Biscotti/ cioccolato/ Dolci/ video ricetta

Macarons con ganache al cioccolato

Questo articolo è disponibile anche in: Français (Francese)

Macarons con ganache al cioccolato senza glutine e con video ricetta

Macarons con ganache al cioccolato - La Cassata Celiaca

Macarons con ganache al cioccolato – La Cassata Celiaca

I Macarons con ganache al cioccolato sono dei dolcetti perfetti per l’ora del té o per togliersi lo sfizio di gustare qualcosa di dolce ma senza appesantirsi troppo.

Ogni tanto ritornano.

Era da molto tempo che non li preparavo e, per non perdere la mano con questa preparazione così particolare, ho deciso di rifarli riprendendo la ricetta che avevo già pubblicato qualche anno fa.

Ho ripreso la sola ricetta dei macarons (colorandoli) ma li ho farciti diversamente, usando una ganache al cioccolato ultra veloce e semplice.
Macarons con ganache al cioccolato - La Cassata Celiaca

Macarons con ganache al cioccolato – La Cassata Celiaca

Li ho colorati di viola e ho ottenuto questo bellissimo colore che si sposava alla perfezione sia con la scatolina di cartone che con il servizio da té, neanche a farlo apposta!


La ricetta dei macarons con crema al caramello di cui vi parlo, è presente anche sul mio libro “I miei dolci senza glutine” 99 ricette senza mix commerciali in vendita su Amazon.
Trovate biscotti, crostate, dolci al cucchiaio, dessert, torte di compleanno e qualche sfizio fresco o lievitato che credo vi piaceranno.

I miei dolci senza glutine

 

Se vi va di dare un’occhiata, lo trovate in versione Kindle, cartacea a colori e cartacea con copertina a colori e interno in bianco e nero.


Quelli di oggi, invece, sono la versione più semplice e alla portata di tutti, proprio perché ho usato una ganache che è pronta in 5 minuti esatti.

Macarons con ganache al cioccolato - La Cassata Celiaca

Macarons con ganache al cioccolato – La Cassata Celiaca

Di per sé il macaron non è difficile da realizzare, ciò che è un po’ più difficile è capire quanto lavorare l’impasto e quando è il momento giusto per infornare.

Se il composto non è tanto fluido da scivolare dalla spatola formando un nastro, il macarons sarà troppo duro e non avrà la superficie liscia con il collarino in evidenza.

Invece, se il composto non ha riposato abbastanza e viene infornato presto, il macaron svilupperà in altezza e il guscio si spaccherà.

Macarons con ganache al cioccolato - La Cassata Celiaca

Macarons con ganache al cioccolato – La Cassata Celiaca

Se il fondo del biscottino non sarà piatto ma concavo, probabilmente l’errore è nella cottura insufficiente.

Insomma… tutto sta nel provare, più si fa e più bravi si diventa e per questo ogni tanto mi cimento anche io: ci vuole molto ad imparare e un attimo per dimenticare.

I macarons, manco a dirlo, sono buonissimi!

Felice settimana, enjoy!


Macarons con ganache al cioccolato - La Cassata Celiaca

Ingredienti per circa 40 macarons

100 g mandorle in polvere finissima

100 g zucchero a velo (certificato senza glutine)

37 g albume

100 g zucchero semolato

25 g acqua

37 g albume

un pizzico di colorante viola (certificato gluten free) – facoltativo

per la ganache al cioccolato:

110 g panna

1 cucchiaino di caffé solubile (certificato gluten free)

125 g cioccolato fondente (certificato gluten free)

 

Procedimento

In una ciotola setaccia le mandorle in polvere e lo zucchero a velo.

Unisci 37 g di albumi e mescola bene, ottenendo una pasta liscia.

Versa lo zucchero semolato e l’acqua in una casseruola e cuoci lo sciroppo a 118°.

Serve un termometro per essere sicuri, costa una decina di euro e ti garantisco che fa la differenza.

Quando lo sciroppo raggiunge 118° versalo a filo sugli albumi, facendo si che non coli sulla frusta in movimento.

Lascia che la meringa monti bene, finché non otterrai una consistenza lucida e cremosa.

A metà del lavoro, unisci il colorante.

Mettine pochissimo per evitare di esagerare con il colore, fai sempre in tempo ad aggiungerne un poco se serve.

Incorpora poco per volta la meringa al composto di mandorle e zucchero a velo, mescolando dal basso verso l’alto.

Devi lavorare il composto con la spatola fino a che il composto scende giù come fosse un nastro.

Una volta che avrai ottenuto una massa omogenea, versala in una sacca da pasticceria munita di beccuccio piccolo liscio.

Forma i macarons su carta da forno poggiata su una placca (se vuoi puoi disegnare sul resto del foglio dei piccoli cerchietti in modo da agevolarti in questa fase).

In realtà serviranno due placche da forno per tuti i macarons: ne vengono circa 80 ma dipende molto dalla grandezza che hanno, i miei sono piccoli. 

Lascia che l’impasto si assesti da un minimo di 30 minuti a un massimo di 3 ore (dipende molto dalla temperatura e dal tasso di umidità).

Capirai che è pronto per essere infornato quando, toccando con la punta del dito un macarons, non ti sporcherai il dito perché si è formata la pellicina superficiale che permetterà al dolcetto di acquisire la caratteristica “corona”.

Scalda il forno a 160° e cuoci i macarons per circa 12 o 14 minuti, dipende dal forno.

Una volta freddi, potrai staccarli facilmente dalla carta da forno.

Prepara la ganache al cioccolato.

Trita il cioccolato e versalo in una ciotola.

Versa il caffè solubile nella panna e falla scaldare bene nel microonde.

Mescola la panna così da fare sciogliere bene il caffè.

Versa la panna calda sul cioccolato, aspetta un minutino e poi mescola con una spatola fino a che il cioccolato non sarà del tutto sciolto e non avrà assunto un aspetto liscio e brillante.

Continua a mescolare fino a che la ganache non inizia a rassodare, diventando cremosa.

A questo punto, versala in una sacca da pasticceria e farcisci generosamente i macarons, appaiandoli a due a due.

Conserva i macarons in frigo per un’ora prima di consumarli.

 

Consigli

Io stavolta non ho disegnato i cerchietti sul retro del foglio e, infatti, i miei macarons erano irregolari, qualcuno più piccolo e qualcuno più grande.

Ma, per un lavoro pulito, ti consiglio di disegnarli sul retro del foglio.

Una volta che dosi i mucchietti di impasto sulla carta da forno poggiata sulla teglia, la pasta tenderà ad appiattirsi, allargandosi.

Se dopo qualche minuto vedi che ci sono delle micro bollicine sulla superficie, puoi farle scoppiare con uno stuzzicadenti.

In caso ti sia venuta male la forma di qualche macaron, puoi togliere via l’impasto, versarlo di nuovo nella sacca da pasticceria e riformare i biscottini.

Allo stesso modo, per aggiustare la forma di un macaron un po’ storto, puoi usare lo stuzzicadenti.

Come ti dicevo più su, la pasta non deve più attaccarsi al dito, deve avere formato una pellicina.

Se c’è molta umidità in casa, ci vorrà più tempo affinché l’impasto si asciughi.

I macarons, anche non farciti, si conservano a lungo in frigo, ma puoi anche congelarli.

I macarons farciti vanno sempre tenuti in un contenitore con coperchio dentro al frigo e vanno consumati freddi.

Se ti va, dai un’occhiata anche a queste ricette qui e qui (quest’ultima è la versione semplificata, magari è utile per cominciare).

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.