Secondi di pesce

Pesce gratinato senza glutine

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Pesce gratinato o pesce alla bordelaise

Pesce gratinato senza glutine - La Cassata Celiaca

Pesce gratinato senza glutine – La Cassata Celiaca

Il pesce gratinato è un secondo piatto facilissimo e alla portata di tutti.

In realtà il piatto a cui mi sono ispirata è il pesce “à la bordelaise trovato qui e che presenta forse qualche differenza rispetto alla versione che anche la Findus ci propone (ma con glutine).

Pesce gratinato senza glutine - La Cassata Celiaca

Pesce gratinato senza glutine – La Cassata Celiaca

È il piatto dell’ultimo minuto da preparare in 15 minuti di forno.

Potete usare qualunque filetto di pesce deliscato, che sia merluzzo, spigola, orata, sgombro, capone (in italiano lampuga), credo che si prestino tutti benissimo, perfino il salmone fresco.

La crosticina croccante e profumata di aglio e limone è deliziosa e fresca e dona sapore e freschezza anche a carni più grasse come quelle del salmone o dello sgombro.

Pesce gratinato senza glutine - La Cassata Celiaca

Pesce gratinato senza glutine – La Cassata Celiaca

Ammetto che questa è la mia prima volta (anzi la seconda in una settimana) e credo che adotterò la ricetta come quella del pasto dell’ultimo minuto quando “non so cosa cucinare e non ho tempo da perdere“.

Nella prima ricetta ho seguito le indicazioni date per le quali bisognava versare nella ciotola del mixer il pane con il succo di limone, l’olio e la cipolla cotta con il vino.

Ma in questo modo non si otterrà un pane sbriciolato ma una pappetta che, seppur dal sapore molto buono, è davvero brutta esteticamente; quindi ho cambiato metodo e lo consiglio anche a voi.

Buon fine settimana, enjoy!


Pesce gratinato senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti per 2 persone

4 filetti di pesce (merluzzo, nasello, spigola, salmone etc…)

2 fette di pane casereccio senza glutine (meglio se raffermo)

1 spicchio d’aglio

1/2 cipolla o scalogno

una noce di burro

una tazzina da caffè di vino bianco secco

sale

pepe

succo di mezzo limone

2 cucchiai di prezzemolo finemente tritato

 

Procedimento

Lava e tampona con carta assorbente i filetti di pesce.

Disponi i filetti su di una teglia antiaderente o coperta di carta da forno.

Trita finemente la cipolla e l’aglio e lasciali soffriggere per qualche minuto nel burro.

Sfuma con il vino e lascia cuocere finché il vino non è del tutto evaporato.

Sbriciola il pane e versalo nella ciotola del mixer.

Mixa bene in modo da ottenere delle piccole briciole di pane.

Versa il pane sbriciolato in una ciotola ed unisci del pepe, un pizzico di sale, il prezzemolo, il succo di limone e due o tre cucchiai di olio d’oliva.

Unisci l’aglio e la cipolla cotti e mescola per bene in modo da far insaporire il pane.

Distribuisci questo composto sui filetti di pesce in modo da fare uno strato spesso quanto un dito.

Inforna in forno ventilato a 170° per circa 15 o 20 minuti (dipende dal forno) in modo che il pesce sia cotto (ma non stracotto) e la panure sia bella dorata e croccante.

Servi subito.

 

Consigli

Se non hai tempo per preparare la cipolla prima, puoi ometterla.

Puoi sostituire la cipolla e aglio freschi con cipolla e aglio secchi e tritati.

Io ti consiglio di usare del pane senza glutine fatto in casa, ma se non ne hai, va benissimo del pane a fette stile pancarrè.

Se ti rimane della panure, puoi congelarla e usarla la prossima volta: basterà farla scongelare a temperatura ambiente un paio d’ore prima di usarla.

La prima volta che l’ho fatto ho usato i filetti di merluzzo e sono buonissimi, seppur molto più delicati come consistenza.

La seconda volta ho usato del capone a tranci che regge meglio ma bisogna stare attenti a non farlo cuocere troppo altrimenti diventa stoppaccioso.

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.