Non categorizzato

Plumcake all’olio d’oliva e arancia

Ingredienti:

400 gr. farina
2 cucchiaini di lievito
la punta di un cucchiaino di sale
300 gr. zucchero 
240 gr. olio d’oliva
scorza d’arancia
5 uova fredde
120 ml succo d’arancia
120 ml vino bianco secco

Tempo di preparazione: 30 min.

Preparazione:
Ho trovato questa originale ricetta di plumcake nel sito di Sandra Avital “Le Pétrin” ed esattamente qui. Dolce perfetto per chi non può mangiare latte e derivati, poichè il burro, onnipresente in questi dolci, è sostituito dall’olio. Non ribaltatevi sulla sedia per l’enorme quantità di olio: queste dosi sono per due plumcake da 1 lt, quindi non dovete fare altro che dimezzarle 😀 Nel mio caso ho usato la farina “Miscela per Dolci” della Piaceri Mediterranei, ma voi potete usare una comune farina per dolci 00.
Si comincia montando l’olio con lo succhero per qualche minuto finchè non diventa più chiaro e leggermente spumoso. Aggiungere un uovo alla volta (uova fredde di frigo) e fare montare bene prima di aggiungere l’altro. Setacciare la farina con il lievito, la scorza d’arancia tritata e il sale e aggiungerne un terzo nell’impasto. Versare il succo d’arancia e poi un altro terzo di farina. Aggiungere il vino (o altro succo d’arancia) e infine il resto della farina. Usare uno stampo da plumcake ben antiaderente (si evita di imburrare e infarinare) e infornare a 190° per 50 min. Fare intiepidire e sformare. Il sapore è molto particolare, si sente leggermente il sentore di olio e arancia, vale la pena di provare. Nel mio caso, dopo 30 minuti di cottura, la superficie era troppo cotta e caramellizzata, ho quindi abbassato la temperatura a 160° cuocendo altri 5 minuti e ho sfornato per evitare che bruciasse. Premetto che  ho usato un piccolo forno elettrico ventilato nuovo che ancora non conosco. Ho cotto solo cibi salati finora e mai dolci e soprattutto non so come usare un forno ventilato 😀 devo ancora racapezzarmi…dunque ho usato il forno nuovo invece del vecchio (più grande e più testato) e credo che sia questa la causa. In secondo luogo è probabile che la farina usata abbia mantenuto l’impasto più umido. Nonostante tutto il dolce è molto buono e va riprovato con cottura più adeguata prima di giudicare se la farina è azzeccata o meno. Grazie Sandra 😀

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply
    Mariana
    3 Agosto 2010 at 13:25

    E' quello che hai fatto ieri?dalla foto sembrerebbe buono…………….

  • Reply
    Stefania
    3 Agosto 2010 at 16:45

    Gnam, il profumo d'arancia renderà di certo speciale questo dolce.
    Mariana, l'indicativo presente si addice di più per le preparazioni di Sonia, abbandona il condizionale…soprattutto se ti dice che dopo un giorno non c'era più nemmeno l'ombra!!

    Brava ancora!

  • Reply
    fantasie
    4 Agosto 2010 at 6:20

    Io, i dolci, li cuocio sempre a forno statico e mai ventialto, perché appunto succede questa cosa e cioè che fuori si cuoce subito e dentro resta un po' umido. Per il resto vorrei provare anche io questa nuova farina… magari proprio con questo dolce!
    Baci

  • Reply
    Sonia
    4 Agosto 2010 at 10:07

    Mariana: molto buono, anche perchè l'olio è di qualità 😀

    Stefania: quoto!!

    Fantasie: mi sa che devo imparare in fretta sta cosa del forno …se lo provi fammi sapere come è il tuo risultato 😀

    buona giornata a tutte

  • Reply
    Glu.fri cosas varias sin gluten
    4 Agosto 2010 at 13:22

    buonooooooo !!

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.