Pizza

Pizza valtellinese senza glutine

Pizza valtellinese senza glutine

Pizza valtellinese senza glutine - La Cassata Celiaca

Pizza valtellinese senza glutine – La Cassata Celiaca

Avere un lievito madre che funziona alla grande e non averlo mai usato per fare una pizza si può? Ebbene si! L’ho usato solo per fare il pane, ora ho deciso che è abbastanza grande per scoprire nuovi orizzonti e lo sta facendo al meglio, come con questa Pizza valtellinese senza glutine.

Volevo usare i funghi porcini, ma non è stagione e non ne ho trovati nemmeno di congelati, ho scelto quindi i cremini che sono buoni; se vi rimangono potete fare dei funghi trifolati come contorno.

Pizza valtellinese senza glutine - La Cassata Celiaca

Pizza valtellinese senza glutine – La Cassata Celiaca

Pizza squisita, bordo alto e croccante, nemmeno sembra che si tratti di una pizza senza glutine, vero?

Enjoy!

Pizza valtellinese senza glutine - La Cassata Celiaca

Pizza valtellinese senza glutine – La Cassata Celiaca

 


5 from 1 reviews
Pizza valtellinese senza glutine
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
Recipe type: pizza
Cuisine: italiana
Ingredients
  • per 1 pizza:
  • 50 g lievito madre senza glutine
  • 50 g Mix pizza senza glutine Nutrifree
  • 150 g Miscela pane e pizza senza glutine Molino Dallagiovanna
  • 150 g acqua
  • 1 cucchiaino di miele Millefiori Rigoni di Asiago non riscaldato
  • 1 presa di sale
  • 2 cucchiai di olio d'oliva
  • per il condimento:
  • funghi cremini o porcini
  • fontina
  • origano
  • peperoncino
  • olio d'oliva
Instructions
  1. Il pomeriggio precedente:
  2. Rinfrescare il lievito madre.
  3. La sera alle 21:
  4. Impastare tutti gli ingredienti per la base e ottenuta una pasta liscia, coprire con pellicola e lasciare a lievitare tutta la notte (temperatura in cucina inferiore ai 20°).
  5. L'indomani alle 11:
  6. Stendere l'impasto su carta da forno, lasciando che i bordi siano leggermente più spessi del centro.
  7. Lasciare lievitare fino alle 13.
  8. Pennellare con delicatezza tutta la pizza con olio d'oliva.
  9. Pulire con cura i funghi e affettarli finemente.
  10. Coprire la superficie della pizza con i funghi e spolverare con dell'origano.
  11. Scaldare il forno con al suo interno la pietra refrattaria alla massima temperatura.
  12. Infornare la pizza usando la carta forno per comodità per 10'.
  13. Togliere la pizza dal forno e condirla con abbondante fontina rapé e del peperoncino.
  14. Infornare ancora per circa 4'.
Notes
Per più pizze moltiplicate gli ingredienti.
Potete usare le farine che avete, ricordando che dovrete bilanciare l'acqua.
Se avete una cucina con una temperatura più alta della mia oppure se è estate, mettete la pizza in frigo durante la notte e toglietela dal frigo l'indomani mattina presto perché torni a temperatura ambiente e ricominci a lievitare.
Se non avete lievito madre, usate anche solo 1 g di lievito di birra.

Mielbio Miele Millefiori non riscaldato Rigoni di Asiago

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply
    Stefania
    9 Marzo 2016 at 8:11

    Bellaaaa!!! Anche io voglio una pizza con il lievito madre così! Non rinsecchita come la mia… Certo, non potevo pretendere di avere successo come te già la prima volta, però la seconda potrebbe girarmi un po’ meglio!
    Brava! Baci!

    • Reply
      Sonia
      9 Marzo 2016 at 20:35

      glià farai! fidati! grazie mille e bascetti…. ps. il pane ti è venuto bellissimo quindi…. 😉

  • Reply
    Federica
    9 Marzo 2016 at 22:10

    Fontina e Cremina. ..la prossima pizza è questa! ?

    • Reply
      Sonia
      11 Marzo 2016 at 18:19

      Federica, 😀 grazie!!

  • Reply
    Natalia
    10 Marzo 2016 at 7:36

    Sempre brava tu!

    • Reply
      Sonia
      11 Marzo 2016 at 18:19

      Natalia, grazie mille!

  • Reply
    Focaccia Con Bietole E Primosale Senza Glutine | La Cassata Celiaca
    16 Marzo 2016 at 7:01

    […] vi raccontavo per la pizza, il mio lievito madre è passato allo step successivo e adesso fa le cose da grandi, come questa […]

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.