Dolci/ Non categorizzato

Ciambella all’olio d’oliva e cacao (anche senza glutine)

Ingredienti:
200 gr. zucchero
250 gr. farina (per me 100 gr. farina di riso finissima,75 gr. fecola, 75 gr. maizena tutto senza glutine)
130 gr. acqua
130 gr. olio d’oliva (io di semi di girasole)
3 uova
una bustina lievito per dolci (per me senza glutine)
2 cucchiai cacao amaro (per me senza glutine)
per la copertura:
250 gr. cioccolato fondente (per me senza glutine)
200 gr. acqua

Tempo di preparazione:  20 min.
Tortiera apribile due fondi linea Keramìa di Guardini
Buona domenica bella gente!
Spero sia buona da nord al sud….semmai non lo fosse vi potete consolare con una fetta di questa buonissima ciambella.
Appena l’ho vista da Sabrina mi è piaciuta subito. 
Benchè io non sia intollerante al lattosio (ancora….) c’è parecchia gente che ci convive e così come mi piace che ci sia chi pensa a noi celiaci, a volte anche io penso agli intolleranti al lattosio (vero Fabiana?) anche se mi impegno meno di quanto dovrei. 
Niente burro, niente latte….per essere colorica lo è.. l’olio ha 100 cal in più rispetto al burro che già di suo ne ha quasi 800….mica cotiche! ma l’olio fa meno male e ancora meno se è olio d’oliva extravergine. Ci sono vari tipi di olio d’oliva ognuno con il suo sapore più o meno intenso, se è olio nuovo, cioè spremuto da poco, pizzica un pochino e ha un sapore  forte, specie se è un olio spremuto a freddo e di provenienza contadina e non commerciale, come quasi tutti gli olii che abbiamo in Sicilia e non solo. Poichè il mio appartiene a questa categoria, ho deciso, data la rilevante quantità, di sostituirlo con dell’olio dal sapore anonimo perchè temevo che nemmeno il sapore del cacao riuscisse a camuffarlo, quindi valutate voi a seconda del prodotto che avete.
I pinoli non li posso proporre ai miei uomini, mi guarderebbe basiti chiedendosi se nella torta sono caduti per sbaglio dei semi di girasole…ah…..l’ignoranza! e quindi vado sempre sul sicuro con il cioccolato.
Unica pecca, dovuta sicuramente alla mia infelice e frettolosa scelta di miscela di farine, è il fatto che si sbriciola facilmente, ma con la versione glutinosa non dovreste avere lo stesso problema. 
E con questa ciambella festeggio con tutti gli argentini intolleranti al glutine la giornata nazionale del celiaco.
Ok, basta chiacchiere….vi lascio alla ricetta che è buonissima!
A presto.
Preparazione:
– Sbattere con le fruste le uova con lo zucchero.
– Aggiungere a filo l’olio, l’acqua e versare le farine e il lievito setacciati.
– Imburrare e infarinare lo stampo per ciambella (questo modello non necessita di questo passaggio) e cuocere a 180° per 30′, inserendo uno stuzzicadenti al centro per verificarne la cottura.
– Smodellare e lasciare freddare.
– Scaldare l’acqua e quando è molto calda, spegnere il fuoco e versare il cioccolato tritato.
– Mescolare finchè non si scioglie e aspettare che cominci ad addensare prima di versarlo sulla ciambella.

You Might Also Like

18 Comments

  • Reply
    Sabrina Fattorini
    5 Maggio 2013 at 7:41

    Ciao Sonia, hai fatto una bellissima ricetta … trasformandola in gluten free … golosa anche la copertura!!! Brava !!! Tra un po' aprirò sul blog le mie ricette fatte da voi … mi mandi una foto, così ti inserisco!!! Grazie!!!

    • Reply
      Sonia
      5 Maggio 2013 at 7:47

      ciao Sabrina, grazie! lo spunto l'ho avuto bellssimo però 😉 se fai clic con tasto dx del mouse sulla foto la puoi scaricare e salvare, grazie mille e buona domenica 😀

  • Reply
    Giovanna
    5 Maggio 2013 at 8:03

    Sonia che bontà! Adoro le ciambelle e la tua è davvero golosa! La proverei proprio con le farine gluten free, mi solletica molto l'idea della farina di riso.
    Un bacio, buona domenica

  • Reply
    Mariangela Circosta
    5 Maggio 2013 at 8:04

    Veramente bella questa cimabella, complimenti!

  • Reply
    Fabipasticcio
    5 Maggio 2013 at 9:38

    Il bricco con la salsa di cioccolato è di una goduria stratosferica!
    E' vero che l'olio è più calorico del burro, semplicemente perchè il burro come materia prima ha una sua percentuale in acqua, completamente assente nell'olio e anche nel burro chiarificato.
    Difatti facendo spesso le conversioni tra burro e olio evo, la dose di questo ultimo deve essere circa il 30% in meno del burro.
    Per le farine, sai che non amo la farina di riso, io avrei messo più fecola di patate, meno farina di riso e amido di mais…però posso dirti che il tuo risultato è comunque STREPITOSO!
    Un abbraccio grandissimo grande pasticcera e cuoca e meravigliosa persona ♥

  • Reply
    fantasie
    5 Maggio 2013 at 9:49

    Adoro le torte al cioccolato e questa non fa eccezione!

  • Reply
    Sonia
    5 Maggio 2013 at 11:21

    Giovanna, grazie! mi sa che proprio la farina di riso dia l'eccessivo smollicamento…segui il consiglio di Fabiana più sotto e vedrai che sarà anche meglio. Buona domenica e bacioni :-X

    Mariangela, grazie mille! buona domenica 😀

    Fabiana, e da quel bricco colava glassa a volontà :-)) lo vedi che sei una Google tascabile?! Ecco, proprio per questo ho scritto le cose come stavano….se non c'è confronto non posso migliorare. Mi era venuto il dubbio che la causa fosse l'eccesso di farina di riso che tende a seccare i dolci, magari non tutti però..ma ci ho riflettuto a posteriori. Quindi tu consigli più fecola e meno farina di riso e maizena? Bisogna fare delle prove, quindi rifarla e rimangiarla..che sacrificio!! 😉 hihihihi grazie per le belle parole e baciuzzi :-X

    Fantasie, e allora ciambelliamo in libertà :-DDD

  • Reply
    conunpocodizucchero Elena
    5 Maggio 2013 at 18:34

    uella! ciambelliamoci tutti caspita!!!!! 🙂

  • Reply
    CaterinaMotta CakeLover
    5 Maggio 2013 at 21:15

    E già, cara Sonia..fa venire proprio voglia questa ciambella….e poi vedi quante cose si imparano qui da te????? Un abbraccio!!!

  • Reply
    Anna Lisa
    6 Maggio 2013 at 7:05

    Stesso problema con l'olio Evo che mi porta la mamma dalla Puglia, infatti non lo uso quasi mai nei dolci.
    Quello però si che sarebbe salutare!
    Secondo me non sono le farine che hai scelto a sbriciolare ma proprio l'aggiunta del cacao a quella ricetta. Forse poco liquido o grasso in più (magari un tuorlo) avrebbe aiutato.
    Forse.
    Baci 🙂

  • Reply
    Sonia
    6 Maggio 2013 at 10:38

    Elena, mi piace il tuo spirito da gourmande :-)) grazie 😀

    Caterina, grazie infinite e buona settimana, bacioni :-X

    AnnaLisa, eh già..il vostro olio è un pò come il nostro. Non era secca era sbriciolosa, liquido in più non credo perchè l'impasto è già molto fluido proprio perchè la resa finale è morbidosa, il discorso del grasso però andrebbe valutato 😉 grazie cara…devo provare e sacrificarmi 😉 baciuzzi :-X

  • Reply
    Stefania
    6 Maggio 2013 at 11:11

    Sbriciolosa o non sbriciolosa sarà stata una squisitezza!
    Bravaaaaa! E grazie per aver divulgato un'altra ricetta senza lattosio 😉
    Smack smack

  • Reply
    Caterina - La cucina di Tatina
    6 Maggio 2013 at 12:23

    Aaaahhhh ma è sofficiosissima!!! 😀 Che poi…ho preparato mille volte la ciambella con l'olio di oliva e persino torte, ma mai m'è venuto in mente di aggiungere il cacao! x-x Ti abbraccio forte!!!!

  • Reply
    Betty
    6 Maggio 2013 at 14:49

    anch'io faccio questa ciambella da diversi anni, bicolor però, è sempre un successo, buonissima e rimane soffice per taaanto tempo (se ci arriva :-P)
    brava!

  • Reply
    paneamoreceliachia
    6 Maggio 2013 at 22:12

    Per me Soniuccia sei una garanzia, quindi mi segno questa ricetta.
    Non me ne viene bene una di torta gluten free al cioccolato.
    Avrai presto mie notizie!!!
    Tanti baci, Ellen

  • Reply
    Fimère
    7 Maggio 2013 at 10:26

    ce genre de gâteau me fait tourner la tête, j'en raffole
    bonne journée

  • Reply
    brownasi
    7 Maggio 2013 at 12:21

    favolosa..meravigliosa!!!!..utilissima per una ragazza che da poco mi ha chiesto una ricetta di dolci senza uova..la manderò sicuramente qui da te…!!!!

  • Reply
    Sonia
    7 Maggio 2013 at 17:34

    Stefania, te l'avevo detto che avevo un dolcetto per voi 🙂 grazie gioietta, bascetti :-X

    Caterina, ah si?? hihihi il cacao camuffa molto l'olio se hai un olio che si sente 😉 grazie e bacioni :-X

    Betty, verissimo! è rimasta soffice tutto il tempo in effeti, ma bicolor non ci avevo pensato…grazie per l'idea e bacioni :-X

    Ellen, noooo!!! come non te ne viene una? io ne ho decine davvero…ma ce n'è una in particolare che è 'nu babbà!! chiamasi negressa e va assolutamente provata! bacetti :-X

    Fimère, ha ha ha je suis d'acord avec toi! merci et bonne soirée 😀

    Brownasi, grazie!!! ciccia però è senza lattosio…non facciamo che la uccidi! ;-)) un abbraccio :-X

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.