Dolci

Torta di carote e mandorle di Omar Busi

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Torta di carote e mandorle vegan e gluten free

Torta di carote e mandorle di Omar Busi - La Cassata Celiaca

Torta di carote e mandorle di Omar Busi – La Cassata Celiaca

Buon dolce lunedì!

Oggi vi offro la Torta di carote e mandorle di Omar Busi, pasticcere di grandissima bravura e sensibilità, dimostra sempre grande attenzione verso le intolleranze ma anche le scelte alimentari.

Si tratta di un dolce vegano, quindi niente burro, uova, latte e proteine del latte e nel mio caso senza glutine.

Ho seguito passo passo la ricetta che lo chef ha proposto nella puntata di Dolcemente con… di Maurizio Santin, quindi ho preparato il suo burro vegano.

L’unico “sgarro” che mi sono concessa è la decorazione di cioccolato bianco (che può essere tranquillamente omessa) che contiene latte in polvere.

Come tutti i dolci senza uova o sostituiti delle uova, ha una consistenza “pesante”, è umido grazie alle mandorle e se si è intolleranti alle uova oltre che ai latticini è una soluzione perfetta per non rinunciare al dessert.

Nel mio caso non sono molto fan; lo preferirei farcito con della crema che gli conferisca leggerezza, ma ho voluto provarlo come da ricetta proprio per capire esattamente che tipo di sapore e consistenza abbia.

Del resto è bello esplorare altri lidi e scoprire sapori nuovi, da cosa nasce cosa…

Buona settimana.

Enjoy!

 


Torta di carote e mandorle di Omar Busi - La Cassata Celiaca

Ingredienti

Per il burro vegano:

120 g olio di arachidi

80 g olio d’oliva extravergine

70 g burro di cacao

45 g sciroppo di zucchero*

un pizzico di sale dolce di Cervia

*per lo sciroppo di zucchero:

25 g acqua

25 g zucchero semolato

per l’impasto:

120 g latte di soia

120 g carote grattugiate

180 g burro vegano

125 g farina di mandorle

125 g zucchero a velo senza glutine

130 g zucchero muscovado (per me di canna grezzo)

250 g farina*

65 g farina di riso*

65 g fecola*

20 g lievito per dolci senza glutine

8 g scorza di limone grattugiata biologica

*nella versione senza glutine ho usato:

90 g fecola di patate senza glutine; 120 g maizena senza glutine;180 g farina di riso finissima senza glutine

Per la decorazione:

50 g cioccolato bianco senza glutine

mandorle caramellate

Procedimento

Il giorno precedente preparare il burro vegano.

Far fondere il burro di cacao.

Preparare lo sciroppo facendo bollire per qualche minutino acqua e zucchero e infine versare al suo interno il sale in modo che si sciolga.

Mettere i due olii in frigo e appena freddo anche lo sciroppo.

Versare i due olii freddi di frigo in un boccale, unire il burro di cacao a 38° a filo, miscelando con un minipimer e infine lo sciroppo.

Miscelare per un minuto a massima velocità e versare l’emulsione ottenuta in un barattolo.

Coprire con pellicola e conservare in frigo.

L’indomani portare il burro a temperatura ambiente in modo che sia cremoso.

Versare il burro in una ciotola e montarlo per qualche secondo con le fruste.

Unire le carote grattugiate, il latte, i due tipi di zucchero e miscelare con le fruste,

Incorporare la farina di mandorle e infine, con la spatola, le polveri e il lievito setacciati.

Terminare incorporando le scorze di limone.

Versare il composto negli stampi (per me due da 14 cm x 5 cm in silicone).

Cuocere a 170°- 175° per circa 30′.

Fare raffreddare e sformare i dolci.

Far fondere il cioccolato e decorare il dolce con il cioccolato e le mandorle caramellate.

Torta di carote e mandorle di Omar Busi - La Cassata Celiaca

Consigli

Potete usare uno stampo unico in alluminio da 18-20 cm, ma dovete imburrarlo molto bene con il burro vegano.

Se non potete usare il cioccolato, basta spolverare il dolce con dello zucchero a velo.

 

 

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    Italians Do Eat Better
    16 Maggio 2016 at 12:19

    Questa torta è una gioia per gli occhi e per il palato! Mi piacciono pure i cucchiaini e il centrino! :))

    • Reply
      Sonia
      16 Maggio 2016 at 16:44

      Grazie tesoro! il centrino lo ha fatto mia mamma… anche io lo adoro! bacioni

  • Reply
    uno spicchio di melone
    16 Maggio 2016 at 19:34

    Sì davvero..concordo con quanto scritto sopra! Di quest torta è bello tutto! Complimenti!
    unospicchiodimelone!

    • Reply
      Sonia
      17 Maggio 2016 at 19:52

      grazie mille!

  • Reply
    Stefania
    16 Maggio 2016 at 21:17

    Senza glutine, senza burro, senza uova, senza latte, ma è un dolce “breathariano”? Ahahah 🙂
    Comunque non l’avrei mai detto, ha un aspetto delizioso e sono sicura che avrà anche un ottimo sapore, le tue mani sono una garanzia!
    Stupendo il set fotografico! Pure l’ombra che si allunga lateralmente… Bravissima!

    • Reply
      Sonia
      17 Maggio 2016 at 19:53

      ahaahahhah in questo momento vorrei essere breathariana!!! uffa…. grazie ma l’ombra errore fu …ti piacque? me ne compiaccio 😀 lol! baciiii

  • Reply
    Ketty Valenti
    16 Maggio 2016 at 22:21

    Oddio che curiosità di gustarlo,io sono una persona vergognosamente golosa (si era capito 😀 ) il mio palato è ingordo ma giuro che la curiosità è forte di gustare altre “sponde” ^.^ e comunque come sempre tu sei fantastica arrivi a tutto con classe !

    • Reply
      Sonia
      17 Maggio 2016 at 19:55

      ha ha ha no ti dirò che il fatto che tu sia golosa mi giunge nuovo…. MUORO! ma io credo davvero che non esitano foodblogger non golose, mio marito dice che mi sono trovata sto hobby così con la scusa di cucinare assaggio tutto… mi sa che ha ragione… grazie cicci, baciuzzi!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.