Cheesecake/ Dolci/ video ricetta

Cheesecake ai mirtilli senza glutine, senza uova, senza zucchero

Questo articolo è disponibile anche in: Français (Francese)

Cheesecake ai mirtilli e yogurt greco senza cottura né zucchero aggiunto: il video

Cheesecake ai mirtilli senza glutine, senza uova, senza zucchero - La Cassata Celiaca

Cheesecake ai mirtilli senza glutine, senza uova, senza zucchero – La Cassata Celiaca

La torta cheesecake ai mirtilli è un dolce velocissimo e molto semplice da realizzare.

Questa, oltre ad essere senza glutine, è anche senza uova, senza cottura e senza zuccheri aggiunti.

Ho preso spunto da questa ricetta ma l’ho modificata un poco.

Cheesecake ai mirtilli senza glutine, senza uova, senza zucchero - La Cassata Celiaca

Cheesecake ai mirtilli senza glutine, senza uova, senza zucchero – La Cassata Celiaca

Intanto ho aggiunto la purea di mirtilli a metà della crema, poi ho usato la Stevia al posto dello zucchero e dei biscotti senza glutine a basso tenore di zucchero.

Nell’insieme il dolce è risultato fresco e più leggero del solito.

Ho girato la video ricetta, magari torna utilie a qualcuno di voi.

Cheesecake ai mirtilli senza glutine, senza uova, senza zucchero - La Cassata Celiaca

Cheesecake ai mirtilli senza glutine, senza uova, senza zucchero – La Cassata Celiaca

Il dolce resiste in frigo anche per tre giorni, visto che non ci sono uova nella crema, basta coprirlo per bene con una campana di vetro.

Naturalmente, se al posto dei mirtilli volete usare fragole, lamponi, ribes, more  e via dicendo, potete farlo senza problemi.

Vi aspetto sul mio gruppo Facebook dove trovate non solo le mie ricette, ma anche le bellissime ricette della community.

Felice settimana, enjoy!


Cheesecake ai mirtilli senza glutine, senza uova, senza zucchero - La Cassata Celiaca

Ingredienti per uno stampo da 16 cm

per la base:

150 g biscotti secchi senza glutine (e con poco zucchero)

60 g burro fuso

per la crema:

125 g mirtilli (freschi)

200 g yogurt greco

1 scorza di limone bio grattugiata

70 g  formaggio spalmabile

4 cucchiaini scarsi di Stevia

250 ml panna fresca

12 g gelatina in fogli (certificata gluten free)

1 cucchiaio di latte

per la finitura:

farina di cocco (facoltativa)

mirtilli freschi

rosmarino (facoltativo)

 

Procedimento

Frulla i biscotti in modo da ridurli in polvere.

Unisci il burro fuso e tiepido, frulla ancora e poi versa il tutto in uno stampo apribile con il fondo e il bordo foderati di acetato (oppure di carta da forno).

Riponi lo stampo in frigo per circa un’ora.

Frulla i mirtilli e passali attraverso un setaccio a maglia fine.

Dovrai ottenere una purea liscia alla quale, se vuoi, puoi aggiungere un cucchiaio di succo di limone (serve a non far ossidare la frutta se la frulli troppo in anticipo).

Metti la gelatina in ammollo con acqua fredda.

Versa in una ciotola lo yogurt, il formaggio spalmabile e la stevia e mescola.

Assaggia man mano la crema prima di unire tutta la stevia, in modo che tu possa aggiustare il grado di dolcezza in base ai tuoi gusti.

Versa il cucchiaio di latte in una ciotola e scaldalo in microonde.

Unisci la gelatina strizzata al latte e mescola molto bene.

Filtra il latte con la gelatina e versalo nella ciotola con lo yogurt.

Mescola molto bene, unendo anche la scorza del limone grattugiata.

Dividi la crema in due parti e, ad una delle due, unisci la purea di mirtilli.

Monta la panna, lasciandola però un poco più fluida e dividila nella due ciotole.

Versa la crema ai mirtilli nello stampo e riponilo nel frigo per circa un’ora (o 30 minuti in freezer).

Non appena la crema si è rassodata, versa anche la crema bianca alla quale avrai incorporato il resto della panna.

Riponi lo stampo in frigo per non meno di 6 ore, ma anche tutta la notte.

L’indomani, rimuovi il bordo e l’acetato, sposta la torta su di un piatto da portata e decora la superficie con la farina di cocco, i mirtilli e del rosmarino per dare un tocco di colore.

Consigli

Puoi usare tutti i biscotti secchi che vuoi, la resa non cambia.

Se non hai problemi con lo zucchero e non ami la stevia (per quanto qui non si percepisca affatto), puoi sostituirla con 60 g di zucchero a velo, come da ricetta originale.

Non è un dolce che rende bene da congelato: una volta scongelato la base si inumidisce troppo e resta più morbida.

Te lo dico perché io l’ho congelata per motivi organizzativi: in video noterai che la torta non era totalmente scongelata quando l’ho affettata, se avessi potuto aspettare anche due o tre ore in più sarebbe stata più cremosa ( ma me la sono goduta al meglio qualche ora dopo, intanto dovevo concludere il video).

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.