Non categorizzato

Kougelhopf

Ingredienti:
400 gr. farina
60 gr. zucchero
2 uova
120 ml latte
16 gr. lievito di birra
160 gr. burro a pomata
8 gr. sale
cioccolato in gocce/uvetta
mandorle

Tempo di preparazione: 30 min
Preparazione:
Il Kougelhopf o Kouglof è una ciambella tipica della regione francese dell’Alsazia. Viene preparata sia in versione dolce che salata e somiglia tanto ad una brioche. Ho preso questa ricetta qui e l’ho soltanto modificata nella farina (per me farina senza glutine Biaglut pacco da 1 kg) e le gocce di cioccolato al posto dell’uvetta. 
Mescolare la farina e lo zucchero, sciogliere il lievito nel latte tiepido e versarlo sulla farina insieme alle uova. In totale tra uova e latte dobbiamo avere 220 ml di liquidi. Iniziare ad impastare, aggiungere il sale e il burro a pomata poco a poco. Impastare bene, coprire e lasciare lievitare circa un’ora. Riprendere l’impasto, aggiungere l’uvetta o le gocce di cioccolato, lavorare nuovamente e sistemare l’impasto in uno stampo adatto imburrato e infarinato, nel quale avremo sistemato delle mandorle tra le scanalature sul fondo (io ho omesso anche questo).  Il mio è uno stampo antiaderente da budino della Guardini, l’ho imburrato per sicurezza ma potevo evitare data la materia grassa presente nell’impasto. Lasciare lievitare ancora un’ora e poi infornare a 200° per circa 45 minuti. Lasciare raffreddare, spolverizzare di zucchero a velo (io Easyglut senza glutine) e servire tiepido o freddo. E’ molto buono, si accompagna benissimo ad un latte o un thé caldi e si conserva bene per qualche giorno. Non è troppo dolce e pur avendo usato la farina senza glutine mi ritengo molto soddisfatta del risultato.

Con questo dolce partecipo alla raccolta di ricette francesi di Gnam Gnam

You Might Also Like

11 Comments

  • Reply
    Mirtilla
    7 Febbraio 2011 at 9:40

    che fantastica lievitazione!!

  • Reply
    Sonia
    7 Febbraio 2011 at 11:10

    Mirtilla, è già 😉 mi ha dato una grande gioia 🙂

  • Reply
    Tinny
    7 Febbraio 2011 at 13:25

    Dovrei stare chiusa in casa una settimana
    e provare a cucinare praticamente tutto qllo
    che fai…ebbasta!!!

  • Reply
    Tiziana
    7 Febbraio 2011 at 13:59

    Io vorrei stare chiusa nella casa di Tinny e provare tutto quello che cucina ^_^
    Soniuccia, io questo voglio te lo prenoto *_* sembra più soffice di un pandoro!

    p.s. mia cara giudicessa, si parte!

  • Reply
    il cucchiaio magico
    7 Febbraio 2011 at 15:47

    ma certo che puoi ritenerti soddisfatta, è venuto una meraviglia, bravissima

  • Reply
    Sonia
    7 Febbraio 2011 at 15:54

    Tinny, così poi mi levi il saluto!!! =))…grazie cara :X

    Tì, sembra ma non lo è perchè oggi si indurito parecchio e va scaldato prima di consumarlo. Il sapore invece è integro….cara emozionata mi sento per il contest e per altro ;)) a prestissimo…bacetti contestosi :X

    Concetta, grazie anche a te 🙂 come dicevo a Tiziana oggi ha perso molto della sua morbidezza interna…bisogna vedere se l'originale è anche così o è colpa della nostra farina. Io la prossima volta userei il mix di farine per brioche delle mitiche.. 🙂

  • Reply
    Stefania
    7 Febbraio 2011 at 20:27

    Mi sembri Mary Poppins!!! 😀
    Ma quante ricettine splendide tiri fuori dalla tua cucina-fucina?!?!
    Sei insuperabile, bravissima!!
    Questa ciambellona con il buco è fantastica…
    Smack

  • Reply
    Sonia
    8 Febbraio 2011 at 16:53

    Stefina, ma a te non arrivano i depilantes della Schaer con le ricettine? Io da lì ho avuto l'idea ma cercando conferme sulla ricetta originale alsaziana sono inciampata su quel sito e ho copiato di lusso! 😉 ammore domani la rifò 😀 bacetti burrosi :X

  • Reply
    Tiziana
    9 Febbraio 2011 at 10:43

    …ribattezzato cucciolof, per la cronaca *_*

    p.s. ha un nome impraticabile, ma l'aspetto mi fa rumoreggiare lo stomaco per la fame!

    Baci cucciolof-osi

  • Reply
    Sonia
    9 Febbraio 2011 at 12:15

    Tì…. =)) =)) ricambio i bacetti :X :X

  • Reply
    Kougelhopf al cacao senza glutine- La Cassata Celiaca
    9 Gennaio 2017 at 9:01

    […] Il Kougelhopf non è nuovo nella mia cucina; l’ho preparato per la prima volta quasi 6 anni fa (stento a credere che sia passato tanto tempo!). Da allora penso di avare fatto passi da gigante sotto molti aspetti, aiutata dalla maggiore reperibilità di preparati appositi senza glutine che hanno stravolto i risultati che ottenevo prima. […]

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.