Non categorizzato

Coppette di tiramisù alle fragole

Ingredienti:
per il pan di spagna:
4 uova
120 gr. zucchero
120 gr. farina (per me senza glutine per dolci Senzaltro)
per la crema al mascarpone:
250 gr. mascarpone
3 uova
vaniglia
100 gr. zucchero
per la decorazione:
fragole
savoiardi (per me senza glutine Senzaltro)
gelatina alimentare a freddo (facoltativa)
Tempo di preparazione: 1h
Ogni volta che mio marito va a comprare la frutta mi porta dei buonissimi cestini di fragole e stavolta ho voluto usarle per preparare delle squisite coppette dolci, da conservare tra le ricette estive e da declinare a proprio piacimento con la frutta di stagione.
Io amo le monopozioni, le trovo più eleganti delle pirofile.
Ho usato due ingredienti nuovi: i savoiardi senza glutine della Senzaltro e la mostarda di mele e zenzero di Cascina San Cassiano. 
Io non sono abituata alle mostarde, faccio fatica ad abbinarle e di solito per capirne la destinazione d’uso le assaggio. E così ho fatto. 
Questa mostarda è dolce ma ha un retrogusto fresco dovuto allo zenzero, per cui ho deciso di usarla in modo insolito, si sente e non si sente, ci si chiede cosa sia quel sapore particolare che da un tocco diverso. 
Inoltre l’ho usata a contatto del pan di spagna evitando una qualunque bagna. 
Mi è piaciuta tantissimo!
I savoiardi sono buonissimi! 
Noi celiaci sappiamo bene come un prodotto possa risultare, durante la masticazione, troppo pastoso, che si incolla al palato, ai denti e secca la bocca. Oltretutto i savoiardi senza glutine possono risultare anche ben poco friabili e poco inzuppabili. Ebbene non stavolta. 
Il sapore è eccellente, sono molto friabili e si inzuppano con molta facilità. Sono ottimi anche sbocconcellati nature. 
Ho deciso di usarli sbriciolandoli per evitare un secondo strato di pan di spagna e non hanno bisogno di inzuppo perchè l’umidità della crema già basta.
Posso dire che ho mangiato due coppette in un colpo solo? vabbè..l’ho detto!
A presto.
Preparazione:
Per il pan di spagna:
– Montare benissimo uova con zucchero.
– Incorporare delicatamente la farina setacciata.
– Versare il composto su una placca da forno ricoperta da carta forno, livellarlo in uno strato alto un dito e cuocere a 180° per circa 10/12′.
Per la crema:
– Fare uno sciroppo con 50 gr. zucchero semolato e 20 gr. acqua.
– Appena comincia a bollire facendo delle bolle picole ma senza arrivare a caramellare versarlo a filo sui tuorli e montare con le fruste finchè non si ottiene un composto spumoso, chiaro e ben montato, aggiungendo anche la vaniglia.
– Rifare lo stesso procedimento e versarli a filo sugli albumi appena montati.
– Incorporare il mascarpone al composto di tuorli e poi incorporare gli albumi.
Assemblaggio:
– Ritagliare dei dischi dal pan di spagna e posizionarli sul fondo delle coppette.
– Coprire i dischi con uno strato con troppo spesso di mostarda.
– Coprire con della crema.
– Fare una dadolata di fragole e distribuirne un poco sulla crema.
– Coprire le fragole con savoiardi sbriciolati grossolanamente.
– Finire con un altro strato di crema.
– Intingere 3 fragole  nella gelatina alimentare a freddo e posizionarle sulla crema.
– Conservare in frigo un paio d’ore prima di servire.
* l’utilizzo dello sciroppo al posto dello zucchero semplice serve a pastorizzare le uova, ma se si è sicuri della genuinità delle uova si può saltare questo passaggio.
* immergere le fragole di copertura nella gelatina alimentare a freddo serve a proteggerle ed evitare che avvizziscano o scuriscano e serve anche a far si che non rilascino succo sulla crema, macchiandola. Se non si trova la gelatina, posizionare le fragole ben asciugate sulla crema prima di servire le coppette.

You Might Also Like

14 Comments

  • Reply
    Ale
    21 Maggio 2013 at 17:35

    bellissime le tue coppe cara Sonia!

  • Reply
    Katia D G
    21 Maggio 2013 at 17:57

    Buonissime! Peccato che ho solo fragole e panna nel mio frigo! Segno subito, per tempi migliori.
    Forte il tuo assaggio-mostarda, da vera sperimentatrice in cucina. Senza esperimenti non c'è progresso e tu sei una vera scienziata culinaria.
    Ma senza bagna, rimane morbido ugualmente?

  • Reply
    Sonia
    21 Maggio 2013 at 18:07

    Ale, grazie ciccia :-X

    Katia, urchina che belle cose!! ora ti mando "'na cascittiàta" di dolci!! grazie mille di cuore :-X Si, rimane morbida perchè il pan di spagna l'ho fatto a sfoglia alta un dito quindi l'umidità della crema o della mostarda sono sufficienti… anche troppo 😉 ma se si usa un pan di spagna alto va di sicuro bagnato. Bacioni Katiù :-XX

  • Reply
    Vaty ♪
    21 Maggio 2013 at 19:44

    Tesoro, ,a queste sono coppette da re,! Io pure adoro il tiramusu alle fragole e lo faccio simile! Mio marito pure spesso mi fa lui la spesa ^_^

  • Reply
    niky_la_bi
    21 Maggio 2013 at 19:45

    Mamma mia che marcavi glia. Potrei esplodere a forza di mangiare. Scoprire il tuo blog con questa ricetta è una fortuna. Ciao. Ti seguirò.
    Nicole ^__^

  • Reply
    Manuela e Silvia
    21 Maggio 2013 at 20:42

    Divine queste coppe! il tocco della mostarda poi fà davvero la differenza nel sapore finale!
    complimenti anche per la preparazione del pan di spagna, sfida non certo semplice!
    bacioni

  • Reply
    Ketty Valenti
    21 Maggio 2013 at 21:13

    Che bellezza! ma sono sciccose da morire queste coppe,mi piace l'idea del tiramisù alle fragole e per giunta in coppa.
    Z&C

  • Reply
    Mariabianca
    21 Maggio 2013 at 22:05

    Un tiramisu davvero particolare,mi piace!!!

  • Reply
    Anna L.
    22 Maggio 2013 at 5:09

    Un tiramisù cosi non l'ho assaggiato mai, a me le fragole piacciono assai, e mi sembra una ottima ricetta, perciò devo sbrigarmi in prepararla prima che finisca la stagione delle fragole. Un abbraccio

  • Reply
    Sonia
    22 Maggio 2013 at 6:28

    Vaty, grazie tesoro! quando mio marito fa la spesa mi fa un favore enorme, per non parlare di quando mi sistema la spesa… un regalo vero e proprio 😉 bacioni ciccia :-X

    Nicole, ciao e benvenuta, sono contenta che ti piaccia e che tu sia ospite nel mio spazio. Grazie mille e buona giornata 😀

    Manuela e Silvia, grazie mille ragazze e baci :-X

    Ketty, anche a me piacciono assai, le rendono più golose vero? grazie gioia e baciuzzi :-X

    Mariabianca, grazie mille, buonissima giornata e bacioni :-X

    AnnaL. è buonissimo anche con le fragole, si meglio approfittarne subito prima che finiscano, grazie e un abbraccio anche a te :-X

  • Reply
    Valentina - La Pozione Segreta
    22 Maggio 2013 at 8:55

    Io adoro il tiramisù classico, alle fragole non l'ho mai provato, ma il tuo ha un aspetto delizioso!

  • Reply
    brownasi
    22 Maggio 2013 at 11:08

    concordo con valentina…alle fragole non so come sia ma è il momento di provare!!!!!!

  • Reply
    Anna Lisa
    23 Maggio 2013 at 8:52

    In questi giorni siamo molto in sintonia e anch'io ho fatto il tiramisu alle fragole per il comple del maritozzo la scorsa settimana. Per fortuna che non è uguale al tuo sennò mi prendevi per una "plagiatrice" 🙂

  • Reply
    Sonia
    23 Maggio 2013 at 9:49

    Vale, ma dai! e io che pensavo che fosse una ricetta vista e stravista! che bello! grazie e bacioni :-X

    Brownasi, grazie carissima, un abbraccio :-X

    Annalì, mih….è come guardare la stessa stella! bellissimo feeling….peccato che a casa mia lo mangi solo io! ma non ti prenderei mai per una plagiatrice, sarebbe un vero piacere fare una ricetta a 4 mani 😉

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.