Dessert/ Finger food

Cestini di pasta sfoglia senza glutine con composta di mele

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Piccole tartine di pasta sfoglia fatta in casa farcite con composta di mele speziate

Cestini di pasta sfoglia senza glutine con composta di mele - La Cassata Celiaca

Cestini di pasta sfoglia senza glutine con composta di mele – La Cassata Celiaca

I cestini di pasta sfoglia con composta di mele sono sfiziosi finger food dolci da servire sia a fine pasto che all’ora del tea.

Sono rapidi e facili da realizzare se si usa una pasta sfoglia confezionata, mentre diventano un tantino più laboriosi se si opta per la sfoglia fatta in casa.

So che per adesso sono noiosa con le mie proposte a base di pasta sfoglia ma, come vi ho detto in altri post recenti, sto facendo svariate prove per migliorare la pasta sfoglia e per non dipendere più da un mix in particolare difficile da reperire ormai.

Ne ho fatte credo 5 da luglio ad ora, compresa questa e devo ammettere che partendo dal mix condiviso da Maga Merletta che trovate qui, ho apportato alcune modifiche (dettate dalla necessità di sostituire prodotti che io non avevo) e questo è, credo, quello che più ha sfogliato in assoluto.

Le tartine sono piccole e la foto che vedete è ingrandita rispetto alle vere dimensioni, ragion per cui la sfogliatura appare grossa.

In realtà non lo è affatto, è sottile, croccante e molto buona.

Cestini di pasta sfoglia senza glutine con composta di mele - La Cassata Celiaca

Cestini di pasta sfoglia senza glutine con composta di mele – La Cassata Celiaca

Ho, per fare un tentativo da profana, aggiunto l’idrossipropilmetilcellulosa (E464) che mi ha dato ottimi risultati per la panificazione  senza mix e stavolta ho capito che la resa migliore la si ha addizionandolo alle farine e non facendolo gelificare a parte.

Del resto, nei vari mix gluten free che acquistiamo, lo troviamo nella lista degli ingredienti che sono in polvere, quindi le indicazioni che ho seguito mesi fa (prendendole da un pizzaiolo) non sono poi tanto corrette.

Ne ho fatto dei piccoli cestini che ho farcito semplicemente con della composta di mele speziate.

Volevo sentire tutti i sapori e non caricare troppo il dolce.

Per l’emozione della sfoglia, ho dimenticato di spolverare con dello zucchero a velo, ma ci starebbe molto bene.

Infine: quelli che vedete in foto sono dei cestini cotti la sera prima e consumati a quasi 24 ore di distanza.

Il giorno prima avevo assaggiato le rondelline che avevo rimosso dalla parte centrale di questi cestini e che ho cotto per la prova assaggio e resa della sfogliatura.

Erano super friabili, molto buoni e super gonfi e sfogliati.

Questi cestini l’indomani erano ancora molto buoni, leggermente meno friabili ma sempre sfogliati e gonfi.

Sono molto soddisfatta del risultato.

Mercoledì, se riesco, finalmente pubblicherò la ricetta di questa pasta sfoglia.

Felice settimana, enjoy!

“Con questa ricetta partecipo al Contest “Mele Spezie Fanatasia” organizzato da Un Pizzico Di Pepe Rosa e Molino Rossetto.”

 


Cestini di pasta sfoglia senza glutine con composta di mele - La Cassata Celiaca

Ingredienti per 10 cestini piccoli

1 rotolo di pasta sfoglia senza glutine

1 uovo

per la composta di mele speziate:

4 grosse mele golden

4 cucchiai di zucchero

qualche bacca di cardamomo

4 chiodi di garofano

1 cucchiaino di cannella in polvere

1 limone

per la finitura:

foglioline di basilico

zucchero a velo senza glutine

 

Procedimento

Scalda il forno a 220°.

Tira fuori la pasta sfoglia dal frigo circa 20 minuti prima.

Ritaglia dei dischetti di circa 5 cm di diametro.

In metà dei dischetti rimuovi la parte centrale.

Per ritagliare i dischetti ho usato un “salva-lattine” di plastica, quello che si usa per tappare le lattine aperte e per praticare il foro centrale ho usato il tappo che hanno in dotazione.

Disponi i dischetti su una placca da forno coperta da carta da forno e mettili in freezer per circa 15 minuti.

Batti l’uovo e pennella i bordi dei dischetti interi.

Sovrapponi a questi i dischetti con il foro centrale e pennella anche questi.

Cuoci per circa 10 minuti.

Cestini di pasta sfoglia senza glutine con composta di mele - La Cassata Celiaca

Una volta cotti, se la parte centrale si è gonfiata troppo ostruendo l’incavo, mentre i cestini sono ancora caldissimi premi con le dita delicatamente in modo da appiattire la sfoglia e ricreare l’incavo.

Aspetta che raffreddino e nel frattempo prepara la composta di mele.

Pulisci le mele, rimuovendo buccia e semi.

Taglia le mele a cubetti e bagnali leggermente con del succo di limone in modo che le mele non anneriscano.

Scalda una casseruola e versa le mele a cubetti.

Unisci lo zucchero, la cannella, i chiodi di garofano e i semini che troverai dentro le bacche di cardamomo (ti basta schiacciare le bacche col dorso di un cucchiaio per ricavare i semini).

Lascia che le mele cuociano per circa 15-20 minuti, o finché non saranno tenere ma non del tutto sfaldate.

Rimuovi i chiodi di garofano e lascia raffreddare.

Al momento di servire, riempi gli incavi dei cestini con la composta, decora con le foglioline di basilico e spolvera con dello zucchero a velo.

 

Consigli

Perché il basilico e non la menta?

Perché la menta copre molto il sapore e l’odore: trattandosi di mele speziate dal sapore aromatico e delicato, è un peccato coprire le spezie con l’aroma forte della menta, mentre il basilico è molto più dolce e delicato.

Come ti dicevo prima, io ho dimenticato di spolverare di zucchero a velo ma, per rendere più grazioso l’aspetto dei cestini, non dimenticare anche tu di farlo.

La dolcezza della composta dipende dai gusti personali: puoi versare lo zucchero poco per volta se non vuoi eccedere e valutare man mano il giusto grado di dolcezza.

Se non ami sentire i semini di cardamomo sotto i denti puoi rimuoverli facilmente perché sono ben visibili.

In alternativa puoi metterli in una piccola garza insieme ai chiodi garofano, legarla bene  e metterla in casseruola con le mele, così alla fine puoi rimuovere la garza senza difficoltà.

Puoi cuocere le rondelline centrali che hai rimosso come fossero dei mini crackers: pennellali con l’uovo e, se vuoi, cospargili con semi di papavero o di sesamo.

Infine, se lo preferisci, puoi pennellare con il solo tuorlo per ottenere una colorazione più bruna dei cestini.

Vuoi sapere come ho fatto la pasta sfoglia in casa? Clicca qui per guardare il mio tutorial.

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    simona milani
    6 novembre 2018 at 10:54

    Complimentissimi cara, questi cestini sono semplicemente deliziosi!
    Un abbraccione

  • Reply
    Claudia
    12 novembre 2018 at 8:32

    sei sempre avanti, hai una marcia in più, è innegabile! Brava sei!
    tua Cla

  • Reply
    Giovanna
    12 novembre 2018 at 9:01

    Davvero molto golosi. Brava! Un abbraccio

  • Reply
    Nadji.
    12 novembre 2018 at 16:02

    Tes tartelettes sont très tentantes et donnent envie.
    A bientôt

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.