Non categorizzato

Involtini di verza o “Sarmale”

Ingredienti:
1 kg. carne di maiale tritata
1 verza o cavolo capuccio
2 grosse cipolle
2 grosse carote
3/4 pomodori maturi o pelati
1 bicchiere di riso
prezzemolo tritato
finocchietto tritato
sale
pepe
olio d’oliva

 
Tempo di preparazione: 30 min.
Preparazione:
Aspetto da un sacco di tempo di postare questa ricetta e finalmente eccola. E’ una ricetta tipicamente rumena e il suo nome originale è “sarmale”. E’ la ricetta delle feste che mangio da quando ero piccolissima e che a casa mia è un’istituzione. Io non l’ho mai fatta perchè lascio l’onore e l’onere a mia mamma. Poverina l’ho talmente condizionata (anche mia sorella è vittima di Blogger!)  che non solo ha fatto le foto ma le ha fatte pure passo passo! E’ un piatto unico poichè contiene proteine, carboidrati e fibre, ma capisco che da noi possa essere consumato come seconda portata. Di norma vanno accompagnati con un poco di panna da cucina versata sopra gli involtini o con dei crauti. Sono ottimi sia caldi che freddi e una volta cotti possono tranquillamente essere congelati. Di solito le foglie di verza vanno leggermente sbollentate e poi messe da parte su uno strofinaccio pulito a gocciolare, ma mia mamma ha trovato il modo di saltare questo passaggio fastidioso (oltretutto se si tengono in acqua leggermente di più si spappolano le foglie e addio involtini!): mette la verza in congelatore per un paio di giorni e poi lo fa scongelare a temperatura ambiente, così le foglie sono molto più maneggevoli. A parte, in una ciotola, vanno mescolati la carne cruda, la cipolla e le carote tritate finissimo, sale, pepe, finocchietto selvatico e prezzemolo anch’essi tritati, il riso a crudo, i pomodori spellati e tritati o schiacciati con lo schiaccia-cipolle e un filo d’olio. Si mescola bene e si distribuisce un mucchietto di ripieno sulla foglia di verza (o se le trovate le foglie di vite). Se le foglie sono troppo grandi le dividete a metà. Chiudete l’involtino cercando di non far fuoriuscire il ripieno. La verza rimasta si taglia a striscioline sottili. Si prende la pentola a pressione, si adagia sul fondo una parte della verza rimasta, si collocano gli involtini a strati e per finire si chiude con altra verza rimasta. A parte si fa bollire dell’acqua con sale e con essa si ricoprono gli involtini. Si cuoce in pentola a pressione per 30 min. oppure in pentola normale per 1h30 min.  Se amate il gusto aspro potete aggiungere il succo di un limone o una scatola piccola di crauti. Nella cucina rumena si gioca molto con il contrasto salato/aspro: nelle minestre, che sono prettamente di verdure senza la pasta, viene aggiunto il succo di limone, oppure la panna se il minestrone è piccante oppure ancora peperoncini piccanti etc…visto il freddo che c’è in inverno la cucina piccante o forte serve a riscaldarsi.

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply
    speedy70
    6 Aprile 2010 at 12:37

    Ciao e piacere di conoscerti! Molto invitanti i tuoi involtini, brava! Se vuoi dare una sbirciatina al mio blog http://atuttacucina.blogspot.com
    Ti aspetto!

  • Reply
    Sonia
    6 Aprile 2010 at 16:09

    Ciao Speedy, sono venuta a trovarti a casa tua, molto carina e mangereccia 😀 copierò qualche idea di sicuro
    Ciao e a presto

  • Reply
    alessandra (raravis)
    14 Gennaio 2011 at 18:06

    Sonia, grazie. E grazie anche all'MTChallenge che mi ha permesso di fare un giro qui sopra e di scoprire un blog davvero molto, ma molto bello. mi metto nei tuoi lettori fissi e ti aggiungo ai nostri preferiti. E "mi prendo" la ricetta della verza, fuori concorso, purtroppo.
    Grazie ancora
    ale

  • Reply
    Sonia
    14 Gennaio 2011 at 18:50

    Alessandra, grazie a te 🙂 ne sono onorata 😉 prenditela con piacere e non ha importanza se non partecipa all'MT. Grazie per la visita, l'adesione e le belle parole
    Ciao

  • Reply
    Mapi
    17 Gennaio 2011 at 8:34

    Buoni, buonissimi questi involtini che prevedono la pentola a pressione, uno dei miei tegami preferiti.

    Un bacione!!!

  • Reply
    Sonia
    17 Gennaio 2011 at 9:33

    Grazie Mapi, in effetti io li adoro 🙂
    bacioni :X

  • Reply
    Fette di cacao al latte (per tutti e per celiaci) e due premi | La cassata celiaca
    10 Settembre 2015 at 9:52

    […] 2.Torta al caffè 3.Involtini di carne 4.Ravazzate col ragù 5.Arancine 6.Torta Setteveli 7.Involtini di verza o “sarmale” I miei 3 cibi preferiti (solo 3…credevo 300!): 1.Cioccolato in tutte le sue possibili […]

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.