Non categorizzato

Crostata e arance (glutenfree)

Ingredienti:

Pasta frolla senza glutine
Per la frolla con glutine:
300 gr. farina 00
170 gr. burro
100 gr. zucchero
3 tuorli
Per il ripieno:
125 gr. farina di mandorle
125 gr. zucchero a velo
125 gr. burro
Crema pasticcera:
125 gr. latte
2 tuorli
14 gr. maizena (amido di mais) o farina
Per la decorazione:
3 arance rosse
800 gr. zucchero
600 gr. acqua

Tempo di preparazione: 1 h
Preparazione:
Questa ricetta l’ho presa da Maurizio Santin in Dolcemente, l’ho resa “celiaca” e ho ridotto le dosi perchè bastassero per una sola crostata. Il giorno prima di preparare la torta bisogna semi-candire le arance. Bisogna lavare benissimo le arance e tagliarle a fettine non troppo sottili. In una casseruola versare prima l’acqua e poi 600 gr di zucchero e portare a bollore su fiamma alta. Quando comincia a sciroppare inserire le fettine di arancia e abbassando la fiamma fare cuocere per 5 minuti. Togliere le fettine dallo sciroppo e metterle a scolare su di una gratella. L’indomani riprendere lo sciroppo, aggiungere altri 200 gr. di zucchero, riportare a bollore e inserire nuovamente le arance. Fare cuocere per 5 minuti e toglierle dallo sciroppo facendole asciugare. Nel frattempo bisogna preparare la frolla. Per quella senza glutine cliccare qui. Per la frolla con farina normale, sabbiare prima la farina con il burro e poi aggiungere lo zucchero e i tuorli. impastare velocemente creando un impasto omogeneo e mettere in frigo per 30 min. prima dell’utilizzo. Si può fare anche il giorno prima e tenerla in frigo. Stendere la pasta nello spessore di circa mezzo cm. su carta forno e posizionarla nella tortiera con tutta la carta forno (vi aiuterà a toglierla più facilmente). Bucherellare il fondo e i bordi e posizionare un foglio di carta alluminio all’interno che ricorpirete di sale grosso per evitare che la frolla gonfi in cottura. Infornare a 180° fino a colorazione (circa 20 min.). Togliere con cura l’alluminio pieno di sale e, se la frolla fosse ancora poco cotta, infornare per qualche altro minuto. Preparare la crema pasticcera mescolando i tuorli con lo zucchero e inserendo la farina. Fare bollire il latte, versarlo sul composto di uova, mescolare e mettere sul fuoco finchè non addensa. Mentre la crema raffredda possiamo preparare la crema frangipane. Mescolare il burro a pomata con lo zucchero a velo e quando diventa bianco e spumoso inserire la farina di mandorle. La colorazione della mia crema è più scura perchè ho frullato le mandorle con tulla la pellicina. A questo composto aggiungere 6 cucchiai di crema pasticcera e mescolare. Prendere la crostata, versare all’interno la crema e ricoprire con le arance. Santin ha messo due strati di arance e l’ho fatto anche io, ma le mie erano tagliate più spesse e quindi il risultato sia estetico che gustativo non è stato uguale. Infornare in forno caldo a 180° finchè la crema non scurisce. Dunque: io qui ho avuto dei problemi perchè l’ho tenuta in forno una decina di minuti, ma siccome la mia crema era già scura non ho capito bene se era cotta o meno. L’ho tolta dal forno e l’ho fatta raffreddare. Quando l’ho tagliata ho realizzato che la crema era troppo fluida e la crostata ancora troppo chiara. Quindi ho messo della carta alluminio per tappare il buco creato dalla fettina che avevo tagliato e l’ho re-infornato per altri 15 minuti a 180°. Stavolta il colore era quello che doveva essere e quando si è raffreddata e l’ho tagliata anche la consistenza della crema era migliorata. Deve essere cremosa ma sostenuta. Il gusto è molto particolare e il contrasto con l’arancia è azzeccatissimo. Ripeto che l’unica pecca è data dallo spessore delle arance che avrei dovuto fare più sottili. La mia è una versione glutenfree, ma difficilmente un non celiaco che la mangiasse se ne accorgerebbe.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.