Antipasti/ Finger food/ Street food

Nachos senza glutine

Nachos gluten free, le chips di mais messicane

Nachos senza glutine - La Cassata Celiaca

Nachos senza glutine – La Cassata Celiaca

I nachos sono le chips di mais tipiche della cucina messicana, croccanti e aromatiche.

Preparati a partire dalla farina di mais con la sola aggiunta di sale e acqua, sono naturalmente prive di glutine.

O meglio, dovrebbero esserlo se non ci fossero le contaminazioni dietro l’angolo a cui stare attenti.

Tipico stuzzichino da aperitivo, è perfetto anche da consumare al naturale, come le patatine.

Io non li ho mai assaggiati nella loro versione originale, né confezionati né fatti in casa, quindi non ho termini di paragone.

Nachos senza glutine - La Cassata Celiaca

Nachos senza glutine – La Cassata Celiaca

Ma quando ho visto la ricetta della bravissima Simona, sono andata sul sicuro, lei fa solo ricette perfette e scientifiche.

Finora tutte le mie ricette tratte da lei e sglutinate sono risultate affidabili e non hanno mai dato problemi.

Stavolta non avevo nulla da variare, ho solo usato la farina di mais finissima certificata senza glutine e cercato di seguire le sue indicazioni passo passo.

Ha ragione Simona quando dice che la ricetta non è difficile, ma bisogna seguire certe indicazioni fedelmente.

Nachos senza glutine - La Cassata Celiaca

Nachos senza glutine – La Cassata Celiaca

L’avrò fatto? Spero di si.

Ho steso molto sottilmente l’impasto e siccome non ero certa dello spessore ho steso ulteriormente ogni triangolo di pasta.

Alcune chips hanno fatto le bollicine in superficie, altre si sono incurvate, altre sono rimaste invariate ma tutte erano croccanti, profumate e squisite.

Credo che questa sia una di quelle ricette che più spesso le prepari e più diventi abile, un poco come le arancine.

Sono una tira l’altra e invece di mangiarle come stuzzichino ho pranzato con nachos, salsina allo yogurt e senape al pepe verde e formaggio, una roba grandiosa.

Enjoy!


Nachos senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti per 4-6 persone

300 g farina di mais finissima Nutrifree (certificata gluten free)

260 g acqua tiepida

un pizzico di sale

per la finitura:

75 g farina di mais finissima

semi di cumino

semi di coriandolo

origano secco

olio per friggere

 

Procedimento

Versa in una ciotola la farina di mais, il sale e l’acqua tiepida poco per volta.

Impasta bene finché non ottieni un composto malleabile, ma che non sbriciola.

Coprilo e tienilo da parte per una ventina di minuti.

Stendi l’impasto tra due fogli di carta da forno con un mattarello in una sfoglia sottilissima (Simona consiglia sottile 2 mm).

Nachos senza glutine - La Cassata Celiaca

In una ciotola mescola la restante farina di mais con i semi di cumino, coriandolo e se vuoi dell’origano.

Spolvera la superficie dell’impasto steso con parte di questo composto, distribuiscilo su tutta la superficie e appiattisci ancora la sfoglia con il mattarello.

Ritaglia prima dei dischi di circa 15 cm di diametro, poi dividili a metà e ogni metà dividila ancora a metà, ottenendo 8 spicchi da ogni cerchio.

Spargi sul piano di lavoro la restante farina di mais aromatizzata con i semi.

Infarina di mais la lama (liscia) di un coltello e falla scivolare sotto ogni triangolino con delicatezza.

Appoggia ogni triangolino sulla farina di mais che hai sparso sul piano di lavoro in modo da infarinare entrambi i lati e, appoggiando la lama piatta sul triangolino, appiattiscilo il più possibile (fai questo se non sei riuscito a stendere la sfoglia molto sottilmente).

Nachos senza glutine - La Cassata Celiaca

I resti della pasta puoi impastarli nuovamente e ripetere il procedimento.

Se l’impasto si è asciugato un poco nel frattempo, inumidisciti le mani e impastalo di nuovo.

Nel frattempo fai scaldare poco olio in una casseruola, i nachos non devono friggere in olio profondo ma, al contrario, in pochissimo olio.

Adagia pochi nachos per volta nell’olio caldo, evitando di sovrapporli, e falli cuocere per pochi secondi finché non sono dorati e croccanti.

Man mano sistema i nachos fritti su carta assorbente.

 

 Consigli

A seconda del tipo di farina di mais gialla che userai dovrai aggiungere più o meno acqua, quindi versala poco per volta e valuta la consistenza, che dovrà essere come la plastilina.

L’origano è una mia aggiunta, è facoltativo come gli altri semi.

Le dimensioni dei nachos le scegli tu, puoi farli più o meno piccoli a seconda dei gusti.

Una volta che le due facce del triangolo di pasta sono infarinate ti verrà molto più facile appiattirli ulteriormente e non spezzarli quando li sollevi per metterle in padella a friggere.

Puoi cuocere i nachos in forno, ma si sa che fritti sono molto più buoni.

 

 

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Mile
    31 ottobre 2018 at 17:49

    Ho letto “ma si sa fritti son più buoni” e sono scoppiata a ridere. Bravissime tu e Simona. Questi voglio proprio provarli a fare (chissà quando)

    • Reply
      lacassataceliaca
      1 novembre 2018 at 17:52

      ha ha ha , è vero per praticamente tutti i cibi: la versione fritta è sempre più golosa della versione a forno, ma se si pecca o lo si fa bene o niente 😀 un bacio cara e buona festa.

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.