Dolci

Uovo di Pasqua al pistacchio senza glutine

Cioccolato bianco e crema di pistacchi per un Uovo di Pasqua molto goloso

Uovo di Pasqua al pistacchio senza glutine - La Cassata Celiaca

Uovo di Pasqua al pistacchio senza glutine – La Cassata Celiaca

Buon dolce lunedì!

E anche quest’anno è già ora di preparare l’uovo di Pasqua.

Visto che ho lo stampo perché non riprovare?

I miei precedenti esperimenti sono stati tutto sommato soddisfacenti, se non altro dal punto di vista del gusto e della croccantezza e sottigliezza del cioccolato.

Uovo di Pasqua al pistacchio senza glutine - La Cassata Celiaca

Uovo di Pasqua al pistacchio senza glutine – La Cassata Celiaca

Non mi piace il cioccolato dallo spessore troppo grosso, amo le tavolette sottili che quando le spezzi fanno “crac”.

A questo aspiro e non mi viene affatto facile essendo una principiante, ma ci provo imperterrita.

Nei primo uovo di cioccolato che ho fatto lo spessore era davvero minimo, non so nemmeno io come ci sono riuscita.

Il secondo, quello al cremino, benché avesse tre strati di pura bontà, sono riuscita a farlo sottile tanto da fare “crac”.

Questo qui mi ha dato del filo da torcere praticamente subito, la prima volta ho sbagliato il temperaggio e ha solidificato all’istante nello stampo, impedendomi di farlo spandere per bene.

Ho dovuto farlo fondere e temperarlo di nuovo e stavolta è andata meglio.

Uovo di Pasqua al pistacchio senza glutine - La Cassata Celiaca

Uovo di Pasqua al pistacchio senza glutine – La Cassata Celiaca

Non avevo idea di come decorarlo: la pasta di pistacchi pura è priva di colorante verde e quindi il colore non è quel verde brillante a cui si è abituati, ma tende al verde più scuro quasi olivastro ed è poco gradevole da vedere.

Ho fatto una ricerca sul web e mi sono imbattuta in questa meraviglia di Davide Pisano, chiaramente inarrivabile per me, ma mi sono permessa di tentare.

Adoro decorare o almeno provarci e mi sono tanto divertita con in mezzi che avevo a disposizione.

L’anno scorso vi avevo già mostrato gli ovetti di cioccolato decorati con mascarpone e finto tuorlo di albicocca secca candita.

Ecco, li ho rifatti  ma riempiendoli di cioccolato bianco per restare in tema.

Se volete cimentarvi, vi lascio la ricetta.

Buona settimana, enjoy!

 

 

 


Uovo di Pasqua al pistacchio senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti:

200 g cioccolato bianco senza glutine (di buona qualità)

40 g crema di pistacchi pura (senza coloranti, né glutine)

per la decorazione:

80 g cioccolato bianco senza glutine (di buona qualità)

80 g cioccolato al latte senza glutine (di buona qualità)

albicocche secche (senza glutine)

 

Procedimento:

Far fondere il cioccolato bianco a bagnomaria oppure al microonde e unire la crema di pistacchi.

Mescolare e versare il composto su un piano di marmo.

Spatolare il cioccolato con un tarocco, spostandolo da destra verso sinistra e viceversa, finché non si capisce che sta diventando meno fluido.

Rimettere il cioccolato nella ciotola, mescolandolo per bene e versarlo nello stampo per uovo a due impronte.

Muovere lo stampo con movimenti circolari per rivestire bene le impronte con uno strato il più possibile uniforme di cioccolato e poi capovolgerlo sul ripiano di marmo, dando dei piccoli colpetti allo stampo per far si che il cioccolato in eccesso coli giù.

Cercare il più possibile di pulire lo stampo dalle colature di cioccolato, specie lungo i bordi delle impronte e aspettare qualche minuto che il cioccolato cristallizzi.

Si nota quando si è cristallizzato perché guardando lo stampo si vede che il cioccolato si è staccato.

Capovolgere lo stampo sul piano e dare dei piccoli colpetti sullo stampo in modo che i due mezzi gusci  si stacchino.

Indossare dei guanti usa e getta per maneggiare l’uovo.

Scaldare una larga padella antiaderente e poggiare per pochissimi secondi i due mezzi gusci, in modo che i bordi si sciolgano e, facendoli combaciare, si incollino.

Tenerli premuti per qualche secondo e quando la giuntura si è solidificata, poggiare l’uovo anche su un bicchiere.

Con il cioccolato fuso rimasto creare una sorta di piccolo disco sul quale poggiare l’uovo in modo che gli faccia da supporto.

Se il cioccolato nell’attesa si è solidificato, bisogna farlo fondere e mescolarlo per qualche minuto in modo che diventi meno fluido e possa essere colato.

Per la decorazione.

Lavare, asciugare e rimuovere la pellicina bianca di 4 mezzi gusci di uovo.

Far fondere il cioccolato al latte, mescolarlo per qualche minuto in modo che diventi meno fluido e colarlo nei mezzi gusci veri di uovo.

Roteare i gusci in modo che il cioccolato li ricopra internamente e poi capovolgerli, facendo colare l’eccesso.

Quando il cioccolato è solidificato, staccare delicatamente i gusci veri.

Far fondere il cioccolato bianco e mescolarlo bene finché non è più molto fluido.

Colarlo in una sacca da pasticceria e fare la decorazione sopra l’uovo.

Far attaccare le albicocche a cui è stata data una forma tondeggiante (basta ritagliarle con un paio di forbici).

Colarne un poco nei mezzi gusci e decorarne due con le albicocche.

Far attaccare due mezzi gusci sopra l’uovo.

Mettere pochissimo cioccolato ai piedi dell’uovo e incollare i mezzi gusci con i finti tuorli.

Una volta che il cioccolato è del tutto cristallizzato, è possibile confezionare l’uovo con del cellophane.

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Elena
    27 marzo 2018 at 12:01

    ma sei una pasticcera vera tu!!!! io anche ho lo stampo ma devo dire che ho provato una volta con risultati deludenti e mi sono bloccata! mi devi dare la spinta giusta…. cavolo davanti a qst meraviglia devo dire che sono tentata, ma tentata!!!!!

    • Reply
      Sonia Mancus
      27 marzo 2018 at 12:36

      ma grazie!! no no è pieno di errori il mio, si vedono ad occhio nudo, ma mi consolo pensando che sono comunque una profana e una non-addetta ai lavori, quindi per ora va bene così. Io ti consiglio di farlo, usa qualsiasi cioccolato preferisci, ma provaci, alla fine se ci pensi bene non si spreca nulla, se sbagli fondi di nuovo, temperi e riprovi.. in tutto perdi si e no 30′ per l’uovo classico e ti immagini Ludo che faccia farebbe? tentatiiiii <3

    Leave a Reply