Pane/ video ricetta

Pane pide senza glutine

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Pane pide con video ricetta

Pane pide senza glutine - La Cassata Celiaca

Pane pide senza glutine – La Cassata Celiaca

Il pane pide, o pide ekmeği, è un tipico pane turco che viene servito praticamente ad ogni pietanza.

Io ho abitato ad Istanbul per due anni quando ero alle elementari e non ho ricordi chiari, non ricordo i piatti (a parte i lokum che adoravamo tutti in famiglia) né i sapori.

Un vero peccato perché, ora che sono celiaca, non potrò mai fare il confronto con i sapori originali.

Come dicono i francesi… pas mal!

Non fa nulla, me lo faccio in casa senza glutine.

Pane pide senza glutine - La Cassata Celiaca

Pane pide senza glutine – La Cassata Celiaca

Mi sono innamorata di questa ricetta e ho deciso di sglutinarla.

Per andare sul sicuro, ho scelto un solo mix che so rendere benissimo e che ho già usato in queste occasioni.

Il mix è veramente prestazionale, non solo per sapore e odore ma anche come lavorabilità.

Come vedrete dal video che ho girato, l’impasto si lavora che è una meraviglia, non ha dato alcun problema benché sia molto idratato.

Pane pide senza glutine - La Cassata Celiaca

Pane pide senza glutine – La Cassata Celiaca

Il pane è fantastico, soffice come bambagia e durevole.

Dura anche due giorni senza sbriciolarsi: al terzo giorno diventa un poco più asciutto ma continua a non sbriciolarsi.

Un vero spettacolo di pane!

Vi ricordo che è possibile acquistare il mio libro sulla pasta fresca su Amazon, dove trovate sia la versione cartacea che Kindle.

Vi aspetto anche sul mio gruppo Facebook, dove trovate tutte le ricette della bella community.

Enjoy!


Pane pide senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti

550 g mix senza glutine MaxFree

5 g zucchero

8 g lievito di birra secco

90 g yogurt magro

460 g acqua

7 g sale

2 cucchiai di olio d’oliva

1 tuorlo

semi di papavero

 

Procedimento

Versa il lievito e lo zucchero nell’acqua, mescola e lascia riposare per 5 minuti.

Versa il mix nella ciotola della planetaria, con l’accessorio foglia, unisci lo yogurt e l’acqua con il lievito.

Lascia impastare per qualche minuto e poi unisci il sale e l’olio.

L’impasto va lavorato a lungo, per circa 20 minuti, in modo che diventi molto soffice ed omogeneo.

Stacca spesso l’impasto dalle pareti della ciotola e ribaltalo.

Ungi la ciotola e lavora l’impasto con una spatola unta, in modo da dare alla pasta una forma liscia e sferica.

Copri la ciotola e lascia lievitare per un’ora ( a casa mia c’erano 23/24°).

Trascorso questo tempo, infarina bene con farina di riso finissima un foglio di carta da forno e capovolgi l’impasto sul foglio.

Con l’aiuto di un tarocco (o di un coltello) taglia l’impasto in due parti.

Arrotola ogni parte su sé stessa e poi dai una forma sferica il più regolare possibile.

Copri con pellicola e lascia lievitare per un’ora.

Nel frattempo scalda il forno a 250°.

Mescola il tuorlo con qualche goccia d’acqua e pennella la superficie dei pani.

Con le mani pratica dei solchi sul pane, come vedi nel video.

Spolvera con semi di papavero.

Taglia la carta da forno e inforna un pane per volta (io non riesco ad infornarli entrambi perché sono grandi).

Cuoci per 15 minuti e poi lascia raffreddare il pane sulla griglia.

Cuoci allo stesso modo anche il secondo pane e poi aspetta che il pane sia del tutto freddo prima di consumarlo.

Consigli

Se non trovi questo mix puoi usarne un altro, ma facendo molta attenzione alla quantità di acqua da usare.

Ad esempio, se usi Mix B Schär puoi lasciare tutto come lo vedi qui.

In caso tu voglia rendere questo pane anche senza lattosio, ti basterà usare dello yogurt senza lattosio o di soia.

Puoi congelare il pane, per poi farlo scongelare a temperatura ambiente e, semmai servisse, scaldarlo appena nel forno già caldo.

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.