Pizza/ video ricetta

Pizza covaccino senza glutine, la video ricetta

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Pizza covaccino, la video ricetta gluten free

Pizza covaccino senza glutine, la video ricetta - La Cassata Celiaca

Pizza covaccino senza glutine, la video ricetta – La Cassata Celiaca

La pizza covaccino è una pizza o un panino?

In realtà forse è entrambe le cose.

Una pizza tagliata a metà, farcita e cotta in forno, da degustare come un panino o una focaccia.

Buonissima, può essere farcita secondo i gusti di ognuno, ma potete anche farcirne una metà in un modo e l’altra metà in un altro, tanto poi la si taglia a tranci.

Pizza covaccino senza glutine, la video ricetta - La Cassata Celiaca

Pizza covaccino senza glutine, la video ricetta – La Cassata Celiaca

Mio marito mi ha chiesto espressamente di preparargli questa pizza, ma con glutine.

Mi è venuta l’invidia e ne ho preparata una anche senza glutine, della quale ho girato il video che vedrete più sotto.

Le ho condite nella stessa maniera, la sola cosa che cambiava era il mix gluten free.

Dopo avere mangiato la sua con glutine, ha assaggiato la mia senza glutine e mi ha detto che non c’era poi tanta differenza.

Per me è una vittoria, non so perché dato che non mangerò mai più con glutine quindi non mi importa se gli somiglia o meno: magari perché questo mi da la possibilità di preparare del cibo gluten free per tutti senza che ci sia chi storce il naso? Forse si.

Enjoy!

 

 

 


Pizza covaccino senza glutine, la video ricetta - La Cassata Celiaca

Ingredienti per due persone:

100 g mix senza glutine per pane Mix B Schär (nuova formula)

100 g mix per pane senza glutine Farmo Fibrepan

2 g lievito di birra fresco

1 cucchiaino di miele (per me Mielbio Rigoni di Asiago)

1/2 cucchiaino di sale (circa 4 g)

2 cucchiai di olio d’oliva

200 g acqua

per la farcitura:

pomodori pelati

pomodori a fette

prosciutto

mozzarella

emmentahl

origano

 

Procedimento:

Versa i mix e il lievito in una ampia ciotola e aggiungi il miele.

Versa l’acqua e inizia ad impastare, otterrai una pasta molto appiccicosa ma liscia.

Unisci il sale  e l’olio e impasta per bene.

Puoi anche usare la planetaria se vuoi.

Infarina leggermente la ciotola e la superficie della pasta in modo da darle una forma sferica e infine ungi la ciotola così riuscirai a staccare la pasta senza problemi.

Copri la ciotola con pellicola e con uno strofinaccio e lascia che raddoppi di volume.

Con 27° in cucina ci sono volute circa 2 ore.

Scalda il forno alla massima temperatura lasciando al suo interno la pietra refrattaria (oppure una placca da forno).

Infarina con farina di riso finissima senza glutine un foglio di carta da forno  e adagia la pasta lievitata.

Infarinala leggermente e stendila dandole la forma di un disco, evitando di farla troppo sottile e, soprattutto, non lasciando i bordi più grossi come si fa per la solita pizza.

Ungi la superficie con dell’olio d’oliva.

Cuocila mettendola sulla pietra rovente per circa 6′ massimo 7′.

Tirala fuori dal forno, aspetta pochi minuti e taglia la calotta (fai attenzione perché è molto calda).

Condiscila con pomodori pelati schiacciati, pomodori a fette sottili, prosciutto cotto, emmethal râpé, mozzarella sbriciolata e origano.

Copri con la calotta e inforna ancora per circa 4′.

Ti piacciono le pizze? Qui ne troverai molte altre.

Se non riesci a finire la pizza covaccino, puoi conservarla in frigo e vedrai che si mantiene benissimo restando anche morbida.

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.