Non categorizzato

Torta al caffè

Ingredienti:
Per il pan di spagna: 
3 uova
100gr. zucchero
100 gr.farina (per i celiaci Shaer MixC).
Per la crema: 
6 tuorli
250 gr. zucchero
50 gr. farina (per i celiaci BiAglut)
300 ml latte,
200 ml caffè moka
3 fogli colla di pesce (gelatina alimentare)
500 ml panna fresca
caffè moka per la bagna.
Per la decorazione: cacao amaro/cioccolato fondente.
Preparazione:

Ho fatto talmente tante versioni di questa torta al caffè che ho avuto difficoltà a scegliere la foto che più mi piaceva.  Nel corso degli anni ho cambiato tante volte la ricetta, ma questa che posto è la versione definitiva e che non modificherò più perchè piace a tutti così com’è. Ho imparato a farla perchè a mio marito piacciono i dolci al caffè, ma io non li amavo affatto. Col tempo ho cambiato idea e non sono la sola…

Per questa ricetta non indico il tempo di preparazione perchè se no non la farete tanto presto…. Scherzo! anche qui l’importante è organizzarsi dal giorno prima, facendo il pan di spagna secondo questa ricetta ma seguendo le dosi di cui sopra. Per la crema pasticcera, mescolate con una frusta i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina o la maizena e poi allungate con il caffè e il latte. Riponete sul fuoco a fiamma moderata mescolate continuamente con un cucchiaio di legno, avendo cura di non far attaccare il composto sul fondo se no brucia. Quando rassoda, prendendo la classica consistenza della crema pasticcera, toglietela dal fuoco e versatela subito in una ciotola dove la lascerete raffreddare completamente, coperta dalla pellicola trasparente messa a contatto della crema per non formare la crosticina. Ora bisogna aspettare. Quando la crema sarà fredda possiamo assemblare la torta. Prendete i fogli di colla di pesce e fateli ammorbidire in acqua fredda. Poi prendete una cucchiaiata di crema, fatela scaldare (anche nel microonde) e inserite all’interno i fogli di colla di pesce ben strizzati. Mescolate per farli sciogliere e poi aggiungeteli alla rimanente crema, mescolando vigorosamente con una frusta. Nel frattempo montate la panna, ma non del tutto. Mescolatela alla crema con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto, cercando di smontare la panna. Questa, se non è troppo montata, è più facile da incorporare e non formerà grumi, impossibili da togliere dopo. Ho già accennato alla comodità dell’avere un cerchio coppa pasta per fare dei dolci che non abbiano il bordo. Questa è la situazione ideale per usarlo. Inizialmente facevo il bordo con una striscia di pan di spagna screziata di cioccolato (vedi foto torta). – Su una placca da forno rivestita di carta forno (o meglio ancora un foglio di silpat) grattuggiavo della cioccolata fondente (messa in frigo per farla indurire). Sopra versavo una piccola parte di composto, la livellavo e la mettevo a cuocere per qualche minuto. Poi ne tagliavo una striscia pari all’altezza del bordo ( a volte ne facevo solo mezza altezza, così l’effetto era ancora più bello) e foderavo la parte interna del bordo del cerchio coppa pasta.- Ora non lo faccio più e lascio che la crema stessa faccia da bordo. Ma voi potete provare… Su una base da torta (sulla quale la torta andrà poi servita), poggiate il cerchio coppa pasta e foderatene il bordo interno con delle strisce di acetato ( io conservo quelle delle torte che compro in pasticceria. Ho provato a fare delle strisce casalinghe comprando i fogli di acetato e ritagliandoli, ma onestamente il risultato non è uguale perchè sono più rigidi e bisogna usarne due per rivestire un bordo di 24 cm di diametro). Anche se non avete le strisce, va ben lo stesso, il rimedio c’è comunque. Versate uno strato di crema sul fondo del piatto di portata, livellatelo con un cucchiaio. Tagliate il pan di spagna in due dischi che ritaglierete per renderli leggermente più piccoli di diametro rispetto al cerchio coppa pasta. Poggiate sulla crema il primo disco di pan di spagna cercando di centrarlo (visto che è più piccolo di dimensioni), premete leggermente e spennellatelo per bene con il caffè che avete precedentemente preparato e che sarà ancora più che tiepido. Versate un altro strato di crema, livellatela e ricopritela con l’altro disco di pan di spagna, premendo leggermente anche su questo. Spennellate col caffè e ricoprite con altra crema. Con una spatola o una lama di un coltello, livellate e lisciate la crema il più possibile. Riponete la torta in congelatore per un paio d’ore . Io di solito la faccio la sera prima e la lascio in congelatore tutta la notte. L’indomani mattina, per prima cosa, la esco, tolgo il cerchio coppa pasta, tolgo la striscia di acetato che mi permetterà di avere un bordo uniforme e perfetto e la decoro. Se non avete la stricia, usate la lama sottile di un coltello non seghettato e passatelo con delicatezza tra stampo e torta, staccandola dal bordo. Quando togliete lo stampo, dovrete lisciare i bordi col coltello. Sulla decorazione si può discutere: la cosa più sbrigativa è spolverizzare la torta col cacao amaro setacciato (vedi 2° foto). Oppure: con un cucchiaino fare dei ghirigori con la nutella fluida sulla superficie e poi spolverizzare col cacao amaro. Oppure: sciogliere la cioccolata fondente e con un conetto fare dei disegni sulla superficie della torta (vedi foto 1,3,4). Oppure (e poi basta) :sciogliere la cioccolata fondente insieme a un poco di panna fresca e poi versare sulla torta evitando di coprire i bordi (metterò le altre foto di questa torta in un post a parte). Qualque cosa facciate la torta va poi messa in frigo qualche ora prima di servirla. Quando la tagliarete vedrete all’interno gli strati beige e marroni (per la bagna al caffè) che si alternano, sembra una torta da pasticceria. E’ Buonissima! certo i bambini la dovrebbero evitare perchè c’è troppo caffè, ma potete ovviare diluendo molto il caffè della bagna in uno sciroppo comune (50gr. acqua e 50gr. zucchero) e facendo la crema pasticcera senza il caffè moka. -Farete scaldare bene il latte e poi lascerete macerare i chicchi di caffè schiacciati al suo interno per una mezz’ora. Poi lo filtrerete e lo userete per fare la crema (usando 500 ml di latte invece di 300ml.), è buona lo stesso…. E’ molto più lunga da raccontare che da fare.

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply
    Mariabianca
    26 Novembre 2011 at 19:38

    Hai ragione: meritava di più!!!
    Grazie al giochino l'abbiamo riscoperto.

  • Reply
    Torte & Decorazioni
    26 Novembre 2011 at 21:37

    Adoro i dolci al caffé ,la decorazione e spettacolare complimenti!!
    Bacioni

  • Reply
    Sonia
    27 Novembre 2011 at 11:49

    Mariabianca, grassssieeee :))

    Frà, hi hi che bello! sono contenta :)) bacioni :XX

  • Reply
    Fette di cacao al latte (per tutti e per celiaci) e due premi | La cassata celiaca
    10 Settembre 2015 at 9:52

    […] 7 ricette preferite (ma vi assicuro che io mangio tutto e mi piace tutto!): 1.Crème caramel 2.Torta al caffè 3.Involtini di carne 4.Ravazzate col ragù 5.Arancine 6.Torta Setteveli 7.Involtini di verza o […]

  • Reply
    Torta al caffè, il tutorial senza glutine- La Cassata Celiaca | La cassata celiaca
    12 Ottobre 2015 at 9:10

    […] il video sulla preparazione della torta al caffé che faccio spesso e di cui vi ho già parlato qui e qui, dove troverete anche gli ingredienti. Stavolta, dopo 4 anni di tirocinio era il minimo,  la […]

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.