Focacce/ Pane/ Prodotti da forno/ video ricetta

Fougasse senza glutine con olive e rosmarino

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Fougasse senza glutine con olive nere e rosmarino la video ricetta

Fougasse senza glutine con olive e rosmarino - La Cassata Celiaca

Fougasse senza glutine con olive e rosmarino – La Cassata Celiaca

La fougasse è una focaccia a forma di foglia diffuso sia nel nord Italia che in Francia.

Si tratta di una focaccia di origine provenzale che veniva usata per testare la temperatura del forno a legna e che è rimasta nella tradizione gastronomica in molte varianti.

Può essere infatti preparata sia al naturale che aromatizzata con erbe aromatiche, olive, pomodori secchi o altro.

Fougasse senza glutine con olive e rosmarino - La Cassata Celiaca

Fougasse senza glutine con olive e rosmarino – La Cassata Celiaca

I suoi tagli sono caratteristici e richiamano la spiga di grano, assai ironico in questo contesto direi.

L’ho già preparata nel lontano 2012 con il lievito madre e con i mix che avevo allora.

Stavolta l’ho voluta aromatizzare con olive nere e rosmarino e ne ho approfittato per fare la video ricetta.

Fougasse senza glutine con olive e rosmarino - La Cassata Celiaca

Fougasse senza glutine con olive e rosmarino – La Cassata Celiaca

Per la sua consistenza molto croccante all’esterno e soffice all’interno a me richiama più un pane che una focaccia ed è anche così che la consumo, come pane.

Credo sia uno dei migliori mai fatto.

È molto croccante ma fraibile, non duro, e dentro è sofficissimo.

Ha un sapore ottimo e si fa fatica a non finirlo in una volta sola.

Enjoy!


Fougasse senza glutine con olive e rosmarino - La Cassata Celiaca

Ingredienti per due fougasse

150 g Mix B Schär

150 g Nutrifree per pane

300 g acqua

5 g lievito di birra fresco (oppure 2 g di lievito secco)

5 g sale

15 g olio d’oliva

olive nere

rosmarino

 

Procedimento

Sciogli il lievito nell’acqua e miscela i due mix.

Unisci l’acqua al mix ed inizia ad impastare.

Puoi usare un frullatore munito di ganci per impastare, le mani (con guanti usa e getta così ti agevola il lavoro) o l’impastatrice con il gancio.

Dovrai impastare a lungo, per circa 10 minuti, finché non otterrai una pasta appiccicosa ma liscia e soffice.

Unisci il sale e l’olio ed impasta ancora per qualche minuto.

Con l’aiuto di una spatola, incorpora anche le olive denocciolate e tagliate a pezzetti e il rosmarino tritato.

Ungi un recipiente rettangolare o quadrato e versa al suo interno l’impasto, livellandolo con la spatola unta.

Io ho usato un contenitore del gelato trasparente così riesco a valutare quando la pasta arriva a raddoppiare.

Copri il contenitore e lascia che l’impasto arrivi fino al raddoppio.

Scalda il forno a 250° lasciando la pietra refrattaria sulla griglia inferiore del forno.

Se non hai la pietra, lascia al suo interno la placca da forno.

Infarina con farina di riso finissima un foglio di carta da forno e capovolgi l’impasto.

Dividilo in due parti e, infarinandole, dai una forma più possibile triangolare.

Con un tarocco, oppure un coltello a lama liscia, pratica le incisioni e, infarinandole leggemente, allargale così che non si chiudano in cottura.

Cuoci a 250° per 10 minuti, poi a 200/220° per circa 20 minuti.

Sforna le fougasse e lasciale raffreddare su di una griglia per circa 20 minuti prima di consumarle.

Rimuovi la farina in eccesso con un pennello prima di consumarle.

 

Consigli

Non fare come me, valuta prima di infornare se la tua pietra riesce a contenere due fougasse, altrimenti infornane una per volta.

Se cambi mix, dovrai valutare tu la quantità di acqua da usare per ottenere questo stesso impasto.

Se hai due minuti di tempo, puoi guardare questo video in cui mostro come mi regolo di solito con la quantità di acqua quando impasto il pane con mix che non consco.

Benché l’impasto crudo pesi oltre i 600 grammi, le due fougasse cotte pesano circa 400 grammi, a dimostrazione della leggerezza del prodotto finito.

 

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Mile
    19 Novembre 2020 at 12:48

    Eccomi Sonia cara! E mi sono vista anche il video della creazione. E spero più avanti di vedermi anche quello in cui suggerisci come regolarsi con l’acqua se si cambiano le farine. Hanno un aspetto fantastico e così arricchite mi piacciono un sacco.

    Grazie! Vado a cercarmi anche il dolce con i loti ahahah che ridere

    • Reply
      lacassataceliaca
      19 Novembre 2020 at 16:34

      hahahahaha mi fai morire!! Ancora ci ripenso e rido!! 😀 grazie mille tesoro, baciuzzi <3

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.