Non categorizzato

Zucchine in tempura



Ingredienti:
zucchina genovese
200 farina
acqua
lievito secco
sale
olio per friggere
 

Tempo di preparazione: 15 min.
Preparazione:
Da
quando sono celiaca, una delle bestie nere mie, a parte la pasta
sfoglia che ho superato, è la pastella per la tempura o anche la
semplice pastella per fritture. Anni fa, poco dopo la mia diagnosi,
vennero a trovarmi mia sorella e mio cognato ed io, tutta contenta
perchè avevo qualcuno con cui condividere cibi verdurosi, preparai come
antipastino i broccoletti in pastella. Ai tempi “ac” (leggi -avanti cucina in simpatia-)
non avevo nessuna conoscenza delle farine senza glutine (infatti
preparai una panatura per la carne con la Schaer mix A per dolci
pensando che corrispondesse alla 00 di grano, invece c’è lo zucchero tra
gli ingredienti…non vi dico l’orrore!), non ne conoscevo le
differenze, la resa, i mix etc…e seguì la procedura che avrei seguito
prima. Ho sbollentato le cimette e poi le ho pastellate con la prima
farina che avevo e fritte…..argh….terribile! Sono l’amore di una
sorella e il rispetto di un cognato fin troppo educato hanno permesso
loro di mangiarle. Erano tutte unte, collose…una fatecchia insomma. Da
allora mi sono detta in latino (si perchè io tra me e me esco al
naturale): Sò….levaci manu! Sono trascorsi 6 anni e mai più ho
riprovato. L’aver visto Andy Luotto
che la preparava e aver memorizzato la farina usata mi ha dato nuova
linfa e oggi mi sono rimboccata le maniche (si fa per dire: ci sono 30°)
e in men che non si dica ho superato questo scoglio. Ho usato la farina
Mix It! della Schaer e per il resto ho fatto un pò di mélange tra la
ricetta sua e quella mostrata al corso fatto da Divini.
Ho diluito la farina alla quale ho aggiunto un quarto di sacchettino di
lievito secco con tanta acqua quanto bastava per renderla fluida (ma
non troppo: tipo besciamella), ho salato e lasciato riposare circa 30
min. Ho lavato la zucchina genovese (quella corta e verde scuro), l’ho
tagliata in fiammiferi sottili, ho passato nella pastella gruppi di 4/5
fiammiferi e li ho fritti in olio molto caldo. Vanno consumati caldi e
sono fantastici. Croccanti fuori e morbidi dentro, il sapore è ottimo e
la zucchina da il meglio di sé.
Ps. Elenuccia: tutti per te :))

Con questa ricetta partecipo al contest di Chechef

You Might Also Like

11 Comments

  • Reply
    franca
    22 Giugno 2011 at 15:27

    che dire sono davvero invitanti,ora poi ho anche
    le zucchine del mio orto,quindi meglio di così………….
    ciao baci

  • Reply
    Sonia
    22 Giugno 2011 at 15:31

    Franca, con quelle tue sarebbero anche più buone 😉 grazie e baci :X

  • Reply
    Ylenia
    22 Giugno 2011 at 16:00

    Meno male che hai deciso di riprovare, sono degli
    antipastini troppo buoni per rinunciarci, e sono
    felice che hai trovato la formula perfetta.
    Bravissima come sempre!!!

  • Reply
    spuntiespuntini senza glutine
    22 Giugno 2011 at 16:59

    Vedi che bisogna sempre riprovarci?
    certo questa volta avevi qualche dritta in più ma il tuo risultato
    non è per niente male..anzi..sembrano proprio deliziose!
    Ma sai se per caso, la farina usata per la tempura in Giappone
    sia senza glutine?Una volta avevo letto qualcosa, e mi pare che sia
    un mix di farina di riso e qualcos'altro che non ricordo, ma comunque
    senza glutine!

  • Reply
    Mirtilla
    22 Giugno 2011 at 17:17

    ma che buone!!

  • Reply
    Stefania
    22 Giugno 2011 at 17:17

    mamma mia che belle!
    🙂
    Ho guardato sul mio libro di cucina giappo,
    e dice solo 120g di farina, 1 uovo e 1 bicchiere
    di acqua ghiacciata…
    Gli autori sono giapponesi, la questione (se usino farina di riso o altro) incuriosisce
    anche me! ^__^

  • Reply
    fantasie
    22 Giugno 2011 at 20:02

    Io vorrei usare solo la farina di riso… per la mia solita fissa del naturalmente senza glutine… però, se Elenucvcia, ne lascia qualcuna anche a me, io non disdegno! 😉
    Baciiiii
    P.s. Se ci fai una salsetta puoi partecipare all'MTChallenge!

  • Reply
    il cucchiaio magico
    22 Giugno 2011 at 20:15

    brava, brava, brava, come si dice chi la dura la vince, e tu hai vinto anche questa sfida, ottenendo risultati eccellenti, ancora brava

  • Reply
    Natalia
    23 Giugno 2011 at 5:43

    Che bella questa ricetta.
    Il tuo fritto sembra bello asciutto e croccante.

  • Reply
    Luana
    23 Giugno 2011 at 9:39

    Ciao! Ma che belle le ricettine del tuo blog!
    Questa tempura di zucchine deve essere una bontà!
    Mi iscrivo come sostenitrice! ^_^
    A presto!

  • Reply
    Sonia
    23 Giugno 2011 at 10:55

    Ylenia, grazie 🙂 è come dire che ho fatto la mala vita per non provare 😉 baci :X

    Spunti, grazie ragazze 🙂 in effetti nella tempura non credo che ci vada il lievirto
    e di sicuro credo che non usino farine di grano, non
    penso faccia parte della loro tradizione. Quindi o è riso o magari che sò..tapioca… buondì baci :X

    Mirtilla, grazie 🙂

    Stefania, io la pastella l'ho messa in frigo nell'attesa
    ma non credo che serva per via del lievito. Nella tempira
    giapponese credo che usino solo acqua ghiacciata e farina di riso o similia.
    In effetti esistono troppo varianti, ma credo che la ricetta originale sia solo uno, il punto è trovarla .)

    Stefania/Fantasie, =)) la farina di riso chr mi ha portato Elenuccia è dellw
    Vital Natura ed è finissima. Il punto è che diventa troppo croccante ma va provato. grazie e baci :X
    ps. il fatto è che li ho già mangiati esenza salsetta quindi è tardi per partecipare, ma grazie 🙂 magari alla prossima…

    Concetta, hi hi grazie 🙂 troppo buona baci baci :X

    Natalia, si si lo era 🙂 grazie e baci .x

    Luana, grazie e benvenuta 🙂 ti auguro una bella giornata 🙂

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.