Dolci

Tortine alla zucca e al cacao senza glutine

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Tortine alla zucca soffici e bicolore senza lattosio

Tortine alla zucca e al cacao senza glutine - La Cassata Celiaca

Tortine alla zucca e al cacao senza glutine – La Cassata Celiaca

Le tortine alla zucca sono deliziosi dolcetti da offrirsi sia a colazione che a  merenda.

La ricetta è incredibilmnete semplice, è senza glutine, ma anche senza lattosio né burro.

L’ho trovata qui e l’ho sglutinata, decidendo anche di farne delle porzioni individuali invece che una ciambella.

Tortine alla zucca e al cacao senza glutine - La Cassata Celiaca

Tortine alla zucca e al cacao senza glutine – La Cassata Celiaca

Avendo scelto uno stampo che presenta un incavo al centro, ho anche deciso di riempirlo di crema di nocciole e di decorarlo con una mandorla.

In poche mosse le tortine erano pronte.

La zucca quasi non si percepisce, quindi va benissimo per chi storce il naso di fronte alle verdure come questa: basta non svelare troppo informazioni sulla composizione.

Tortine alla zucca e al cacao senza glutine - La Cassata Celiaca

Tortine alla zucca e al cacao senza glutine – La Cassata Celiaca

Le tortine risultato sofficissime, deliziose e resistono per due o tre giorni non perdendo nulla della loro sofficità.

Felice settimana, enjoy!


Tortine alla zucca e al cacao senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti per 10 tortine

180 g zucca già pulita

120 g farina (stavolta ho usato il mix per dolci Le farine dei nostri sacchi)

60 g farina di mandorle (o mandorle pelate da frullare)

100 g zucchero

20 g cacao amaro

100 g uova (2 uova medie)

2 cucchiai di gocce di cioccolato (senza glutine)

60 g olio di semi

10 g lievito per dolci (certificato gluten free)

25 g latte di soia o di mandorle

per la finitura (facoltativo):

crema di nocciole (senza glutine né lattosio)

mandorle pelate

 

Procedimento

Scalda il forno a 180°.

Taglia la zucca a cubetti e frullala.

Per aiutarti ad avere una consistenza più lisca, puoi unire direttamente l’olio e frullare.

Miscela la farina, la farina di mandorle e il lievito.

Se hai le mandorle intere, puoi versarle nel mixer insieme alla farina e mixare molto bene finché non otterrai una polvere liscia.

Miscela le polveri e la zucca.

Pesa l’impasto e dividilo in due parti.

In una delle due parti unisci il cacao e il latte di soia e mescola bene.

Monta le uova con lo zucchero finché non otterrai una massa spumosa e molto chiara.

Dividi le uova montate nelle due ciotole, dovresti versarne 100 g in una ciotola e 100 g nell’altra.

Mescola con delicatezza ed unisci le gocce di cioccolato nella parte senza il cacao.

Riempi gli stampini monoporzione in silicone prima con un paio di cucchiaiate di impasto al cacao e poi un paio di cucchiaiate di impasto bianco.

Cuoci per circa 30 minuti.

Lascia che le tortine siano del tutto fredde prima di sformarle, fai attenzione perché sono molto delicate.

Una volta fredde, puoi a piacere, riempire l’incavo con della crema di nocciole e una mandorla, ma potresti anche spolverare con zucchero a velo e lasciarle al naturale.

Tortine alla zucca e al cacao senza glutine - La Cassata Celiaca

 

Consigli

Se usi uno stampo intero a ciambella, dovrai imburrarlo o infarinarlo.

In caso tu stia usando uno stampo in silicone, come questo, ti consiglio di riporlo per circa un’ora in frigo e poi di rimuovere le tortine: vedrai che nonostante la forma particolare non si romperanno.

Io ho ridotto le dosi di cacao rispetto alla ricetta originale, ma è comunque abbondante.: si potrebbe ridurre a 15 g e quindi anche il latte di soia a 20 g.

Semmai tu volessi usare farine naturali e non il mix, puoi usare farina di riso di finissima (50 g), fecola (40 g) e maizena (30 g).

Copri le tortine con una campana per dolci e lasciale fuori dal frigo, si conservano per circa tre giorni.

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.