Primi piatti

Lasagnetta estiva senza glutine

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Lasagnetta estiva alla barbabietola e senza cottura in forno

Lasagnetta estiva senza glutine - La Cassata Celiaca

Lasagnetta estiva senza glutine – La Cassata Celiaca

La lasagnetta estiva è un piatto facilissimo, fresco e colorato da preparare senza l’uso del forno.

Vi avevo già avvisati che ci sarebbe stata un’ultima ricetta con la barbabietola 😀

L’idea è nata quando ho ricevuto delle confezioni di pasta fresca all’uovo senza glutine della De Angelis.

Non conoscevo quest’azienda, anche perché, come sapete se già mi seguite, io sono un’appassionata di pasta fresca fatta in casa.

Lasagnetta estiva senza glutine - La Cassata Celiaca

Lasagnetta estiva senza glutine – La Cassata Celiaca

E questo lo testimonia, oltre che le decine di ricette presenti qui sul mio blog.

Ma ho ricevuto delle confezioni di pasta così appetibili che ho subito deciso di assaggiarne una con il ragù che avevo già pronto.

Erano le tagliatelle ed erano buonissime, detto anche da  mio marito che è un giudice alquanto severo del gluten free.

Poi  l’indomani è stata la volta dei tortellini al prosciutto crudo, altra buonissima degustazione e qundi l’assaggio della lasagna è stato quasi consequenziale e doveroso.

Lasagnetta estiva senza glutine - La Cassata Celiaca

Lasagnetta estiva senza glutine – La Cassata Celiaca

In 15 minuti ho preparato tutto.

La barbabietola frullata a crudo e mescolata al formaggio spalmabile, il pesto di basilico e mandorle fatto al volo e due  minuti per sbollentare la pasta.

Un piatto meraviglioso!

Onestamente è una pasta che merita davvero tanto, in tutti i suoi formati.

Buon fine settimana, enjoy!


Lasagnetta estiva senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti per 4 persone

6 sfoglie di pasta all’uovo senza glutine (per me De Angelis)

500 g formaggio spalmabile (anche senza lattosio)

1 barbabietola cruda

sale

pepe

per il pesto:

un mazzetto di basilico

aglio (facoltativo, io non lo uso)

sale

pepe

2 cucchiai di mandorle (anche non pelate)

4 cucchiai di formaggio grattugiato (anche Bella Lodi senza lattosio)

olio d’oliva quanto basta

 

Procedimento

Pela la barbabietola, tagliala a pezzetti e mettila in un robot tritatutto.

Tritala il più finemente possibile e poi unisci un paio di cucchiai di formaggio spamabile affinché si possa frullare meglio.

Versa la barbabietola  in una ciotola, unisci il resto del formaggio spalmabile, del pepe (il formaggio è già salato, assaggia prima di aggiungere altro sale) e mescola bene.

Prepara il pesto versando il basilico lavato ed asciugato in un mixer, oppure in un mortaio con pestello, le mandorle, del sale, del pepe e aggiungi a filo l’olio mixando finché non ottieni una cremina non troppo soda né esageratamente fluida.

Porta a bollore dell’acqua in una casseruola bassa e larga, in modo che possa contenere i quadrati di sfoglia per intero.

Prendi le sfoglie di pasta e tagliale a quadrati  di circa 10 cm di lato.

Le parti rimanenti le userai per creare lo strato intermedio della lasagna, non le sprecare.

Versa poche sfoglie per volta nella casseruola con acqua bollente e cuocile per 2 minuti.

Scolale, disponile su di un piatto e ungile con dell’olio, così non si incolleranno tra di loro.

Componi i piatti.

Sistema un quadrato di pasta sul fondo di ogni piatto.

Copri con uno strato di crema alla barbabietola.

Copri questo con i ritagli di pasta, in modo da formare un secondo strato di pasta e crea un secondo strato di crema alla barbabietola.

Infine posiziona il terzo quadrato di pasta e condiscilo con un poco di pesto.

Termina con delle mandorle grossolanamente tritate, una spolverata di formaggio grattugiato e servi.

Lasagnetta estiva senza glutine - La Cassata Celiaca

 

Consigli

La barbabietola la fa da padrone, ma se non trovi quella cruda puoi rimpiazzarla con altro, ad esempio, spinaci, rucola, bietole, speck, prosciutto etc…

Se non trovi questa marca di pasta fresca e vuoi preparare la pasta in casa, clicca qui.

Puoi preparare la crema e il pesto in anticipo e cuocere la pasta all’ultimo minuto.

Il piatto è buonissimo anche freddo, ma ti consiglio di comporlo al momento.

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.