Focacce/ Piatto unico/ video ricetta

Erbazzone senza glutine la video ricetta

Cet article est disponible en: Français (Francese)

Erbazzone o scarpasòun reggiano alle bietole

Erbazzone senza glutine la video ricetta - La Cassata Celiaca

Erbazzone senza glutine la video ricetta – La Cassata Celiaca

L’erbazzone, o scarpasòun, è una preparazione tipica reggiana a base di bietole, lardo e parmigiano.

Si tratta di una ricetta contadina, una sorta di focaccia salata, preparata con una pasta matta tirata molto sottilmente e cotta in forno.

È una ricetta che non conoscevo affatto, me ne ha parlato per la prima volta mia sorella e mi sono cimentata nella versione gluten free.

Non avendola mai assaggiata, non ho riferimenti sulla consistenza ed il sapore e ho proceduto alla cieca, anche perché sul web si trovano molte ricette ma non è chiarissimo quale possa essere quella originale.

Erbazzone senza glutine la video ricetta - La Cassata Celiaca

Erbazzone senza glutine la video ricetta – La Cassata Celiaca

L’ho preparata una prima volta e, benché il sapore fosse buono, la consistenza della pasta era gommosa.

Ho guardato dei video per capire bene come procedere e, seguendo alcuni consigli di mia sorella, ho optato per l’uso di due mix per pane.

Mi sono permessa di fare il video mentre preparavo l’impasto e assemblavo la torta salata: chiedo venia per ogni inesattezza, omissione o errore io possa aver commesso.

Forse essere celiaca è una fortuna, non potrò mai sapere se ciò che sglutino alla cieca ha una vaga somiglianza con la versione glutinosa originale e magari è meglio così, potrei restarci molto male.

Erbazzone senza glutine la video ricetta - La Cassata Celiaca

Erbazzone senza glutine la video ricetta – La Cassata Celiaca

Avevo il forno accesso con la pietrra refrattaria per cuocere la pizza di mio marito quindi, approfttando del forno caldo e abbassando la temperatura, ho cotto l’erbazzone.

Ecco spiegata la superficie bruciacchiata: temevo di avere rovinato tutto, ma non è stato così, anzi!

L’erbazzone era molto buono, la pasta sottilissima a tratti era sfogliata e il ripieno era proprio gustoso.

Avendo usato un parmigiano ben stagionato, quindi privo di lattosio, e avendo usato dei mix senza lattosio e lo strutto, alla fine la preparazione è anche lactose free.

Enjoy!


Erbazzone senza glutine la video ricetta - La Cassata Celiaca

Ingredienti per uno stampo da 14/16 cm

70 g Mix B Schär senza glutine

70 g Miscela per pane Nutrifree senza glutine

100 g acqua

un pizzico di sale

1 cucchiaino di strutto

per la farcia:

300 g bietole già lessate (oppure bietole e spinaci)

1 piccola cipolla

olio d’oliva

sale

pepe

lardo oppure pancetta a cubetti (per me pancetta a cubetti)

3 cucchiai colmi di parmigiano grattugiato

 

Procedimento

Inizia preparando la farcia.

Pulisci le bietole e lessale.

Se, come me, stai usando bietole congelate (oppure spinaci congelati), cuocile con pochissima acqua finché non saranno scongelate e lasciale scolare per bene.

Trita la cipolla e riduci a pezzetti piccoli il lardo oppure la pancetta.

Versa un poco di olio d’oliva in una casseruola e fai rosolare la cipolla e la pancetta, tenendo da parte un poco di pancetta tritata.

Quando la cipolla sarà tenera, unisci le bietole strizzate e tritate grossolanamente.

Aggiusta di sale e di pepe lascia insaporire per bene per qualche minuto.

Mentre la farcia raffredda, prepara la pasta.

Versa i mix, il sale e lo strutto in una ciotola e miscelali.

Unisci gradualmente l’acqua ed impasta in modo da ottenere una pasta molto liscia, omogena ed elastica.

Riponi la pasta in un sacchetto per alimenti, oppure sotto  la ciotola in modo che non prenda aria, e lascia riposare per circa 20 minuti.

Nel frattempo scalda il forno a 200°.

Riprendi la farcia e unsci il parmigiano grattugiato.

Dividi la pasta in due parti e stendile in due dischi sottilissimi.

Sistema un disco nello stampo, facendo fuoriuscire i bordi, riempi lo stampo con la farcia e copri con il secondo disco di pasta.

Ritaglia l’eccesso di pasta e sigilla bene i bordi.

Bucherella la superficie della pasta e ungila con un poco di olio d’oliva.

Guarnisci con la pancetta rimasta e cuoci per circa 30 minuti.

Se vedi che la superficie scurisce troppo, coprila con un foglio di alluminio.

Dopo circa 20 minuti di cottura, quando la pasta sarà quasi cotta, puoi eventualmente rimuovere la torta dallo stampo, poggiarla su di una teglia e cuocerla per il tempo restante in modo che anche il bordo e il fondo siano ben coloriti e croccanti.

Tutto dipende dal tuo forno: se hai la funzione ventilazione puoi usarla negli ultimi dieci minuti di cottura, aiuterà la superficie a colorirsi.

 

 

 

 

Cet article est disponible en: Français (Francese)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.