Pizza/ video ricetta

Calzone senza glutine con bordi ripieni, il video

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Calzone senza glutine con bordi farciti di scamorza e condito con prosciutto e mozzarella

Calzone senza glutine con bordi ripieni, il video - La Cassata Celiaca

Calzone senza glutine con bordi ripieni, il video – La Cassata Celiaca

Il calzone senza glutine con bordi ripieni è la versione, se possibile, ancora più sfiziosa del classico calzone.

Tutto nasce dal fatto che mio marito non ama i bordi della pizza, quelli troppo gonfi e privi di condimento.

Per venirgli incontro, da molto tempo ormai, preparo la pizza quadrata dai bordi ripieni ma per lui con glutine.

Sicome così facendo l’ho viziato, ha iniziato a lamentare il fatto che il calzone è molto buono ma ha i bordi troppo grossi e senza condimento.

Io l’ho presa come una provocazione e da allora anche il suo calzone bimensile è con bordi ripieni.

Calzone senza glutine con bordi ripieni, il video - La Cassata Celiaca

Calzone senza glutine con bordi ripieni, il video – La Cassata Celiaca

A furia di provare , mi ha detto che la farcia migliore per il bordo è con la scamorza, perché si sente bene e vuole anche la salsa.

Perché non provare anche con la pizza senza glutine?

Ed eccola qui.

Io non ho messo salsa sui bordi, non voglio aumentare il livello di difficoltà: l’impasto è già delicato e basta poco per bucarlo, non volevo renderlo ancora più umido.

Per l’esperimento, e il video, ho usato il mix per pane senza glutine Max Free e vedrete anche nel video che resa ha.

Il calzone è ultra soffice e molto buono, io non posso che consigliarlo vivamente.

Enjoy!


Calzone senza glutine con bordi ripieni, il video - La Cassata Celiaca

Ingredienti per un calzone

150g mix per pane senza glutine MaxFree.

165 g acqua

2 g lievito di birra fresco

1 cucchiaino di zucchero (oppure mezzo di miele)

3 g sale

1 cucchiaio di olio d’oliva

per la farcia:

100 g scamorza affumicata

100 g prosciutto arrosto (gluten free)

100 g mozzarella

basilico

origano

salsa di pomodoro

 

Procedimento

Versa il mix, lo zucchero, il lievito sbriciolato nella ciotola e miscela.

Incorpora gradatamente l’acqua ed impasta finché non otterrai un impasto molto appiccicoso ma liscio e senza grumi.

Incorpora a questo punto anche il sale e l’olio ed impasta vigorosamente per qualche minuto ancora.

Puoi impastare anche con la planetaria oppure con una frusta elettrica dotata di ganci.

Versa l’impasto ottenuto in una ciotola ben unta e, con una spatola unta, dai una forma regolare alla pasta.

Copri con pellicola e lascia lievitare fino al raddoppio.

Con il caldo la mia pasta ha lievitato in poco meno di due ore.

Scalda il forno alla massima temperatura consentita, lasciando nel ripiano inferiore la pietra refrattaria (oppure una placca da forno).

Infarina con farina di riso finissima un foglio di carta da forno e adagia l’impasto.

Infarina anche l’impasto e, con delicatezza e pazienza, stendi  la pizza, facendo si che i bordi siano un poco più sottili.

Sistema i piccoli cubetti di scamorza tutto attorno ai bordi e ripiega il bordo, infarinandoti spesso le dita perché non si attacchi alla pasta.

Condisci il centro con della salsa (non abbondare però), con il prosciutto e la mozzarella sminuzzata (che avrai fatto sgocciolare in precedenza per qualche ora messa in un colino).

Decora con basilico e origano e, aiutandoti con la carta, ripiega la pizza facendo combaciare i bordi.

Pressa attorno al bordo in modo da sigillarlo e pratica un piccolo foro al centro del calzone.

Decora con altra salsa e rimuovi la carta da forno in eccesso (altrimenti brucerà nel forno).

Cuoci il calzone per 9 minuti a 350°, oppure per 13/14 minuti a 250° (meglio se ventilato).

Aspetta qualche minuto prima di tagliarlo.

 Consigli

Se cambi mix gluten free dovrai rivedere la quantità di acqua.

Puoi anche non “sporcare” il calzone con la salsa e lasciarlo al naturale.

Usa pure gli ingredienti che più preferisci.

Se la superficie dopo 10 minuti fosse già troppo scura, puoi coprirla con alluminio.

Con queste quantità viene un calzone abbastanza grande per una persona: se vuoi puoi raddoppiare le dosi e farne due.

 

 

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.