Non categorizzato

Fettuccine al limone

Questo articolo è disponibile anche in: Français (Francese)

Ingredienti per 4 persone:
400 gr. fettuccine (per me senza glutine Bialimenta)
150 gr. formaggio cremoso (per me Philadelphia classic)
50 gr. parmigiano grattugiato
40 gr. burro morbido
1 bicchierino gin
1 limone bio
cannella (me la scordai)
erba cipollina
sale
pepe

Tempo di preparazione: 15 min.
Preparazione:
Deliziosa ricetta presa dal ricettario “Semplicemente pasta” di parecchi anni fa. 
Se non avete voglia di leggere il seguente sfogo saltate a piè pari e leggete sotto, molto molto sotto, la ricetta :)) non mi offendo anzi…oppure leggetevi la ricetta in francese, a loro risparmio sta manfrina..
Oggi ero davvero fuori di me. A Santa Flavia, ridente paesino nei pressi di Bagheria che è il più grosso paese della provincia di Palermo, esiste una piccola spiaggetta fatta di ciotoli, sassolini, acqua cristallina (il più delle volte) e villette al ridosso del mare, talmente al ridosso che quando gli inquilini vanno in bagno si sciacquano le mani direttamente nell’acqua di mare! Abusivi? direte voi…. certamente! rispondo io… Tutte queste villette anni or sono avevavo il varco a mare libero, come stabilito dalla legge, anche perchè, se divampa un incendio, ci deve essere un modo di raggiungere le abitazioni. Dalla strada alla spiaggetta ci sono circa 110 scalini. Ogni casetta ha una stradina in discesa che porta dritta dritta a casa. I proprietari, scaltri, che hanno pensato di fare? Di mettere un cancello con chiusura elettrica o manuale in cima alla salita, così possono avere accesso esclusivo alle loro casette e in più, hanno pure un posto auto riservato. Fin qui…..beati loro…se scoppia un incendio sono fattacci loro! Se non che, l’unico accesso alla spiaggetta, demanio pubblico e sotto responsabilità del comune, adesso consiste in questa mega scalinata alla quale si arriva tramite l’attraversamento di un cancello. Fino a 3 anni fa circa, il cancello era sempre aperto, come deve essere del resto….ma siccome gli oriundi, i villeggianti occasionali e i passanti provenienti dai paesini limitrofi, sono dei gran signori, hanno pensato: “ma perchè dopo avere mangiato, io e la mia famiglia, come dei porci, le nostre belle paste al forno, involtini e frutta, dobiamo anche salirci l’immondizia prodotta? siamo sazi e stanchi, lasciamola qui sulla spiaggetta…tanto in quei 80 mq lo spazio per le nostre fetenzie c’è!” Finchè, cari lettori, si arrivò ad una vergognosa situazione, in cui metà della piccola spiaggia, a ridosso di alcune casette, a ridosso e sulla scalinata si riempì di immondizia a mai finire. Il comune dovette chiudere per circa una settimana in piena stagione per ripulire e successivamente si arrivò alla determinazione che il cancello dovesse rimanere chiuso col catenaccio e le chiavi affidate a un paio di ragazzi che avrebbero dormito in fondo alla scalinata, nella loro tenda, avrebbero venduto bibite e panini e poi la sera avrebbero chiuso. Orario: 07-19. Ok. Ma il comune, non tenendo conto dell’effettiva stagione estiva da noi, ha deciso l’apertura il 15 giugno e la chiusura il 15 settembre…da noi….con 35°…ma sono pazzi?? per due anni hanno fatto così. Quest’anno verso luglio, hanno deciso che no, la gente non poteva venire a fare il bagno alle 7 del mattino, quando i gabbiani camminano sulla spiaggetta, il mare luccica come cristallo e il sole obliquo rende bello persino Shrek, no! Si apre alle 8 e si chiude alle 19! La gente qui parla, si lamenta, protesta, ma nessuno si prende la briga di fare sentire la propria voce. Nelle ore e nei mesi in cui la spiaggia è chiusa i proprietari delle casette abusive si ritrovano una spiaggetta privata, pulita di cui godere..a gratis! e noi poveri idioti a cercare una spiaggetta alternativa (perchè in zona grazie a Dio le misure sono tutte lillipuziane, forse sapevano che saremmo stati invasi dai cinesi…). Ieri mattina mi presento al cancelletto alle 8.00 per farmi la mia  nuotata in santa pace senza fare le gincane per evitare gli altri bagnanti e lo trovo chiuso. Aspetto 40 minuti imprecando in tutte le lingue dello sciibile e me ne vado. Passo dal comune, mi infervoro con un vigile che mi assicura che la spiaggia di lì a poco sarà aperta. Ma io avevo già sforato il mio tempo stabilito e me ne torno a casa mia a fare le pulizie (faccio la colf a tempo perso). Stamane, di buona lena, penso: non mi fregano più! ci vado alle 8.20 e trovo aperto. Mi presento allo stramaledetto cancello ed è chiuso, oltretutto c’è un bel pò di gente che conversa tranquillamente sotto il pico del sole mentre io riprendo le imprecazioni lasciate il giorno prima! Chiamo mio marito e gli chiedo di cercare il numero del comune e sollecitare l’apertura. Assicurano che provvederanno. Verso le 9.10, dopo avere spolverato le parolacce anche in greco antico, vedo passare un tizio che si ferma e chiede: e voi che ci fate qui? è chiuso? Nooooo, stavamo aspettando che i gabbiani finissero i bisognini prima di scendere e disturbarli, idiota! Ah…dice lui e telefona: “Franco ( o come cavolo si chiama) ma qui al Kafara è chiuso…manda qualcuno (ovviamente vi risparmio il vernacolo)…stanno arrivando, ora aprono, ho parlato col sindaco.. Noi, idioti, ci crediamo e aspettiamo. Alle 9.30 passa una pattuglia dei carbinieri che prontamente fermo, gli spiego la situazione, ci guardano con vera e sentita pietà e ci dicono che mandano la pattuglia di Santa Flavia. Nel frattempo un simpaticissimo abitante di una delle villette, si affaccia e esclama: ma che aspettate?? la risposta spontanea nonchè davvero volgare ve la risparmio, ma appena sente che vorremmo fare il bagnetto ci dice che la spiaggia aprirà  solo sabato e domenica e poi basta, così la metà della gente in attesa che si beve le sue boiate se ne va disillusa alla ricerca di un’altro metro quadro di spiaggia. Avete capito il furbacchione? in due parole si è levato di torno 30 bagnanti! La suddetta pattuglia, di cui sopra, arriva quasi subito e telefona a non so chi comunicando che dei perfetti idioti stanno aspettando dalle 8 che la spiaggia venga aperta e poi ci dice: ma perchè non tagliate la catena ed entrate? non possono chiudere la spiaggia….e noi: lo fa lei? noooooooooo, vi do l’aggeggio (non ricordo il nome) e la tagliate voi, possono solo chiudere la sera ma durante il giorno no…. Nel frattempo, mentre discutiamo animatamente con i carbinieeri arrivano un impiegato del comune e una rappresentante della polizia municipale con le chiavi. Non vi dico la nostra reazione e la mia in particolare…chiedo alla gentile signora perchè caspita ci sono voluti 1 ora e 45 minuti per fare 1.5 km e venire ad aprire e essa esclama: ma non eravamo in sede..la chiave non era in nostro possesso, il tempo di cercarla… quasi due ore per trovare una dannata chiave! E allora perchè per ben due volte ci avete presi in giro dicendo “arriva subito qualcuno ad aprire”?!  Insomma… tafferugli, nervosismi vari, lementele e finalmente alle 10 ho potuto tuffare la mia ridente (si fa per dire) faccia in acqua. Mi sono sfogata ragazzi, scusate! Non lo faccio mai di solito, di tartassarvi con le mie lagne, ma stavolta voglio rendere pubblica sta vergognosa condotta del comune suddetto…è vero che non siamo al nord ma manco a Guantanamo-Cuba trattano i prigionieri con tanta mancanza di rispetto! e porco cane!!
 PREPARAZIONE 🙂
Ok, per consolarmi ho fatto questa bella pasta… 🙂 mi sono proprio tirata su il morale :)) 
In una terrina lavorare il fromaggio cremoso, il parmigiano e il burro molto morbido, il sale e il pepe. Andrebbe anche la cannella ma l’ho dimenticata …. mettere la terrina a bagnomaria e mescolare incorporando anche il gin, la scorza di limone bio e infine stemperare con il succo di limone. Io l’erba cipollina non la trovo qui e ho sostituito con il finocchietto selvatico. Fare cuocere le fettuccine, condirle con la crema e servire subito.Slurppppp 🙂

You Might Also Like

13 Comments

  • Reply
    Tinny
    7 Settembre 2011 at 19:59

    Ciao Soniuzza, mi dispiace per il tuo incazzo. Hai perfettamente ragione. Quando i privati si mettono in mezzo rompono i cogl… C'è il diritto di passaggio; abusivi o no se quella scalinata è adibita al passaggio dei bagnanti da tempo, deve rimanere aperta, loro non possono decidere di chiudere. Io sono proprietaria di un sentiero dietro casa con diritto di passaggio dei vari vicini. se decidessi di chiudere, dovrei dare loro le chiavi. Che balle però, farsi del nervoso per una nuotata.
    …Purtroppo gli incendi non scoppiano.
    Bacini tesoro, la tua pasta me la sono annotata, ma dopo una giornatina così, di gin ne metterei molto di più!! Un bacione.

  • Reply
    il cucchiaio magico
    7 Settembre 2011 at 20:09

    …e porca vacca!, hai fatto bene. Siete stati presi in giro e snobbati. La tua rimostranza era un fastidio e una rogna, visto che hai interferito con i loro piani. Si sono smossi solo grazie alle tue decise lamentele. Brava Sonia, è così che si fa, tacere e subire ingiustizie è sinonimo di debolezza e menefreghismo, ma tu sei una donna di carattere. Hai tutto il mio appoggio. Infine complimenti per la pasta, semmai dovessi mandarne una porzione in comune mi raccomando spolverala di glutine o insetticida.

  • Reply
    ValeTork
    8 Settembre 2011 at 6:33

    bellissime foto, complimenti

  • Reply
    Jeggy
    8 Settembre 2011 at 6:58

    A volte si ha veramente la sensazione che le autorità ci godano a prendere in giro il "povero, stupido, semplice" cittadino. Ma hai fatto bene a farti sentire.
    Questa pasta voglio proprio prepararla quanto prima!

  • Reply
    Sonia
    8 Settembre 2011 at 7:48

    Tinnyna, mi mancavi tu e il tuo bazookino…che bello sarebbe stato vederti in azione! grazie ciccina e baciuzzi :X

    Concetta, mih vero!! se anche la prossima volta lo fanno gliela recapito in comune ben arricchita!! grazie bedda e bacioni :X

    vale, grazie 😀

    Jeggy, molto più che a volte :)) grazie e a presto, ciauu 🙂

  • Reply
    memmea
    8 Settembre 2011 at 15:52

    matri mia come sono slurposi!!!!!! Che belle foto, mi ci vogliono per tirarmi sù sù!!!!!!
    Ti bacio……

  • Reply
    Sonia
    8 Settembre 2011 at 16:24

    Memmeuccia, grazie tesoro, sei un amore! bacioni gioia :XX

  • Reply
    monica
    8 Settembre 2011 at 16:26

    eh mamma mia che incavolatura, hai ragione e mi dispiace Soniuz, il malcostume fa parte del dna di certi Italiani, vero? ti sei ripresa con questa meraviglia di pasta, che arrivata a quest'ora anche io comincio a languire… che belle foto fai, dritte e concentrate sul boccone…lo fai apposta pure tu. Bacioni grandi!

  • Reply
    Sonia
    9 Settembre 2011 at 7:21

    Monica, grazie tesoro 🙂 certo che lo faccio apposta 😀 baciuzzi mattinieri :XX

  • Reply
    Piccoli..Semplici..Sapori..
    9 Settembre 2011 at 8:49

    Oh mamma che storiaccia!!Immagino come ci si possa sentire presi in giro in queste situazioni..ma se poi a pranzo ti sei preparata queste fettuccine..beh sono sicura che il morale te l'hanno sollevato!!
    Buoneeee! ^_^

  • Reply
    Sonia
    9 Settembre 2011 at 17:48

    Piccoli semplici sapori, si si infatti :)) grazie mille e buon we. ciauu 🙂

  • Reply
    accantoalcamino
    17 Settembre 2011 at 6:02

    Ciao Sonia, passo per un salutino ed un augurio di un bel fine settimana..senza "intoppi".
    So che la ricetta è del 7 settembre ma l'ho trovata irresistibile così cremosa.
    Ho un periodo, diciamo, "scazzevole" e "deprimevole" ma passerà 😉

  • Reply
    Sonia
    17 Settembre 2011 at 17:02

    Libera, grazie per essere passata 🙂 non sai quanto ti capisco, magari per motivi diversi dai tuoi ma mala tempora cucurrunt anche per me 🙁 passerà di sicuro 😀 un abbraccio 🙂

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.