Non categorizzato

Nastrine di pasta sfoglia gluten free- 2° ed ultimo tentativo

 

 

 

 

Ingredienti:
250 gr. farina Glutafin Select
155 ml acqua
250 gr. burro
50 gr farina Glutafin Select

 

Preparazione:

E si, avete letto bene: ultimo tentativo! Diciamo che sono molto più che soddisfatta del risultato. In effetti questa è la miglior farina per sfoglia che ho usato finora. Ha una consistenza perfetta, non si sbriciola, si stende benissimo e in cottura non lascia nemmeno un goccio di grasso. L’unica accortezza è che l’acqua va messa poco a poco perchè se no bisogna aggiungere quel tanto di farina che serve per rendere l’impasto iniziale un pò più sodo. Come al solito ho fatto il panetto iniziale con farina e acqua, l’ho messo da parte una ventina di minuti e ho iniziato a lavorare il burro con l’altra farina. L’ho schiacciato tra due fogli di carta forno, dandogli una forma rettangolare e l’ho messo in frigo. Ho steso l’impasto, ho adagiato il burro al centro, ho chiuso bene e ho iniziato a dare i giri: 2 da 3 (chiusura a libro, vedi post precedente) e uno da 4 (piegare i lembi verso il centro e poi piegare la pasta a metà), con dei riposi in frigo da 30 minuti. Ho steso la pasta il più sottilmente possibile e ho tagliato delle strisce di circa 2 cm e ne ho soprapposte 4 pennellandole con acqua. Questo impasto non si rompe e rimane elastico. Ho scoperto, leggendo un pò qui e un pò lì, che pennellando con il tuorlo, se questo cade sui bordi, impedisce alla pasta di sfogliare per bene…. io per non sapere nè leggere nè scrivere ci sono stata attenta. Ho quindi pennellato con tuorlo e un pizzico di panna, cosparso di zucchero e infornato, stavolta, a 240° per 9/10 min. Che dire? Una meraviglia! Sfogliata dignitosa, friabilissimi e croccanti e anche il sapore è migliorato. Ora avrò pace!! Grazie a Felix per il suggerimento :-))

You Might Also Like

28 Comments

  • Reply
    Felix
    30 Ottobre 2010 at 15:43

    Bravissima Soniuccia!!! Sapevo io ti sta antipatica l'Agluten =))

    A prescindere dalla farina usata comunque sei tu brava, perché una buona sfogliatura
    dipende anche e soprattutto dalla abilità nella lavorazione 😉

    Vedo che hai usato le stesse dosi e solo cambiato la farina… brava ciccia :X

  • Reply
    Sonia
    30 Ottobre 2010 at 16:32

    Felix: mih ma ti giuro non lo so perchè la Agluten si disintegrava!!! 🙁 Grazie gioia, ma davvero questa farina si lavora facile, io ho solo avuto pazienza di aspettare. La prossima mossa? le sfogliatine con le mele che mangiavo ante-celiachia 😉
    :X :X

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    30 Ottobre 2010 at 21:27

    bellissime queste nastrine! sembrano vere! 🙂

    non parliamo delle sfogliatine con le mele, un ricordo che mi fa quasi piangere…

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    30 Ottobre 2010 at 21:31

    p.s. che tu sia bravissima ce n'eravamo accorti da un pezzo. e in effetti la sfoglia è un'arte da maestri!

  • Reply
    Sonia
    31 Ottobre 2010 at 9:56

    Grazie Gaia sei troppo buona con me 🙂
    buona domenica :X

  • Reply
    Ylenia
    31 Ottobre 2010 at 13:05

    Erano le mie merendine preferite da piccola, che buone così sfogliate, sei stata bravissima!

  • Reply
    Sonia
    31 Ottobre 2010 at 17:42

    Ylenia: grazie mille 🙂
    e pensare che io da piccola la pasta sfoglia la odiavo! ;))
    :X

  • Reply
    Anna
    3 Novembre 2010 at 16:41

    Bellissime le nastrine e fantastici i biscotti. Ho gia salvato tutte e due le ricette e appena ho tempo le faccio.
    Grazie e baci

  • Reply
    Sonia
    3 Novembre 2010 at 17:40

    Anna: grazie a te per essere passata 🙂 falle e non te ne pentirai 😉
    :X

  • Reply
    Stefania
    5 Novembre 2010 at 21:24

    Wow sono un capolavoro e tu sei un'artista!!!
    Bravissimissima!!!!!

  • Reply
    Gabriella
    8 Gennaio 2011 at 18:39

    Ciao Sonia. Pensavo di provare a fare dei croissant per un mio amico celiaco e ho trovato questa tua bellissima ricetta. Essendo anch'io di Palermo vorrei chiederti dove l'hai comprata (se non ho capito male dovrebbe essere quella glutafin con fibra).
    Grazie mille e complimenti per il risultato!
    Gabriella.

  • Reply
    Sonia
    9 Gennaio 2011 at 10:12

    Ciao Gabriella e benvenuta. La Glutafin Select la trovi in farmacia. Non so quanto costi, ma credo un pochino….potresti chiedere al tuo amico di prenderla (visto che ha i prodotti gratis in farmacia) e provare.Grazie a te per i complimenti e buona giornata.:)

  • Reply
    Sonia
    9 Gennaio 2011 at 10:15

    ps. Gabriella, non so di che zona tu sia, ma moltissime farmacie hanno questi prodotti, il punto è vedere se hanno questa farina. Se il tuo amico nella sua farmacia non la trova, potresti provare a fare qualche telefonata prima di metterti a girare. Ricordo di una farmacia molto grossa subito dopo il Motel Agip che sembra fornita, magari vedi lì
    Ciao 🙂

  • Reply
    Gabriella
    9 Gennaio 2011 at 16:30

    Grazie mille Sonia. In verità volevo fargli una sorpresa e quindi devo comprarla io… Ma tu non l'hai comprata qui a Palermo? Perchè potrei andare nel posto in cui l'hai presa tu (io comunque sono di mezzomonreale)…
    Grazie ancora.

  • Reply
    Sonia
    9 Gennaio 2011 at 17:09

    Ciao Gabriella, ok quindi non puoi chiederglielo 😉 no, io abito a Bagheria e qui ti saprei dire dove andare. Aspetta che chiedo un poco in giro tra le bloggers celiache e ti faccio sapere……

  • Reply
    Sonia
    9 Gennaio 2011 at 17:16

    ps. Gabriella, mentre aspetto la risposta puoi telefonare al negozio Celiachia Food (credo che ce ne siano 2 a Pa) e vedere se ne hanno….
    Buona domenica, se non ti rispondo prima 🙂

  • Reply
    Gabriella
    9 Gennaio 2011 at 17:47

    Grazie mille, Sonia! Sei davvero troppo gentile. Da celiachia food ci sono andata prima di leggere questo tuo post e quindi non ho chiesto, ma domani telefono.
    Grazie davvero!

  • Reply
    Sonia
    9 Gennaio 2011 at 18:05

    Ok, Gabriella, fammi sapere
    ciao 🙂

  • Reply
    Sonia
    10 Gennaio 2011 at 11:16

    Gabriella, la blogger mi ha risposto così:
    "io compro la Glutafin da Celiachia food in via speciale (dietro corso calatafimi) ma penso che può trovarla anche nel punto vendita di via del fante"
    a presto e buona settimana, Ciao.

  • Reply
    Gabriella
    11 Gennaio 2011 at 11:54

    Ho telefonato al negozio: in via Speciale non ce l'hanno, in via del fante sì. ma scade il 17 (e non sanno se la riprendono, perché non ha avuto molto successo). Secondo te potrei usarla il 16?
    Grazie per la tua disponibilità.
    Gabriella

  • Reply
    Sonia
    11 Gennaio 2011 at 16:21

    Gabriella, è da 500gr. io la userei. Magari farei l'intera confezione (usando 500 gr. di burro) e congelerei la parte che avanza. trovo molto più facile in alcuni casi lavorare su quantità maggiori e siccome è davvero ottima e non perde grassi in cottura potresti usarla anche per preparazioni diverse dai dolci. Ma figurati, per così poco 🙂
    Buona serata, ciao

  • Reply
    Gabriella
    19 Gennaio 2011 at 22:16

    Cara Sonia, ci tenevo a farti sapere che alla fine sono riuscita a fare i cornetti. Al mio amico sono piaciuti e in effetti il sapore è buono, però l'estetica lascia molto a desiderare perché tendevano a spezzarsi sia nel momento di formarli che subito dopo la cottura. Impastarli a mano inoltre è stata una vera impresa (non so quanto ci è voluto perché l'impasto diventasse gestibile), ma avevo troppa paura che la mia impastatrice li contaminasse. In ogni caso, sono contenta del risultato e di questa esperienza e ti ringrazio per i consigli sulla farina.
    Lui mi ha spiegato che il suo vero problema è il pane (quello che ha provato a fare gli risulta gommoso), ma temo che quella del pane sia un'impresa troppo difficile per me 🙂

  • Reply
    Sonia
    20 Gennaio 2011 at 9:24

    Ciao Gabriella, grazie per avermi dato notizie 🙂 dunque: finchè non ho cambiato farina (scegliendo la Glutafin Select)ho avuto grossi problemi anche io perchè quando incorporavo il burro per fare i giri, la pasta si "dissolveva" come se si sciogliesse a contatto col burro. Ma con questa farina, due volte su due, non ho avuto problemi, anzi risulta molto più elastica. Non capisco proprio come sia successo che ti si rompesse prima e dopo la cottura. Perchè parli di "impastare a mano"? non hai fatto la pasta sfoglia? se l'impasto era troppo molle, bisognava aggiungere poca farina per volta finchè non si otteneva la giusta consistenza, il problema sarebbe stato maggiore se la pasta fosse stata troppo dura. Semmai tu avessi voglia di riprovare, potremmo sentirci prima e pianificare il tutto. Nel caso del pane le cose sono moooolto più semplici. L'unico neo è avere circa tre farine diverse, per il resto è una passeggiata. Quando avrai voglia di prepararlo dimmelo 🙂 Ti ringrazio di nuovo per avermi riferito del risultato e a presto per qualunque altra necessità (sperando che stavolta non ti dia problemi 😀 ).
    un abbraccio 🙂

  • Reply
    Gabriella
    20 Gennaio 2011 at 23:56

    Neanch'io capisco bene perchè mi si rompesse (diciamo che la pasta non risultava elastica e perciò si spezzava) e infatti per evitare cercavo di stendere il meno possibile la pasta mentre la arrotolavo per formare il cornetto. Quando parlo di impasto a mano mi riferisco a quello inziale con farina acqua latte e uova (ho seguito una ricetta di croissant); l'ho fatto a mano perchè la mia impastatrice temo abbia particelle di farina nascoste ovunque e prima che l'impasto prendesse corda è passato un bel po' di tempo (naturalmente ho aggiunto un po' di farina in più ma cercavo di metterne il meno possibile per evitare di squilibrare la ricetta)… Io sono molto ostinata quindi accetto al volo la tua offerta: non appena capisco che ho un po' di tempo per riprovarci te lo faccio sapere così magari mi dai qualche suggerimento (te l'ho già detto che sei troppo gentile? ;)) )
    Per il pane non so se sono pronta 😀
    Un bacione Sonia.
    Grazie davvero

  • Reply
    Sonia
    21 Gennaio 2011 at 12:01

    Gabriella……svelato l'arcano! mi era venuto il dubbio che fosse così e tu me lo confermi. Di fatto per la pasta sfoglia si può tranquillamente usare una sola farina, basta che sia quella giusta e io avevo pensato che tu volessi fare i croissants di pasta sfoglia. Ma tu volevi fare quelli di pasta brioche per i quali, senza glutine, è necessario usare un mix di farine non una sola 🙁 sia nella panificazione, che nella creazione di lievitati dolci o semidolci bisogna usare un mix (ce n'è uno per tipo) studiato apposta (dalle mitiche del blog un cuore di farina senza glutine)perchè si ottenga un risultato ottimale. Per cui, non disperare, non sei tu ad aver sbagliato è il prodotto usato a non essere adeguato, quindi la prossima volta non avrai problemi. Ps. ma quale gentile!?! bisogna rendere ciò che si ha avuto 🙂
    A presto per qualunque info
    Buona giornata :X

  • Reply
    Gabriella
    1 Febbraio 2011 at 13:37

    Cara Sonia, scusa se non ti ho più risposto ma ho avuto delle giornate pienissime. Innanzi tutto ti dico che il sospetto di aver usato questa farina per una ricetta a cui non era adatta ha sfiorato anche me e tu me ne hai dato conferma. Ho pensato allora di rivolgermi ad olga del blog che mi hai segnalato e mi ha indicato il mix da usare (nonché alcune correzioni da apportare alla ricetta) e domenica spero di riuscire a farli (e di farli decenti, stavola!).
    In ogni caso, grazie mille per il supporto che mi hai dato e, naturalmente, ti tengo aggiornata.
    Un bacione,
    Gabriella.
    P.S. Non è che avresti un indirizzo mail, così evito di inquinare con i miei mille dubbi il post sulle bellissime nastrine? ;))

  • Reply
    Sonia
    1 Febbraio 2011 at 18:34

    Ciao Gabriella, non ti preoccupare, scrivi quando vuoi a soniatim@tiscali.it
    sei in ottime mani con Olga, di sicuro non sbaglierai e certo, fammi sapere l'esito 🙂
    scrivi quando vuoi. Buona serata baci :X

  • Reply
    Tarte tatin ai pomodorini (per tutti e per celiaci) | La cassata celiaca
    10 Settembre 2015 at 9:52

    […] ciliegino olio d’oliva origano basilico pasta sfoglia (per quella senza glutine cliccare qui) Tempo di preparazione: 10 min. Altra squisita ricetta di Lorraine Pascale. La […]

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.