Non categorizzato

Rosticceria salata Senza glutine

Ingredienti:

140 gr. farina senza glutine Farmo Fibrepan Low protein
60 gr. farina senza glutine Aglutèn miscela per pane e pizza

15 gr. farina senza glutine Pandea Il forno di Olivia

53 gr. latte
60 gr. tuorli
60 gr. uova
10 gr. lievito di birra
1 misurino latte in polvere prima infanzia senza glutine
1 cucchiaio miele
50 gr. burro
10 gr. sale
15 gr. zucchero
per il ripieno:
besciamella senza glutine (preparata con maizena)
prosciutto cotto senza glutine
mozzarella
 

Tempo di preparazione: 30 min.
Ogni promessa è debito! 
La settimana scorsa ho preparato la brioche salata di Vittorio Mandrich con glutine e oggi ecco la versione senza glutine. 
Stavolta ho fatto le cose per bene, lasciando la pasta in frigo tutta la notte e devo dire che il risultato si è visto, specie nella consistenza della pasta. 
Ho tratto spunto dalle miscele di farine di Olga e Manu e ho leggermente aumentato le dosi dei liquidi, ma roba da poco. 
Ho scelto come farcia un ripieno classico che si trova qui a Palermo, con besciamella, prosciutto e mozzarella, ma chiaramente ho fatto a mio piacimento e non ho rispettato le quantità perchè non le conosco.
La pasta è stramorbida, il restrogusto se c’è….non lo sento…forse sono sorda 😉 
Con questa quantità ho preparato 6 pezzi (si chiamano così i pezzi di rosticceria da noi, solo “pezzi”….) che possono sfamare due persone affamate o tre dotate ancora di decoro 🙂
Dopo il riposo in frigo la pasta è facilmente maneggiabile e si appiattisce non facilità senza rompersi.
Il ripieno può essere variato a piacimento, ma bisogna ricordare che dopo la farcia i pezzi vanno fatti lievitare, quindi evitare farcie troppo umide e liquide. Io di solito metto un fettina di prosciutto sotto e sopra la farcia per evitare cha bagni troppo la pasta e si apra in cottura perchè l’impasto spacca:  di solito funziona al 80%, si creano solo delle piccole aperture dalle quali fuoriesce il ripieno, ma ora va molto meglio di quando ho cominciato la produzione. 
In questa occasione si sono aperte quasi tutte, ma è uscita pochissima farcia e quindi va benissimo così; del resto la nostra pasta non è elastica 😉
Celiaci di tutto il mondo: bon appétit 😀
Preparazione:
– Miscelare le farine e versarle nella ciotola dell’impastatrice con il latte in polvere, lo zucchero e il miele.
– Sciogliere il lievito nel latte tiepido e  farlo incorporare alle farine.
– Incorporare anche le uova e appena sono state assorbite, aggiungere il burro morbidissimo insieme al sale.
– Lasciare che la macchina impasti dai 15 ai 20 minuti, mettere l’impasto liscio e omogeno in una ciotola e lasciare lievitare a 27° per un’ora.
– Riporre in frigo tutta la notte.
– Preparare la besciamella come di consueto, ma facendola molto più densa. 
– Quando la besciamella è fredda, tagliare a cubetti piccoli o tritare la mozzarella e tritare il prosciutto.
– Unire entrambi alla besciamella e mescolare.
– Lavorare la pasta sul piano infarinato leggermente perchè torni liscia e setosa.
– Dividere l’impasto in bocconcini di pari peso.
– Stendere ogni bocconcino in forma rotonda e sottile, ma non troppo.
– Adagiare una fettina piccola di prosciutto, coprire con una cucchiaiata di besciamella e coprire ancora del prosciutto.
– Chiudere delicatamente il cerchio di pasta farcita, facendo attenzione che la farcia non sporchi i bordi (se no non si chiuderenno facilmente) e sigillandoli bene.
– Adagiare i pezzi così ottenuti sulla teglia foderata da carta forno, poggiando la parte della chiusura sotto.
– Pennellare con tuorlo battuto con una goccia di latte la superficie dei pezzi e lasciare lievitare due ore.
– Cuocere a 180° per 14″.

You Might Also Like

29 Comments

  • Reply
    Vale
    18 Ottobre 2012 at 16:09

    lo sapevo che non dovevo clikkare sul tuo link… lo sapevo…

    sbav…

  • Reply
    2 Amiche in Cucina
    18 Ottobre 2012 at 16:30

    ha ragione Vale, meglio non vedere…..oppure passo a trovarti e me ne offri uno, favolosi, a presto

  • Reply
    Elena
    18 Ottobre 2012 at 16:31

    Da applauso!!!!!!!
    Bravissima, ma qando me la fai???
    Guarda che io mi trasferisco da te se continui così!
    Baci , è veramente spettacolareeeeee

  • Reply
    Anonimo
    18 Ottobre 2012 at 16:55

    mammma miiiiaaa sembrano buonissimiiiii brava brava bravisssima

    • Reply
      Sonia
      18 Ottobre 2012 at 17:04

      grazie milleeeeee :-))

  • Reply
    Sonia
    18 Ottobre 2012 at 16:57

    Vale, ha ha ha :-X

    2 amiche, hihihi con piacere :-X

    Elena, grazie ciccia!! tu non puoi 😉 tra 2 kg ne riparliamo se no la tua medica fa comu 'na chiattiddra 😀 baci baciiii :-X

  • Reply
    ann@...
    18 Ottobre 2012 at 17:21

    sonia ti adoro ^.^ questi sannafa' -.-

  • Reply
    Anna Musolino
    18 Ottobre 2012 at 19:18

    Sonia vedere la foto su fb e precipitarmi qui è stato tutt'uno….. marò che meraviglia di ricetta, dice bene Anna, questi sannafà!!!!! Ma perché non stiamo più vicine??? :'(

  • Reply
    Sonia
    18 Ottobre 2012 at 19:27

    Ann@ e Anna, grazie Annine 😀 dovremmo fondare il Glutenfree village e trasferisci lì tutte quante….l'iniziazione per le new entries sarebbe cucinare qualcosa senza glutine, se è buono ha diritto alla residenza…..se no va a stare ai margini del village 😉 bacetti :-X

  • Reply
    Mariabianca
    18 Ottobre 2012 at 20:06

    Quel calzone a metà parla da solo e dice…..mangiami!!!!
    Bravissima.

  • Reply
    Natalia
    19 Ottobre 2012 at 7:58

    Che belli. Hanno un bellissimo aspetto e saranno sicuramente buonissimi, ma io ho difficoltà a trovare le farine che indichi tu, il massimo che posso trovare è la Pandea classica, il mix B e quella per pane e pizza della coop. Tu in base a cosa di regoli nella scelta delle farine, come fai a capirne le diverse caratteristiche e quindi il risultato che possono dare? Grazie

  • Reply
    Anna
    19 Ottobre 2012 at 8:45

    No….nn ci posso credere!!!!
    Ma sono meravigliosi!!!
    Vediamo se riesco a farli, altrimenti mi rimarrà l'amaro in bocca!!!

  • Reply
    Anna Lisa
    19 Ottobre 2012 at 8:48

    Sonia sono stupendissimi questi pezzi!
    Dimmi un po' ma si potrebbero anche cuocere vuoti ed essere farciti dopo?
    Un bacione cara

  • Reply
    Claudia Magistro
    19 Ottobre 2012 at 9:01

    ragazza mia, passami un pezzo anche senza glutine sono buonissimi!
    sei messa al lavoro forzato eh? ahahahah
    baciuzzi lovvosi coriceddu
    Cla

  • Reply
    paneamoreceliachia
    19 Ottobre 2012 at 9:19

    Sonia, avevo visto la prima foto e mi era venuto un languorino, poi ho visto la terza con il ripieno e mi è venuto un languorone.
    Buoni, da copiare!!!
    ciao
    alice

    • Reply
      paneamoreceliachia
      19 Ottobre 2012 at 11:08

      Confermo che il languorino si è esteso all'altro capo d'italia…guardando in dispensa vedo che le farine ce le ho tutte, ma non è che per maggior velocità, me ne mandi un vassoietto dei tuoi???
      Baci, Ellen
      P.s. ti abbiamo citato come fonte qui http://la.repubblica.it/cucina/ricetta/savoiardi-senza-glutine/26491/ speriamo non ti dispiaccia!

  • Reply
    Micol
    19 Ottobre 2012 at 12:53

    Sonia! ho perso il lume della ragione!! Sono impazzita a vedere la super morbidezza dei questi "pezzi" di rosticceria!! Ora cado nello sconforto.. perchè non riesco mai a trovare la Agluten e la Pandea…
    E' assicurata una cosa però!! appena trovo le farine farò immediatamente questa bontà!

    Baciotti e complimenti!!! :***

  • Reply
    Sonia
    19 Ottobre 2012 at 14:30

    Mariabianca grazie 😀 bacetti :-X

    Natalia, la Coop credo che sia la stessa cosa della Farmo, la Pandea la trovi e la Aglutèn dovresti sostituirla con qualche altra farina…quale? ops…bisognerebbe chiedere alla guru dei mix nonchè colei che li ha inventati 😉 la Nutrifree nemmeno la trovi? oppure la Biaglut per pane da 1/2 kg nel pacco rigido? oppure la Piaceri Mediterranei miscela pane e pizza? se si una di queste magari va bene…..tutte le persone che usano i mix hanno come unica e sola fonte Un cuore di farina senza glutine, il blog di riferimento per noi celiaci..lì trovi di tutto sulle farine e sulle loro caratteristiche. Io mi regolo su quello che trovo e spesso ho fatto sostituzioni obbligate. Non so dirti con altre farine che resa avrebbero nel tempo, anche perchè i pezzi sono finiti la sera stessa, ma la differenza spesso la sia avverte nella durata e nel retrogusto…non resta che tentare. Grazie a te 🙂

    Anna, grazie! certo che devi tentare 😉

    Annalisuccia, certo cara! tipo panini che poi tagli e farcisci con maionese, salumi etc…anche ripieni di wrustel sono ottimi…bacioni :-X

    Claudiù, t'arrivò il pezzo che ti mandai?? 😉 grazie bedda, ti lovvo anche io :-X

    Alice e Ellen, grazie fanciulle!! mi dispiace?? e come potrebbe?? anzi, sono onorata!! ho condiviso, cliccato e commentato…grazie mille a voi e bacioni :-X

    Micolina, ciccia ho avuto questo problema per un sacco di tempo e devo dire che ahimè la differenza c'è. Ma la Pandea è in infima quantità mentre i 60 gr. di Agluten potrebbero essere sostituiti con Biaglut pacco rigido da 1/2 kg per pane, o Piaceri Mediterranei che si presta anche per essere usata da sola, o al più con al Nutrifree per pane…tu prova e poi sarà Fabietto a giudicare 😉 male che vada ci rivolgiamo ad Olga per consulenza…grazie mille e bacioni :-X

  • Reply
    Eva
    19 Ottobre 2012 at 21:01

    buonissimi! li devo fare per mia cognata!

    • Reply
      Sonia
      20 Ottobre 2012 at 18:11

      grazie Eva :-))

  • Reply
    Beglaubigte Übersetzung
    22 Ottobre 2012 at 13:55

    Wow! Great tip, looks wondeful!!!

    • Reply
      Sonia
      22 Ottobre 2012 at 14:38

      thank you so much

  • Reply
    spuntiespuntini senza glutine
    22 Ottobre 2012 at 18:59

    porca paletta che cosa spettacolare!!!per la prossima laurea mi fai il catering!!!!un bacione!

  • Reply
    Roberta - Pupaccena
    23 Ottobre 2012 at 21:35

    ti dirò… io mi lascerei andare tanto indecorosamente con questi pezzi qui! io che conosco bene il livello della rosticceria palermitana e quanto sono esigenti e fiscali i palermitani su rollò e calzoncini (ecc. ecc.) affermo senza possibilità di smentita che questi farebbero la felicità di TUTTI noi… altro che senza glutine!
    E mi ricorderò anche del consiglio sulla doppia fetta di prosciutto!

    :*
    roberta

  • Reply
    Sonia
    24 Ottobre 2012 at 8:08

    Spunti, hihihi grazie :-DD baciuzzi :-X

    Roberta, sono contenta che ti siano piaciuti 😉 buona giornata, ciau 🙂

  • Reply
    Valentina - La Pozione Segreta
    25 Ottobre 2012 at 10:20

    Sonia la tua rosticceria senza glutine è fantastica, ti è venuta proprio bene, sei bravissima!

    • Reply
      Sonia
      26 Ottobre 2012 at 13:28

      grazie Vale, tento sempre di imitare quella glutinosa…ma temo che non si arriverà mai a un risultato anche simile ….ma devo dire che questa qui è proprio buona 😀

  • Reply
    Ritroviamoci in Cucina
    27 Ottobre 2012 at 16:11

    Ma come fai a tirare fuori degli impasti così belli senza glutine? Io ho provato a preparare del pane per un mio amico celiaco, ma non sono rimasta affatto soddisfatta e senza poter formare la maglia glutinica non so come muovermi. Se vorrò fargli una sorpresa di certo verrò qui da te.
    Baci.
    Valentina

    • Reply
      Sonia
      28 Ottobre 2012 at 16:16

      è perchè noi celiaci facciamo di necessità virtù 😉 dovendo mangiare senza glutine e volendo mangiare bene ci impegniamo tantissimo. E poi noi celiaci abbiamo una santa che si è immolata per inventare dei mix di farine stupefacenti che garantiscono risultati eccelsi, se li segui non puoi sbagliare 😉 grazie e baci :-X

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.