crostate/ Dolci

Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine

Crostata con gelée di ciliegie e panna cotta al basilico

Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine - La Cassata Celiaca

Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine – La Cassata Celiaca

Questa crostata con ciliegie e panna cotta non è la solita crostata, ma un dolce un pochino più elaborato e sfizioso.

Composta da una base di frolla delicata e friabile, è farcita con una gelée di ciliegie e uno strato di panna cotta al basilico.

Il tutto sormontato da tante ciliegie fresche (diciamo fresche, quelle che ho trovato io non erano proprio freschissime ma erano buone).

Questo dolce mi ha dato non poco filo da torcere.

Ho trovato la ricetta qui e lei ha sempre ricette infallibili.

Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine - La Cassata Celiaca

Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine – La Cassata Celiaca

Io l’ho slgutinata e ho usato le ciliegie al posto delle fragole.

Il primo problema l’ho avuto con la frolla che è decisamente fragile e sottile.

Si è spaccata in cottura (cosa che non mi succede mai) e, al momento di versare la panna cotta, questa si è versata anche fuori dal guscio di frolla, sporcandolo e dandomi problemi quando ho tolto lo stampo.

Col senno di poi avrei potuto risolvere pennellando con un velo di cioccolato bianco fuso che avrebbe impermeabilizzato il tutto.

Poi ho avuto un problema con la gelatina.

Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine - La Cassata Celiaca

Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine – La Cassata Celiaca

Io non so che bloom (la capacità di gelificare che identifica i vari tipi di gelatine) avesse la sua gelatina in polvere e non ho prestato attenzione a quella che avevo io, quindi credo che servisse un pizzico di gelatina in più sia nella gelée che nella panna cotta.

Infine il caldo tremendo di quei giorni ha fatto sì che, appena tolta dal frigo, la crostata si surriscaldasse troppo per lo sbalzo termico e quindi al taglio della fetta le creme erano colanti.

Un ulteriore riposo in frigo di 24 ore ha sistemato il tutto.

Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine - La Cassata Celiaca

Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine – La Cassata Celiaca

Ma, alla fine della fiera, questa crostata com’è?

Onestamente? Buonissima!

C’è più lavoro ma è tutto ripagato da un dolce davvero squisito.

Vi aspetto sul mio gruppo facebook, dove trovate anche le ricette della bella community.

Buona settimana a tutti, enjoy!


Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti

per la pasta frolla:

110 g burro

30 g zucchero a velo (certificato gluten free)

1 uovo

160 g Miscela per frolla senza glutine Ori di Sicilia

50 g farina di mandorle (certificata gluten free)

1 g sale

15 ml latte (non l’ho messo)

per la gelée di ciliegie:

400 g ciliegie denocciolate

50 g zucchero

succo di un limone

5 g gelatina in fogli (certificata gluten free)

30 g acqua fredda

per la panna cotta al basilico:

160 g latte

160 g panna fresca

5 g gelatina in fogli (certificata gluten free)

30 g acqua fredda

50  g zucchero

7 g foglie di basilico fresco

estratto di vaniglia (oppure aroma vaniglia)

per la finitura:

ciliegie

foglie di basilico

 

Procedimento

Prepara la pasta frolla.

Versa il burro a temperatura ambiente in una ciotola ed unisci lo zucchero a velo.

Monta con la frusta finché non otterrai una massa cremosa e chiara.

Unisci l’uovo e monta ancora con la frusta.

Infine unisci la farina di mandorle, il mix e il sale e mescola molto bene.

Riponi la frolla (che sarà morbidissima) tra due fogli di pellicola trasparente, appiattiscila e riponila in frigo per non meno di 30 minuti.

Trascorso questo tempo, tira fuori la frolla dal frigo, stendila tra due fogli di carta da forno e poi sistemala nello stampo rettangolare (con fondo amovibile) di 12 cm x 36 cm.

Pareggia i bordi, bucherella la frolla con i rebbi di una forchetta e sistemala ancora in frigo per non meno di 45/60 minuti.

Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine - La Cassata Celiaca

Scalda il forno a 180°.

Tira fuori lo stampo dal frigo, sistema un foglio di carta da forno sulla frolla e riempilo di ceci secchi, o fagioli oppure sfere di cottura in ceramica.

Cuoci la frolla per circa 20 minuti, poi tira fuori lo stampo dal forno, rimuovi con delicatezza i ceci secchi, la carta da forno e inforna nuovamente per circa 20 minuti.Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine - La Cassata Celiaca

Prepara la gelée di ciliegie.

Versa le ciliegie in una casseruola  unisci il succo di limone e lo zucchero, mescola e lascia riposare per una decina di minuti.

Sposta la casseruola sul fuoco e cuoci le ciliegie per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Metti la gelatina sminuzzata in ammollo con l’acqua fredda, mescola e lasciala ammorbidire per circa 10 minuti (se fa troppo caldo, metti la ciotola in frigo)

Frulla le ciliegie ancora calde con un frullatore ad immersione e poi setacciale in modo da ricavare una purea liscia.

Unisci la gelatina ormai ammorbidita alla purea ancora calda (ha assorbito tutta l’acqua, quindi non serve che la strizzi) e mescola benissimo.

Quando la gelée sarà a temperatura ambiente, versala nel guscio di frolla e riponi il tutto in frigo per circa 2 ore.

Prepara la panna cotta.

Versa la panna, il latte, lo zucchero, la vaniglia e le foglie di basilico in una casseruola e fai scaldare il tutto a fiamma bassa finché lo zucchero non si sicoglie del tutto.

Filtra il composto per rimuovere le foglie di basilico.

Metti la gelatina sminuzzata in ammollo con l’acqua fredda e, quando si è del tutto ammorbidita, versala nella panna cotta ancora calda.

Mescola benissimo e lascia che arrivi a temperatura ambiente.

Versala con molta delicatezza a cucchiaiate nello stampo, sopra la gelée di ciliegie e riponi lo stampo in frigo per non meno di 4 ore, ma anche tutta la notte se fa caldo.

Quando la panna cotta si sarà rassodata, decora la crostata con le ciliegie e le foglioline di basilico.

Crostata con ciliegie e panna cotta senza glutine - La Cassata Celiaca

Consigli

Se non trovi questo mix, puoi usare anche questo mix casalingo.

Se non è stagione di ciliegie, puoi sempre usare le fragole, anche congelate.

Il dolce resiste benissimo anche 2 giorni in frigo, ben coperto.

La frolla è molto delicata ma, se fosse troppo croccante, al momento del taglio avresti problemi con la gelée e la panna cotta che hanno una consistenza più cremosa.

Se, come è successo a me, anche a te si dovesse spaccare la frolla in cottura, pennellala con un velo di cioccolato bianco fuso e aspetta che si cristallizzi: poi potrai versare la gelée e la panna cotta.

Ero troppo convinta che avrei cestinato tutto, quindi non ho ho fotografato la crostata quando ho versato la panna cotta e invece….

Se ti piacciono le ciliegie, prova anche queste ricette.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.