Non categorizzato

Pain d’épi …paradossalmente senza glutine

Ingredienti:
400 gr. farina*
200 gr circa acqua*
10 gr. lievito di birra
4 gr. sale
30 gr. strutto
olio d’oliva
* per la versione senza glutine ho usato un mix ispirato a quello creato da Olga del blog “Un cuore di farina senza glutine
200 gr. farina Mix B Schaer
100 gr. farina per pane e pizza Aglutèn
100 gr. farina per pane Nutrifree
* 320 gr. acqua circa

Tempo di preparazione: 15 min.
Buon inzio settimana e buon primo luglio.
Benchè siamo ormai in piena estate, la mia voglia di accendere il forno non si affievolisce, sono tenace io!
Ho visto, tanto per cambiare, Lorraine Pascal  preparare questo pane nella sua trasmissione televisiva e ovviamente mi ha conquistata. 
Ci ho provato una prima volta e benchè buonissimo, la forma non era esattamente questa. Quindi ci ho riprovato aggiustando il tiro.
Paradossalmente perchè? perchè “épi” vuol dire spiga e il mio pane è senza glutine, senza grano quindi, io sfacciatamente faccio un pane glutenfree a forma di spiga di grano…ma che soddisfazione!
C’è di fatto un solo trucchetto per questa forma, non fare lievitare troppo il filoncino. Per il resto consiglio l’uso di una forbice a lame lisce. 
Come al solito io uso lo strutto perchè con gli impasti senza glutine, che l’indomani già tendono a sbriciolare e a indurire leggermente, mi ci trovo meglio, ma voi usate pure l’olio d’oliva se lo preferite.
Questa volta, a differenza di altre, ho ottenuto una pasta lavorabile da subito, non come al solito appiccicosa e che poteva essere manipolata bene solo dopo una prima lievitazione. Ho subito lavorato la pasta sul piano leggermente infarinato, riuscendo ad ottenere un filone liscio e compatto, ecco il perché del bel risultato estetico.
Il pane è molto buono, davvero tanto, morbido e si accompagna bene sia con i salumi che con della confettura.
Ci vuole pochissimo a farlo e ve lo consiglio.
A presto.
Preparazione:
– Versare le farine nella ciotola dell’impastatrice, azionarla e versare gradatamente l’acqua in cui è stato sciolto il lievito.
– Appena l’acqua è del tutto assorbita, versare lo strutto ammorbidito e il sale.
– Fare impastare qualche minuto affinchè tutto sia ben assorbito.
– Infarinare il piano di lavoro e versarvi la pasta.
– Infarinare leggermente le mani e lavorare la pasta finchè non diventa ben liscia.
– Darle la forma di un filone, sistemarlo sulla placca da forno ricoperta da carta forno e coprirlo con pellicola trasparente oleata con olio d’oliva.
– Lasciare lievitare circa 30/40′ (non deve perdere la forma o allargarsi troppo).
– Infarinare le forbici, compattare il filone e praticare dei tagli (vedi foto), spostando i vari pezzi una volta a destra e l’altra a sinistra.
– Accendere il forno a 200°, oleare la superficie del pane con olio d’oliva, spolverizzare con farina setacciata e cuocere per 20′, poi alzare la temperatura a 250° e cuocere ancora 10′ perchè colorisca in superficie.

You Might Also Like

17 Comments

  • Reply
    Ketty Valenti
    1 Luglio 2013 at 9:01

    Ciao Sonia,ricetta nuova per me che non conoscevo io con i lievitati al momento non ci vado tanto daccordo ma mi piace ammirarli e quest'inverno chissà magari mi butto anch'io.Mi piacciono le tue ricette sei sempre chiarissima e dettagliata oltre a dare le due versioni con/senza glutine estremamente utili.Bacio e buon inizio settimana!
    Z&C

  • Reply
    Valentina
    1 Luglio 2013 at 9:44

    Beh ma è geniale, cara Sonia! 😀 Sempre bravissima, questo pane deve essere una bontà unica… oltre che bello! Complimenti, un bacione e buon inizio settimana! :**

  • Reply
    brownasi
    1 Luglio 2013 at 10:11

    ma tu lo sia che io ti adoro sempre, per le tue ricette e le tue foto di presentazione!!!! baci

  • Reply
    Stefania
    1 Luglio 2013 at 12:09

    Che bella creazione! Finchè non ho letto il procedimento pensavo fossero singoli paninetti posizionati a regola d'arte per la foto, invece è un unico filoncino, bello bello bello!
    Comunque lo strutto lo si può usare a cuor leggero, è dietetico rispetto all'olio di oliva, solo 890 calorie per 100 grammi contro le 900 del secondo ;-P Ma si sa, le cose buone non sono certo insalate e verdurine lessate 😉
    Baciiiiii

  • Reply
    paneamoreceliachia
    1 Luglio 2013 at 14:13

    I love you, Sonia. Sabato quando ho fatto la spesa ho comprato lo strutto…l'avevo già visto in un paio di tue preparazioni. Non vedo l'ora di provare a sforbiciare questo pane!!! ^_^
    Baci, Ellen

  • Reply
    Sonia
    1 Luglio 2013 at 20:03

    Ketty, non sai quanto mi renda felice il fatto di essere chiara, non è semplice per me esserlo, di solito è più facile vedere che leggere 😉 non ho dubbi che quando ti cimenterai avrai ottimi risultati! grazie e bacioni

    Valentina, grazie millle! sei un vero tesoro! buona settimana anche a te e bacioni

    Brownasi, ma che carina sei, grazie!! un bacione a te mia cara

    Ste, seeeee singoli panini!! seeeeallora il bello dov'era??! naaaaa è più bello sforbiciare allegramente! quoto sul cibo buono e quasi sempre calorico, ahimè…è la triste varità! grazie e baciuziiii

    Ellen, hihihi ho rovinato anche te! hihihi sgherzzzo! io lo uso sempre per molti lievitati anche glutinosi, cambia parecchio benchè a molti non vada a genio 😉 grazie mille!! baciiiii

  • Reply
    Giovanna Bianco
    1 Luglio 2013 at 23:03

    Un pane che è una delizia solo a guardarlo. Complimenti!!!!

  • Reply
    Claudia Magistro
    2 Luglio 2013 at 8:06

    paradossalmente adorabile, una spiga senza glutine
    unica sei
    *
    Cla

  • Reply
    ricettesenzaglutine
    2 Luglio 2013 at 9:45

    Brava Sonia, il caldo non ci fermerà! … la spiga senza glutine sarà pure paradossale ma divertentissima 😀
    Buona giornata!!!
    Bacione,
    Alessia

  • Reply
    Anna L.
    2 Luglio 2013 at 15:04

    Per motivi di salute farò la versione senza glutine.Non c'è niente di più buono al mondo che fare il pane in casa. Questa ricetta del pane è cosi dettagliata che chiunque è capace di fare il pane in casa.Un abbraccio

  • Reply
    Sonia
    2 Luglio 2013 at 16:07

    Giovanna, ma grazie mille mia cara! baciiii

    Claudia, hihihi ti piacìu? grazie gioia, baci

    Alessia, infatti non mi ferma mai!! sono contenta che sia piaciuta, l'ho trovata divertente! grazie e bacioni

    Anna L., grazie davvero, sono sempre contenta quendo riesco a rendere l'idea! un caro saluto.

  • Reply
    paneamoreceliachia
    2 Luglio 2013 at 16:16

    Eccomi, presente! Pascalina l'avevo vista anche io quindi mi sa che sta ricetta me la provo di certo! Mi ispira un sacco! Baci Soniuccia!!!
    Alice

  • Reply
    monica zacchia
    3 Luglio 2013 at 14:44

    adoro i paradossi , poi se sono tuoi! bella Soniuz

  • Reply
    sississima
    4 Luglio 2013 at 8:10

    nuova ricetta per me che ancora sono per metà a digiuno con i lievitati, un abbraccio SILVIA

  • Reply
    Sonia
    4 Luglio 2013 at 14:13

    Alice, bella la sua ricetta vero? non vedevo l'ora di provarla. grazie e baciiii

    Moni, mihhhh… che carina sei!! love love love

    Silvia, naaaa..non ci credo che ti sia a digiuno di qualcosa in cucina, sei molto brava!! grazie e un abbraccio anche a te

  • Reply
    CaterinaMotta CakeLover
    5 Luglio 2013 at 14:09

    Vai alla velocità della luce!!!! Mi stavo perdendo questo pane favoloso!!!!!!! Baci

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    3 Ottobre 2014 at 20:10

    l'ho fatto anch'io… e questo lo sapevi.
    ma anche pubblicato!
    baci bravissima

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.