brioche/ Prodotti da forno

Treccine di brioche senza glutine con Mix Oro Brioches

Questo articolo è disponibile anche in: Français (Francese)

Treccine di brioche senza glutine, senza burro, senza lattosio

Treccine di brioche senza glutine con Mix Oro Brioche - La Cassata Celiaca

Treccine di brioche senza glutine con Mix Oro Brioche – La Cassata Celiaca

Queste Treccine di brioche sono il non plus ultra della bontà da servire a colazione ma anche a merenda.

Sono davvero felice di questa ricetta, è venuta benissimo e credo che non avrei potuto ottenere di meglio.

Ma il merito è principalmente del mix utilizzato.

Miscela Oro Brioches di Ori di Sicilia, ancora un mix che confonde le idee: dopo avere assaggiato starete lì a chiedervi se per caso avete, per sbaglio, usato una farina con glutine 😀

Treccine di brioche senza glutine con Mix Oro Brioche - La Cassata Celiaca

Treccine di brioche senza glutine con Mix Oro Brioche – La Cassata Celiaca

Sulla mia pagina Facebook e sul mio profilo Instagram ho pubblicato il brevissimo video dell’assaggio dove vi dimostro quanto siano soffici queste treccine.

La ricetta è di una semplicità disarmante e non serve neanche una planetaria, basterà una comune frusta elettrica munita di ganci per impastare e il gioco è fatto.

Ho usato olio al posto del burro, quindi le treccine sono anche senza lattosio.

Treccine di brioche senza glutine con Mix Oro Brioche - La Cassata Celiaca

Treccine di brioche senza glutine con Mix Oro Brioche – La Cassata Celiaca

Leggère e scioglievoli, queste brioches sono buonissime e profumate.

Dove trovare il mix?

Sullo shop on-line di Ori di Sicilia, dove trovate sia la confezione casalinga da 1 kg che le confezioni da 15 kg per gli addetti ai lavori.

Felice settimana, enjoy!


Treccine di brioche senza glutine con Mix Oro Brioche - La Cassata Celiaca

Ingredienti per 7 treccine

300 g Miscela Oro Brioches di Ori di Sicilia

12 g lievito di birra fresco

1 cucchiaino di miele

120 g acqua

1 uovo (50 g)

40 g olio di semi

5 g sale

1 tuorlo

scorza di limone grattugiata

1 cucchiaio di panna di soia

zucchero a velo per spolverare (senza glutine)

 

Procedimento

Versa in ciotola la miscela e unisci l’acqua nella quale avrai fatto sciogliere il lievito.

Aggiungi anche il miele, l’uovo, la scorza di limone e l’olio e impasta con le fruste per 5 minuti.

Unisci anche il sale e impasta ancora per altri 10 minuti, dovrai ottenere un impasto liscio e soffice.

Spolvera con un poco di maizena una spianatoia (o un foglio in silpat che agevola molto il lavoro) e versa l’impasto.

Lavora la pasta, spolverando senza esagerare con maizena quando serve, in modo da ottenere una pasta liscia.

Ritaglia 7 bocconi di pasta di circa 75 g l’uno.

Lavora ogni boccone di pasta in modo da ottenere un cordoncino liscio e regolare di circa 25/30 cm.

Piega il cordoncino a ferro di cavallo e poi intreccialo senza schiacciare troppo la pasta, maneggiala il meno possibile per non appiattirla.

Sistema man mano le treccine ottenute su una placca coperta da carta da forno, distanziandole tra di loro.

Batti il tuorlo con la panna di soia e pennella le treccine.

Sistemale nel forno spento con la sola lucina accesa e lascia che raddoppino di volume.

Scalda il forno a 170 ° in modalità ventilata e cuoci le treccine per circa 15 minuti, sorvegliando la cottura dopo 13 minuti in modo da controllare che la superficie non scurisca troppo.

Aspetta che le treccine raffreddino su una griglia e poi spolverale con zucchero a velo.

Treccine di brioche senza glutine con Mix Oro Brioche - La Cassata Celiaca

 

Consigli

Le treccine restano morbidissime per 24 ore ma, una volta fredde, se vuoi puoi anche congelarle.

Puoi anche formare delle treccine più piccoline di queste.

Pennellarle prima della lievitazione le mantiene umide e non fa seccare troppo la superficie, agevolando la lievitazione.

Se non hai la modalità ventilata puoi usare il forno statico a 180°.

La ricetta non contiene zucchero perché è già presente nel mix, quindi evita di aggiungerlo: io ho aggiunto solo pochissimo miele per la sofficità e un tocco di dolcezza in più.

Si usa la maizena per spolverare (oppure la fecola o l’amido di riso) perché non fa seccare la pasta, diversamente dalla farina di riso finissima.

 

Articolo sponsorizzato

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.