Focacce/ Piatto unico/ Prodotti da forno

Tigelle senza glutine con pesto alla modenese

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Tigelle senza glutine con la “cunza”, ovvero pesto alla modenese

Tigelle senza glutine con pesto alla modenese - La Cassata Celiaca

Tigelle senza glutine con pesto alla modenese – La Cassata Celiaca

Le tigelle o crescentine, sono delle focaccine soffici tipiche della tradizione modenese.

Sono una preparazione molto semplice a base di acqua, farina, strutto e lievito e vengono cotte nella tipica “tigelliera“.

Vengono solitamente consumate con la “cunza” , meglio conosciuta come “pesto alla modenese“, un trito di lardo, aglio e rosmarino che viene spalmato sulle tigelle ancora calde.

Tigelle senza glutine con pesto alla modenese - La Cassata Celiaca

Tigelle senza glutine con pesto alla modenese – La Cassata Celiaca

Ma la cunza è solo uno dei modi in cui possono essere farcite, si accompagnano benissimo anche con i salumi tipici della zona.

Io non le ho mai assaggiate e questa è la prima volta che le faccio, spinta da mia sorella che mi ha caldamente suggerito di provarle.

E io non mi faccio mai pregare quando si tratta di assaggiare nuove pietanze.

Tigelle senza glutine con pesto alla modenese - La Cassata Celiaca

Tigelle senza glutine con pesto alla modenese – La Cassata Celiaca

Non avendo la tigelliera, mi sono arrangiata con una padella e le mie focaccine son venute forse leggermene più spesse di come dovrebbero essere mentre, invece, ho rispettato il diametro corretto.

Sono partita dalla ricetta trovata qui che ho dovuto personalizzare per renderla gluten free.

Ho usato un paio di mix che avevo in dispensa e che dovevo smaltire e in pochissimo tempo ho impastato e lasciato lievitare.

Tigelle senza glutine con pesto alla modenese - La Cassata Celiaca

Tigelle senza glutine con pesto alla modenese – La Cassata Celiaca

Mentre la pasta lievitava, in pochi istanti ho preparato al cunza che si è rivelata di una bontà unica.

Ho omesso l’aglio perché non riesco a mangiarloi perché poi sto male, ma ho usato aglio e peperoncino in polvere e ci stava molto bene.

Nell’insieme, dal mio punto di vista, è un piatto da dieci e lode, buonissimo!

Le tigelle sono sofficissime e vanno consumate calde così, inserendo la cunza, il lardo si scioglie e il rosmarino sprigiona tutto il suo aroma.

Buon fine settimana, enjoy!


Tigelle senza glutine con pesto alla modenese - La Cassata Celiaca

Ingredienti per 12/14 tigelle

120 g Mix B Schär

280 g mix  Farmo Fibrepan

40 g strutto (oppure olio)

10 g olio

6 g sale

8 g lievito di birra fresco (oppure 3 di lievito secco)

150 g acqua

150 g latte tiepido

per la cunza:

200 g lardo

1 spicchio d’aglio

1 cucchiaio di rosmarino

sale

pepe

 

Procedimento

Versa il latte tiepido, l’acqua e il lievito in una ciotola e mescola affinché il lievito si sciolga.

Unisci i mix, l’olio e  lo strutto ed impasta per qualche minuto in modo da rimuovere ogni grumo e avere una pasta liscia sebbene appiccicosa.

Unisci il sale ed impasta ancora per pochi istanti.

Infarina leggermente la superficie della pasta e la ciotola, dai alla pasta una forma tonda, copri la ciotola e lascia lievitare fino al raddoppio in un luogo tiepido.

Una volta la pasta lievitata, sgonfiala sulla spianatoia leggermente infarinata e lavorala in modo da ottenere una pasta ben liscia.

Stendila con il mattarello ad uno spessore di circa 5mm e ritaglia dei dischi di 8,5 cm.

Rimpasta i ritagli e ripeti il procedimento.

Fai riposare le tigelle, coperte da un canovaccio pulito, per circa 30 minuti.

Scalda la tigelliera o una padella antiaderente e cuocile a fiamma dolce per circa una decina di minuti, rigirandole a metà cottura, sorvegliando che non brucino e appoggiando un coperchio.

Una volta cotte, riponile su di un piatto e  coprile con un canovaccio in modo che restino calde fino al momento di consumarle.

Taglia a cubetti il lardo, pela l’aglio (oppure puoi usare un mix di aglio e peperoncino come ho fatto io) e versali nella ciotola di un mixer.

Unisci del pepe e del sale e miscela in modo da ottenere un battuto grossolano, non del tutto ridotto in crema.

Taglia a metà le tigelle mentre sono ancora calde e condiscile con il pesto, oppure con salumi e formaggi a piacere.

 

Consigli

A seconda dello spessore a cui riesci stenderle puoi ottenere anche 14 tigelle.

Se non riesci a consumarle calde subito, puoi scaldarle per pochi istanti in microonde prima di servirle.

In caso tu non abbia questi mix, puoi usare un qualsiasi mix per pane, basta stare attenti alla quantità di acqua e latte, devi ottenere un impasto manipolabile ma non troppo morbido.

Per ritagliarle ho usato il coperchio di un barattola di Nutella da 1 kg che è di 8,5 cm esatti.

La cottura deve essere a fiamma bassa in modo che cuociano bene anche all’interno.

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.