Antipasti/ Finger food/ video ricetta

Gougères al formaggio senza glutine

Questo articolo è disponibile anche in: Français (Francese)

Gougères al formaggio con farine naturali e video ricetta

Gougères al formaggio senza glutine - La Cassata Celiaca

Gougères al formaggio senza glutine – La Cassata Celiaca

Le Gougères sono dei bignè salati al formaggio di origine francese.

Piccoli, deliziosi e facilissimi da preparare, sono perfetti da servire come antipasto, finger food o merenda salata.

Ho trovato la ricetta qui e l’ho resa gluten free usando solo farine e amidi naturalmente privi di glutine.

Gougères al formaggio senza glutine - La Cassata Celiaca

Gougères al formaggio senza glutine – La Cassata Celiaca

La preparazione è davvero rapida e non presenta insidie.

Ho preso l’idea delle gougères ripiene di prosciutto crudo e vi garantisco che sono troppo buone.

Il non celiaco di casa ha apprezzato moltissimo e l’indomani le ha volute per merenda al posto del dolce.

Gougères al formaggio senza glutine - La Cassata Celiaca

Gougères al formaggio senza glutine – La Cassata Celiaca

Appena cotte sono croccantine all’esterno e soffici all’interno e, se conservate correttamente, lo rimangono anche per 24 ore.

Potete anche consumarle senza condimento, sono già molto saporite così, vista la presenza di formaggio, oppure usate ciò che più preferite, ci sta bene tutto.

Enjoy!


Gougères al formaggio senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti per circa 22 gougères

40 g farina di riso finissima *

23 g fecola di patate *

20 g maizena *

50 g formaggio grattugiato

150 g uova

34 g burro

134 g acqua

sale

pepe

noce moscata

40 g gruyère râpé

prosciutto crudo

* gli ingredienti contrassegnati da un asterisco devono essere certificati gluten free

 

Procedimento

Versa in una casseruola l’acqua, il burro a pezzetti e un pizzico di sale.

Miscela tra di loro la farina, la fecola e la maizena.

Porta a ebollizione l’acqua, su fiamma dolce, in modo che il burro si sciolga prima che l’acqua arrivi a bollire.

Versa le polveri e, mescolando con una spatola, cuoci il composto su fiamma dolce per un paio di minuti.

Trasferisci il composto in una ciotola e aggiungi del pepe e della noce moscata.

Incorpora un uovo alla volta e mescola con le fruste (se usi la planetaria, puoi usare la foglia) finché non otterrai un composto liscio che cade pesantemente dalle fruste.

A questo punto, incorpora anche il formaggio grattugiato e poi versa la pasta bignè in una sacca da pasticceria munita di beccuccio stellato largo.

Sistema un foglio di carta da forno su una placca e forma dei mucchietti di impasto leggermente distanziati tra di loro.

Se le tue uova sono più grandi di 50 grammi l’una, ti resterà un poco di uovo: battilo con la forchetta e pennella i bignè con l’uovo molto delicatamente.

Io ho seguito la ricetta che suggeriva di pennellarli con l’uovo, credo che serva per fare attaccare il formaggio râpé ma, in realtà, penso che si possa evitare perché il formaggio si attaccherà lo stesso.

Così si evita di rovinare i bigné e renderli umidi.

Una volta terminato, distribuisci del formaggio râpé sui bignè e cuocili a 200° per circa 30 minuti (io ho usato la ventilazione e te la consiglio) o finché i bignè non risultino croccanti e leggerissimi.

Fai raffreddare i bignè su una gratella prima di tagliarli a metà  e condirli con prosciutto crudo.

 

Consigli

Puoi conservare le gougères in una scatola di latta o una busta di carta, resistono anche per due giorni, ma non usare plastica altimenti diventeranno molto morbidi.

I bignè sono leggerissimi, pensa che da cotti pensano circa 13 grammi l’uno.

Versa l’ultima parte di uovo a poco a poco, così, se l’umidità dell’aria è diversa a casa tua, non rischi di idratare troppo la pasta.

La cottura ventilata ti garantisce un prodotto asciutto e croccante.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.