Piatto unico/ Prodotti da forno/ Street food

Street food, la mattonella ma senza glutine

Street food, la mattonella ma senza glutine - La Cassata Celiaca

Street food, la mattonella ma senza glutine – La Cassata Celiaca

 

Uno degli street food tipici di Palermo è la mattonella: trattasi di ciò che noi qui chiamiamo “rosticceria“, una sorta di pasta simile alla pizza (per intenderci la stessa delle ravazzate, dei calzoni fritti etc…) stesa sottilmente, farcita con salsa, mozzarella e prosciutto (ma si presta a tante varianti), coperta con un altro strato di pasta e infornata.

Non ne mangio da 12 anni, non ricordo nemmeno più che sapore abbia, ma ricordo che tra le tante varianti mangiate ce n’era una con pasta sfoglia, quindi sotto aveva la pasta da rosticceria e sopra la sfoglia ed era una vera goduria.

Street food, la mattonella ma senza glutine - La Cassata Celiaca

Street food, la mattonella ma senza glutine – La Cassata Celiaca

Voi potete provare a farla secondo  tradizione, la pasta per rosticceria la trovate qui con glutine e trovate anche la video ricetta dei calzoni fritti altra tipico street food; io oggi mi sono cimentata nella versione senza glutine e che dire? davvero buona!

L’ideale sarebbe usare la pasta sfoglia senza glutine fatta in casa (qui il tutorial), ma se non c’è il tempo per prepararla si può usarne una confezionata.

Street food, la mattonella ma senza glutine - La Cassata Celiaca

Street food, la mattonella ma senza glutine – La Cassata Celiaca

Se volete la base più sottile e croccante, stendetela col mattarello e infornate su teglia classica oppure posizionatela sulla parte bassa del forno, altrimenti avrete come me una base morbida e un poco più alta che contrasta con la sfoglia.

Enjoy!

 


Street food, la mattonella ma senza glutine - La Cassata Celiaca

Preparazione:

Cottura:
Tempo totale:
Ingredienti:

250 g Mix per pizza senza glutine Nutrifree

200 -220 g acqua (meno acqua per una versione meno soffice)

4 g lievito

25 g strutto

25 g zucchero

5 g sale

per la farcia:

Salsa di pomodoro Mutti

Insaporitore per sughi al pomodoro Ariosto

mozzarella

prosciutto senza glutine

origano

per la copertura:

250 g pasta sfoglia senza glutine

1 tuorlo

semi di sesamo

 

Procedimento:

Preparare la pasta miscelando il lievito con l’acqua, unendo lo zucchero e versando la farina.

Impastare per bene e infine unire lo strutto e il sale.

Ottenuto un impasto uniforme, coprire e lasciare lievitare.

Cuocere la salsa e insaporirla a piacere con l’insaporitore.

Fare raffreddare.

Oliare leggermente due stampi da 16×16 cm usa e getta, dividere la pasta a metà e foderare gli stampi con le mani oliate, lasciando i bordi leggermente più rialzati.

Condire con salsa, prosciutto, mozzarella e origano.

Coprire con la pasta sfoglia, sigillando bene i bordi.

Battere il tuorlo con un goccio di latte e pennellare la superficie.

Spolverare con semi di sesamo.

Cuocere in forno caldo a 220° per circa 25′ o fino a coloritura.

Street food, la mattonella ma senza glutine - La Cassata Celiaca

Street food, la mattonella ma senza glutine – La Cassata Celiaca – Stampo Easy Bake di Guardini

Note:
Se preferite potete usare la pasta da rosticceria anche per ricoprire la mattonella, ma dovete fare un terzo di impasto in più e stendere la pasta sottilmente sia sopra che sotto.
Potete farcire anche con wrustel o carciofi.
Si conserva benissimo per parecchie ore, anche fono all’indomani.
Può anche essere consumata tiepida o fredda.
Potete usare un unico stampo antiaderente al posto di due piccoli.

 

 

You Might Also Like

16 Comments

  • Reply
    Daniela
    27 gennaio 2016 at 14:31

    Che meraviglia questa mattonella, mette appetito solo a guardare la foto 🙂
    Un bacio

    • Reply
      Sonia
      29 gennaio 2016 at 18:36

      grazie Dani, un bacio a te!

  • Reply
    Leti - Senza è buono
    27 gennaio 2016 at 16:16

    Accipicchia…ma questa è una delizia! Solo per provarla, verrei in Sicilia in questo momento! 😉 Anche perchè mette insieme pizza e pasta sfoglia, due impasti di cui sono golosissima…e il ripieno? Che te lo dico a fa’? Quindi, te ne rubo un bel pezzettone e ci faccio cena! Baci cara!

    • Reply
      Sonia
      29 gennaio 2016 at 18:38

      ha ha ha! se potessi la farei vegana anche per Michela (l’hai conosciuta a Rimini) ma non saprei da dove cominciare 😉 fino ad allora la faccio così e la mangio io anche per te, e ti penso tanto tanto! grazie e bacioni

  • Reply
    Mariabianca
    27 gennaio 2016 at 20:27

    Ti è venuta benissimo,brava!
    Quella di cui parli e’ la parigina che ho fatto una sola volta perché talmente buona da mangiarne in quantità spropositata.
    Prima o poi farò anche la mattonella…..

    • Reply
      Sonia
      29 gennaio 2016 at 18:40

      Maria, ecco!!! parigina!! grandiosa cara!! si ahimè… è troppo buona, non posso raccontare quanta ne ho mangiata perché mi vergogno! meno male che mi capisci! grazie e bacioni

  • Reply
    rosa maria zito
    27 gennaio 2016 at 21:20

    buonaaaa!!! complimenti a te, è perfetta!!! bravissima

    • Reply
      Sonia
      29 gennaio 2016 at 18:43

      Rosa, grazie tesoro! baci

  • Reply
    fimère
    27 gennaio 2016 at 22:06

    une recette gourmande vraiment un régal
    bonne soirée

    • Reply
      Sonia
      29 gennaio 2016 at 18:44

      merci Fimère, bonne soirée!

  • Reply
    Valentina
    28 gennaio 2016 at 19:52

    Oddio che cosa meravigliosa deve essere questa mattonella! E sempre bravissima tu!!! Ho l’acquolina a mille ^_^ Un abbraccio grande tesoro, buon weekend <3

    • Reply
      Sonia
      29 gennaio 2016 at 18:45

      dolce Vale, grazie mille!! felice fine settimana anche a te e bacioni

  • Reply
    Natalia
    29 gennaio 2016 at 10:09

    Che fame che mi metti! SI presenta proprio bene ed è davvero gustosa con quel ricco ripieno.
    Segno la ricetta. Baci.

    • Reply
      Sonia
      29 gennaio 2016 at 18:45

      grazie Natalia, sono sicura che apprezzeresti…bacioni cara

  • Reply
    Paola
    29 gennaio 2016 at 16:52

    Conoscevo la parigina ma non la mattonella,l’ho detto e lo penso la cucina siciliana è una vera goduria,grazie per questa favola di ricetta,gnam gnam

    • Reply
      Sonia
      29 gennaio 2016 at 18:46

      ecco io no…che bello il confronto! si la cucina siciliana è una delle pochissime cose della nostra isola di cui vado fiera! grazie e un bacio

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.