e anche stavolta la frolla bianca tendeva ad allargarsi un pò di più di quella al cacao e i fori si sono praticamente tutti chiusi, per cui ho dovuto usare una cannuccia sui biscotti ancora tiepidi per rifare i buchi e ha funzionato. 
Dopo che i biscotti si sono freddati li ho messi in frigo (benché non serva normalmente) e dopo un’ora li ho farciti con tanta accortezza e finalmente ho ottenuto un risultato discreto nella forma e molto, troppo buono nel sapore.
Tutto bene ciò che finisce bene!
Buona settimana e grazie per essere stati con me.
Preparazione:
per le sablées:
– In una ciotola lavorare il burro con lo zucchero a velo.
– Quando è ben amalgamato e cremoso aggiungere l’uovo e infine le bacche della vaniglia e la farina, facendo ben amalgamare.
– Avvolgere in pellicola e lasciare riposare in frigo anche tutta la notte.
– Ripetere l’operazione con la sablée al cacao.
 per la ganache:
– Far fondere il burro di cacao.
– Far fondere il burro.
– Far fondere il cioccolato al latte.
– Versare nella ciotola del cioccolato fuso la pasta di nocciole e fare incorporare.
– Versare il burro di cacao e quando è ben incorporato, aggiungere a filo il burro fuso freddo, mescolando con cura.
– Lasciare che la ganache rapprenda e diventi cremosa.
– Stendere le frolle e copparle con un coppapasta tondo.
– Segnare un altro cerchio a pochi millimetri dal bordo con un disco leggermente più piccolo (io ho usato il supporto in acciaio per la tazzina di caffè in vetro).
– Incidere 4 fori al centro (io avevo lo stampino per 3 fori).
– Posizionare i biscotti in teglia coperta da carta forno e cuocere a 170° per circa 15′-17′.
– Fare raffreddare completamente.
– Versare la ganache in una sacca da pasticceria e farcire il centro di ogni biscotto con un poco di crema, chiudendo poi con il biscotto di colore diverso, pressando leggermente perché la crema esca dai fori.
– I biscotti si conservano per parecchi giorni al riparo dalla luce, meglio se in un contenitore di alluminio e al fresco (non in frigo).

You Might Also Like

17 Comments

  • Reply
    Federica Simoni
    5 Maggio 2014 at 6:43

    O_O ma sono stupendi, te ne rubo un pò ^__^ buona settimana!

  • Reply
    Valentina
    5 Maggio 2014 at 8:29

    Ciao Sonia 🙂 E' proprio vero, tutto è bene quel che finisce bene e questi biscotti sono una meraviglia! Ahahaha immagino il delirio nella tua città, sabato! Sei stata coraggiosa! 😀 Ne so qualcosa, quando qui a Na c'è una partita non si può girare da nessuna parte, si blocca tutto… Aresu è un grande e tu sei sempre una garanzia, bravissima <3 Un abbraccio forte, buon inizio settimana! :**

  • Reply
    paola
    5 Maggio 2014 at 13:21

    A vedere non sembra che abbia dovuto faticare per avere dei biscotti i così belli,complimenti per la costanza e l'impegno tutto ben ripagato,ne prendersi volentieri qualcuno per il caffè, felice giornata

  • Reply
    Miu Mia
    5 Maggio 2014 at 14:14

    Caspiterina! E chi l'avrebbe detto… dalla foto sembravano i biscotti più facili e riusciti del mondo… sei stata brava tu, allora! Oh, furbetta di una farina!!! 😀

  • Reply
    lacassataceliaca
    5 Maggio 2014 at 16:48

    Federica, grazie mille tesoro! un bacio e buona settimana

    Valentina, vero!! ero sconvolta dal macello che riuscivano a fare per strada! si, Aresu è sempre una garanzia se la ricetta funziona anche col gluten free! grazie di cuore e bacioni

    Paola, eh già…ho pensato la stessa cosa quando li vedevo fare ad Aresu, ma avere sbagliato farina non mi ha agevolata…sono contenta di avere insistito perché a detta di tutti i glutinosi che li hanno assaggiati sono molto, ma molto buoni…grazie mille e felice giornata anche a te

    Miu Mia, grazie mille, sei carinissima, un abbraccio

  • Reply
    Maria
    5 Maggio 2014 at 17:44

    complimenti sono bellissimi e sicuramente buoni ,anche meglio di quelli comprati …..felice settimana

  • Reply
    Federica Barbera
    5 Maggio 2014 at 18:28

    ho fatto salire di corsa mia madre al piano di sopra e lei è salita spaventata. l'ho fatta salire, ovviamente, per farle vedere queste meraviglie. Ha sbavato insieme a me. 🙂

  • Reply
    Chiarapassion
    5 Maggio 2014 at 20:32

    Un impasto magico direi…riposo in frigo ed ecco la magia, bellissimi, buoni e gluten free perfetti direi. Baci Sonia

  • Reply
    lacassataceliaca
    6 Maggio 2014 at 15:50

    Maria, magari ricordassi come sono quelli comprati…ma questi sono buonissimi! grazie mille e felice settimana anche a te

    Federica, ahahahhhhh mi fai morire!! mischina chi scantu!! grazie mille…buona sbavata a tutti allora, baciiii

    Enrica, in effetti il riposo in frigo ha dato una mano enorme! grazie e baciii

  • Reply
    Mariana
    6 Maggio 2014 at 16:54

    Ma dico io….sono arrivata l'indomani…..me ne hai conservato uno???? neanche l'ombra!!!!!!!!!!! ma sono sicura che sono stati buonissimi. complimenti

  • Reply
    Stefania
    6 Maggio 2014 at 20:41

    Non si potranno nemmeno sfiorare non appena sfornati ma una volta freddi saranno uno tira l'altro, slurp slurp slurp!
    Da piccola ne ero ghiotta e sono sicura di esserlo ancora se solo me ne capitasse qualcuno tra le mani 😛
    Baci

  • Reply
    Chiara Setti
    6 Maggio 2014 at 20:54

    Sono troppo carini e sono sicura siano anche buonissimi!! Un saluto da una nuova follower! 🙂

  • Reply
    Any
    6 Maggio 2014 at 21:14

    E' tanto che li voglio provare!!!! Complimenti Sonia, sono sicuramente buonissimi e prima o pi li deo provare anch'io.

  • Reply
    Cristina D.
    6 Maggio 2014 at 21:30

    I baiocchi, insieme agli abbracci, erano (quando li compravo) i mie biscotti preferiti. Voglio anch'io quegli attrezzini ganzi per farli !!! Che belli bi-color !

  • Reply
    lacassataceliaca
    7 Maggio 2014 at 17:41

    Mariana….amunì che uno te lo sei gustato! ahhhaha baciiiii

    Stefania, tranquilla che ti piacciono! credo che siano stato chiamati balocchi e non baiocchi per motivi pubblicitari ma quelli sono…baciuzzi

    Chiara, che carina !! grazie mille!

    Any, ciao carissima! grazie di cuore, scusa se per ora non passo ma giuro che mi rifarò presto! bacioni

    Cristina, ahahahah anche i miei! carini gli stampini…ma credo che si trovino un pò ovunque in giro…sperando che non si rompano come il mio…un bacio e grazie

  • Reply
    Fabipasticcio
    17 Maggio 2014 at 9:51

    Adoro questa idea e ho messo la ricetta nella wish list, devo essere in piena forma (da ieri siamo in quattro, io, la voce a bitchy, l'emicrania e il trigemino) e quindi me la devo studiare assai.
    Intanto mi fermo a gustarmi la bontà virtuale 😀

  • Reply
    lacassataceliaca
    17 Maggio 2014 at 17:40

    ma porca miseria!! ma pagagli un biglietto di sola andata e ste cammurrìe che si piazzano da te!! mi dispiace tesoro, tu falli appena torna l'autunno che in estate non è più il caso e magari nel frattempo sti ospiti molto indesiderati vanno altrove! bacioni

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.