Pane

Pagnotta senza glutine al grano saraceno

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Pagnotta con grano saraceno e lievito madre gluten free

Pagnotta senza glutine al grano saraceno - La Cassata Celiaca

Pagnotta senza glutine al grano saraceno – La Cassata Celiaca

La pagnotta senza glutine al grano saraceno è un pane a base di lievito madre dalla crosta molto croccante e dalla mollica umida e soffice.

Avevo il lievito madre da usare necessariamente e mi era rimasto pochissimo grano saraceno da smaltire a cui ho addizionato dei mix per pane che avevo in casa.

In realtà volevo usare solo il mix Massimo Zero di cui ho parlato già in altre ricette, ma non era sufficiente e quindi ho dovuto aggiungere un altro tipo di mix.

In questa occasione ho anche scoperto che la stagione fredda è finita e che non posso più òasciare l’impasto a lievitare tutta la notte fuori dal frigo.

Il mattino successivo ho scoperto che l’impasto aveva già superato la lievitazione ottimale, anche se di poco, ma di certo non ha dato il massimo di sé.

Pagnotta senza glutine al grano saraceno - La Cassata Celiaca

Pagnotta senza glutine al grano saraceno – La Cassata Celiaca

Il pane è venuto molto buono, la crosta era croccantissima e la mollica umida e alveolata, anche se gli alveoli non erano troppo sviluppati, credo a causa dell’eccessiva lievitazione.

Secondo i miei gusti, data l’abbondanza di grano saraceno sul totale, la mollica che è umida a pane appena sfornato, doventa eccellente dopo qualche ora, se non il giorno dopo.

Il pane conservato in busta, perde di crocantezza nella crosta ma la mollica resta molto soffice e dal sapore ottimo.

La sua rusticità lo rende perfetto da abbinare  a confetture acidule o a formaggi e salumi.

Buon fine settimana, enjoy!


Pagnotta senza glutine al grano saraceno - La Cassata Celiaca

Ingredienti

120 g lievito madre senza glutine

70 g farina di grano saraceno (certificata gluten free)

250 g Miscela per prodotti da forno senza glutine Massimo Zero

100 g Miscela per pane senza glutine Le farine dei nostri sacchi

10 g miele

6 g sale

300 g acqua

 

Procedimento

Rinfresca il lievito madre come al solito e quando ha raddoppiato il suo volume, preleva la quantità necessaria.

Sciogli il lievito e il miele nell’acqua e unisci tutti i mix impastando per bene (anche con le mani usando guanti usa e getta) e rimuovendo tutti i piccoli grumi.

Una volta ottenuto un impasto appiccicoso ma omogeneo, incorpora il sale e l’olio.

Impasta ancora per qualche minuto e poi ungi una ciotola e versa l’impasto.

Copri la ciotola con pellicola e lascia che lieviti, ci vorranno dalle 6 alle 8 ore a seconda della temperatura di casa.

Se fa troppo caldo, puoi riporre la ciotola in frigo per tutta la notte.

Infarina con farina di riso finisisma un forgli di carta da forno e adagia l’impasto lievitato.

Spolvera anche l’impasto con farina di riso e con una spatola, ripiega la pasta su sé stessa, più volte fonché non ottieni una pagnotta dalla forma regolare.

Non serve nemmeno toccare la pasta, se usi un tarocco unto.

Scalda il forno a 250°, lascinado nella tacca inferiore la pietra refrattaria (o una placca da forno) e sistema anche una ciotolina piena d’acqua per creare del vapore.

Poco prima di infornare, pratica un taglio sulla superficie del pane e infornalo.

Cuoci a 250° per 15 minuti, poi rimuovi la ciotola con l’acqua, abbassa la temperatura a 220° e cuoci per 30 minuti.

Trascorso questo tempo, rimuovi la pietra, sistema il pane nella parte centrale del forno, abbassa la tenperatura a 180° e cuocilo ancora per circa 15 o 2o minuti.

Lascia che raffreddi su una gratella prima di affettarlo.

 

Consigli

Il mix massimo Zero assorbe pochi liquidi, meno del solito, quindi se cambi mix di sicuro dovrai aggiungere dell’acqua.

Se non hai il lievito madre, puoi usare 4 grammi di lievito di birra e aumentare di circa 50 grammi l’acqua.

Vuoi sapere come usare il tuo lievito madre? Clicca qui.

Ti piacerebbe fare il lievito madre? Guarda questo video.

 

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.